Poeta a New York

Frase di Federico García Lorca.

Frase di Federico García Lorca.

Il nome di Federico García Lorca è sinonimo di grandezza e tragedia. Le sue sono alcune delle opere più rappresentative della poesia spagnola del XNUMX° secolo, tra cui, Poeta a New York è considerato il più rilevante. Non sorprende che la maggior parte degli specialisti accademici indichi questo pezzo ispirato alla metropoli americana come un punto di svolta nella sua carriera.

Scrisse il poeta granadino Poeta a New York vivendo nella “città che non dorme mai” (giugno 1929 – marzo 1930). È un pezzo composto da versi liberi carichi di immagini surreali, perfetto per illustrare il caos urbano imperante. Lì, Lorca ha mostrato le difficoltà dei più svantaggiati a scapito della tecnologia e della crescita della civiltà.

analisi Poeta a New York

Temi e stile

Lorca fa una dimostrazione Poeta a New York un'elaborazione più raffinata e un'evoluzione concettuale privo dei temi legati al folclore della sua terra (frequenti nelle opere precedenti). Allo stesso modo, i versi scritti liberi, carichi di espressioni oniriche, soggettive e irrazionali, cercano di indurre il lettore alla riflessione attraverso la manifestazione spontanea dei sentimenti.

Per questo motivo, questo pezzo rappresenta un punto di passaggio nella carriera del poeta andaluso dalla poesia tradizionale alle proposte d'avanguardia. Sono finite le composizioni metriche basate sul romanzo e sul libro dei canti (ovvio in canzoni, Per esempio). Già alla fine degli anni '1920, la poesia lirica di Lorca diede ampio spazio alla fantasia e al surrealismo.

Disumanizzazione

L'opera ispirata alla Grande Mela rappresenta una protesta sociale che espone le miserie degli abitanti più deboli della metropoli. Lì, afroamericani e bambini delle classi inferiori appaiono crudelmente spogliati della loro umanità a scapito della meccanizzazione e della geometria architettonica. Al contrario, l'immagine idilliaca divulgata al resto del mondo mostra una città sontuosa.

Analogamente, Lorca ha chiarito il suo rifiuto del capitalismo e le conseguenze della modernizzazione. Allo stesso modo, la discriminazione sistematica e le ingiustizie incessanti subite dalle minoranze nere riempirono di pessimismo lo scrittore granadino. Così, Poeta a New York È considerato un grido a favore della libertà, della bellezza e dell'amore.

Fatalità

La fauna urbana —cani in primis— completano il cupo panorama del sotterraneo newyorkese. I cani non sfuggono alle disgrazie generate da una civiltà industrializzata, alienata, materialista e ipocrita. Inoltre, il tempismo non poteva essere peggiore: l'arrivo di Lorca sul suolo nordamericano avvenne alla vigilia del Crash del 1929.

Di conseguenza, l'autore iberico ha provato una profonda amarezza mentre andava in tournée ad Harlem con i suoi amici jazz del club Small's Paradise. Queste impressioni erano evidenti in cosa Lorca chiamava "l'oppressione dell'uomo da parte dell'uomo" nella fredda e oscura giungla di cemento. Questo generò uno scontro frontale con la luce della natura circostante e la vitalità a cui era abituato.

deliberazioni interne

Le immoralità subite dai ceti inferiori suscitarono l'empatia di un poeta che si sentiva anche vincolato dalle convenzioni. Nel frattempo, Lorca ha rivelato sottilmente le contraddizioni generate dalla sua omosessualità nel mezzo delle rigorose norme sociali di quel tempo.

Va notato che la preferenza sessuale di Lorca è sempre stata oggetto di discussione per gli storici. È più, tale orientamento faceva parte delle imputazioni (insieme alle accuse di affiliazione a gruppi comunisti) usato dai falangisti per giustificare il loro arresto e successiva esecuzione.

Un'opera di validità permanente

Le denunce in cui Lorca ha espresso Poeta a New York quasi un secolo fa sono ancora latenti oggi. Di certo la digitalizzazione non ha corretto le grandi disuguaglianze sociali mentre i più svantaggiati continuano ad essere invisibili all'interno dell'immagine glamour proiettata ad altre latitudini. Inoltre, queste contraddizioni sono persistenti in molte altre grandi città del pianeta.

Estratto da "Il tramonto a Coney Island"

La donna grassa era avanti

strappando le radici e bagnando la pergamena dei tamburi;

la donna grassa

che capovolge i polpi morenti.

La donna grassa, nemica della luna,

correva per strade e appartamenti disabitati

e ha lasciato piccoli teschi di piccione negli angoli

e suscitò le furie dei banchetti dei secoli passati

e chiamò il demone del pane attraverso le colline del cielo spazzato

e filtrava nelle circolazioni sotterranee un desiderio di luce.

Sono i cimiteri, lo so, sono i cimiteri

e il dolore delle cucine sepolte sotto la sabbia,

sono i morti, i fagiani e le mele di un'altra ora

quelli che ci spingono in gola.

Circa l'autore, Federico Garcia Lorca

Federico Garcia Lorca.

Federico Garcia Lorca.

Il «poeta martire» divenne un emblema della resistenza dopo la sua esecuzione per mano della parte ribelle durante la Guerra Civile. Gli storici ritengono che questa esecuzione sia avvenuta il 18 agosto 1936, sulla strada tra Viznar e Alfacar, a Granada. Si spense così la vita di un poeta molto più avanti della Spagna del suo tempo e di una delle icone della Generazione di 27.

Per questo motivo, La vita di Federico García Lorca può essere descritta solo dalla sua infanzia alla sua giovinezza, poiché la sua maturità era molto breve. Nacque il 5 giugno 1898 a Fuente Vaqueros, Granada. È cresciuto in una famiglia guidata da un proprietario terriero (suo padre) e una maestra (sua madre), che gli ha permesso un'infanzia ricca di passeggiate in campagna, lettura, musica e allegria.

Una giovinezza piena di viaggi e di gioia intellettuale

Nel 1914 il giovane Federico iscritto all'Università di Granada, lì ha studiato le carriere di Filosofia e Lettere e Giurisprudenza. Durante il tempo libero, la sua passione per la scrittura si è risvegliata mentre girava la geografia spagnola in compagnia dei suoi compagni di università. A quel tempo, ha completato il suo primo scritto pubblicato, Impressioni e paesaggi (1918).

Successivamente, Lorca visse per alcuni anni nella famosa Residencia de los Estudiantes a Madrid, dove incontrò artisti del calibro di Einstein e Marie Curie (tra gli altri). Anche, Insieme ad artisti e intellettuali come Salvador Dali, Rafael Alberti e Luis Buñuel, il poeta andaluso fece parte del movimento d'avanguardia che passò ai posteri con il nome di "The Generation of 27".

Giri d'America

L'attrito politico dello scrittore spagnolo con la dittatura di Primo de Rivera lo spinse a lasciare la Spagna tra la primavera del 1929 e l'estate del 1930. Durante questo periodo ha tenuto conferenze entrando in stretto contatto con la cultura e le persone di luoghi come New York, Vermont, Miami, L'Avana e Santiago de Cuba.

Parallelamente, scrisse Lorca Poeta a New York —pubblicato quattro anni dopo la sua morte— e, Durante il suo soggiorno nei Caraibi, il suo lavoro teatrale più eccezionale è stato Il pubblico. L'intellettuale granadino ritornerà nel continente americano nel 1933, quando farà presentazioni di successo dei suoi pezzi drammatici (e un buon numero di conferenze) a Buenos Aires e Montevideo.

Fabbrica

Libri di poesia

  • canzoni (1921)
  • Cante jondo poesia (1921)
  • Ode a Salvador Dalí (1926)
  • Romantico zingaro (1928)
  • Poeta a New York (1930)
  • Lamento per Ignacio Sánchez Mejías (1935)
  • sei poesie galiziane (1935)
  • oscuri sonetti d'amore (1936)
  • Divano Tamarito (1940)

pezzi teatrali

  • La farfalla esagonale (1920)
  • Mariana pineda (1927)
  • Prodigioso La moglie del calzolaio (1930)
  • Pala di Don Cristóbal (1930)
  • Il pubblico (1930)
  • Quindi passano cinque anni (1931)
  • L'amore di Don Perlimplín con Belisa nel suo giardino (1933)
  • Nozze di sangue (1933)
  • sterile (1934)
  • Doña Rosita la singola o il linguaggio dei fiori (1935)
  • La casa de Bernarda Alba (1936).

prosa

  • Impressioni e paesaggi (1918).

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.