Russell Crowe. I suoi 3 personaggi letterari più importanti.

Es Russell Crowe, la mia passione per le passioni cinematografiche, e oggi cadono 54 aprile. Questo attore, nato Kiwi a Wellington, in Nuova Zelanda, e cresciuto con un koala australiano (ora è diventato un grandissimo), ha fatto TUTTO al cinema, il meglio e il peggio, e ovviamente ha alcuni personaggi letterari a suo merito. Quindi oggi è questo articolo molto personale in cui le mie due passioni, la letteratura e il cinema, coincidono al loro apice.

Sebbene ce ne siano altri nella sua carriera, questi tre personaggi letterari sono i più rilevanti. Bud bianco (che gli ha dato il suo primo successo e riconoscimento internazionale), Jack Aubrey y Javert, creato da tre scrittori molto diversi tra loro. Li rivedo per celebrare quei 54 anni. Che il doppio compagno, e che li vedo. Koala o qualunque cosa serva.

Russell Crowe

Con Crowe non c'è via di mezzo. Sono quasi 20 anni dietro la sua vita e i suoi miracoli e ho incontrato TUTTI i tipi di fan fedeli o detrattori arrabbiati della sua carriera o della sua persona. io ho aneddoti ovunque e ho combattuto vere battaglie dove tutto il sangue virtuale immaginabile è stato versato. Chi conosce il mondo dei fan lo sa bene.

Ma indipendentemente dagli amori e dagli odi per questo attore in una qualsiasi delle sue sfaccettature, se c'è qualcosa che caratterizza la sua carriera nel cinema, è il suo capacità di scomparire nei personaggi che interpreti. Anche a prescindere dalle preferenze personali per l'uno o l'altro dei suoi oltre 30 film o per la loro maggiore o minore qualità o per il successo raggiunto, tale capacità viene mantenuta in tutti loro. Se anche lei è accompagnata dalle sue trasformazioni fisiche in diverse occasioni, hai semplicemente visto solo il personaggio.

Il punto è che in realtà, che abbiamo avuto davanti più di una volta a quest'uomo, gli abbiamo dato la mano e abbiamo scambiato una parola con lui, possiamo attestare che questa capacità è a proiezione esterna di un'energia interiore quasi palpabile. Quell'energia che riempie e attraversa uno schermo e non ha bisogno di parole per esprimere nessuna emozione. Come persona e come personaggio. E quella galleria di personaggi è molto lunga, ma ora andiamo con questi 3 personaggi genuinamente letterari.

Bud White - LA Confidenziale (1997)

Avrei bisogno di un file dozzina di articoli essere in grado di descrivere, raccontare o esprimere cosa significa questo personaggio nella mia vita cinematografica, letteraria e personale, quindi dovrò restare sul cemento. Nella mia lista piuttosto lunga di personaggi che sono riusciti a riempire la mia anima fino all'orlo di emozioni, l'agente (in seguito sergente) Wendell "Bud" White è il primo di gran lunga e alla pari con un altro suo collega nordico più contemporaneo.

creato da James ellroy, White è uno dei membri della Santissima Trinità dei poliziotti che recita nel romanzo che il cane pazzo ha dato alla luce nel 1990. Molto del mio amore per il genere nero lo devo alla performance di Crowe nel adattamento spettacolare firmato da Curtis Hanson sette anni dopo. È stato quello che mi ha portato al romanzo. Da lì a divorare tutta Ellroy e accettare una volta per tutte che il antieroi e personaggi letterari maschili, oscuri, tormentati e selvaggi quanto profondamente umani sono la mia debolezza.

La mia ossessione era tale che scrivevo persino la mia storia come continuazione del residuo emotivo che il film e il romanzo mi hanno lasciato. E non esito a considerare Bud come il miglior lavoro dell'intera carriera di Crowe.

Jack Aubrey - Master and Commander (2003)

Si potrebbe dire lo stesso per il capitano Jack Aubrey. Perché quando ho scoperto che Crowe lo avrebbe suonato, sono andato anche direttamente a prenderlo tutto serie di romanzi nautici scritto da Patrick O'Brian. Con una predilezione fin dall'infanzia per il genere di Adventures e, in particolare, di quelli che passano in mare e sui velieri, Li avevo in sospeso e le riprese del film erano una scusa perfetta. Li ho letti di fila.

Dalla prima pagina di quella serata musicale a Mahón, quando Aubrey e Stephen Maturin si incontrarono, sapevo che Crowe l'avrebbe fatto di nuovo. Naturalmente ho finito di leggere la serie molto tempo dopo aver visto il film. Così è stato. Il rumoroso, amante della musica, audace, eccessivo, sconsiderato ma anche quasi innocente Il capitano della Royal Navy Jack Aubrey poteva essere incarnato solo in qualcuno come Crowe.

Ma c'era anche il suo connazionale Peter Weir dirigere la funzione. E chi conosce il cinema di questo prestigioso regista sa del suo gusto squisito e meglio farlo nella creazione di immagini. Se aggiungi un cast di attori britannici tutti nati ai ruoli che interpretano, il file il risultato è eccezionale. Certo, per leggere i romanzi è necessario che ti piaccia il genere. In caso contrario, potrebbero essere troppo tecnici a causa della loro lingua.

Javert - Les Miserables (2012)

L'adattamento cinematografico di mitico musical creato dai francesi Claude-Michel Schönberg e Alain boublil è stato meno fortunato. Basato su uno dei classici dei classici della letteratura non solo di gala ma firmato in tutto il mondo da Victor Hugo, il musical è forse il più memorabile di quanti ne sono stati fatti. E senza dubbio il più riuscito, tanto che probabilmente è più conosciuto e preferito del romanzo stesso.

Così sembra azienda molto rischiosa avvicinarsi in immagini al magnifico allestimento sia per l'ambientazione che, naturalmente, per il suono dal vivo della sua musica e dei suoi testi indimenticabili. E a parte c'è la lista infinita di cantanti che si sono convertiti e hanno dato voci straordinarie a personaggi come Jean Valjean, Javert, Fantine, Eponine o Cosette.

Il regista britannico Tom Hooper aveva osato qualche anno fa e voleva avere almeno presenze forti e voci che almeno rispettassero. Metà capito negli aspetti più visivi, ma è rimasto più indietro nella questione musicale. Il cast voleva incontrare Hugh Jackman o Samantha Banks, con un'esperienza musicale più professionale. O uno Anne Hathaway che ha preso l'Oscar come migliore attrice non protagonista per una Fantina emozionante e più che dignitosa Eddie Redmayne come Marius. 

E il mio caro Russell doveva solo mettere la sciabola e l'uniforme per conferire carattere e confezione necessario e sufficiente a questo Javert oscuro e ossessivo. Abbastanza da fornire la sua voce limitata, che funziona in altri generi più suoi personali che in un musical con caratteristiche così colossali come Les Miserables. Ma, ancora una volta, chi non è stato accecato dall'amore, giusto? Bene quello.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

4 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Eugenia suddetto

    Condivido, fino all'ultima virgola, questa meravigliosa recensione letteraria che hai realizzato approfittando del compleanno di questo magnifico attore. È un'occasione per tutti noi che abbiamo amato questi film di andare alla fonte primaria. Devo ammettere che sono piuttosto pigro quando si tratta di leggere un libro, ma quelli sono nella mia biblioteca da molto tempo. Grazie Mariola per questo meraviglioso viaggio per me nostalgico, perché non vedo l'ora di deliziarci di nuovo con una nuova magistrale interpretazione principale, forse tratta da un altro grande romanzo.

  2.   Adela suddetto

    Articolo fantastico, Mariola.

    Certamente, per me, anche la performance di Crowe in LA Confidencial è una delle migliori, se non la migliore, della sua carriera, almeno a Hollywood. Perché ho anche visto alcune delle sue esibizioni giovanili in Australia e, in realtà, in Romper Stomper o in We Two ha anche fatto performance magistrali che sono per togliersi il cappello…. Come tutte quelle che fa.

  3.   Mariola Diaz-Cano Arevalo suddetto

    Grazie mille per i tuoi commenti. Sai che siamo pienamente d'accordo su questo PROBLEMA. Un abbraccio.

  4.   Annie suddetto

    rimane in tutto