Notizie letterarie Seix Barral: febbraio 2017

notizie-letterarie-sei-barral-copertina

Ieri vi abbiamo presentato un articolo con la notizia letteraria che il editoriale Seix Barral sarebbe presente nel mese di gennaio (se non l'hai ancora letto, puoi farlo qui). Oggi, a nostra volta, vi presentiamo altre notizie letterarie dello stesso editore, ma questa volta riferite al mese di febbraio.

Se vuoi sapere quali nuovi libri usciranno, qui te ne portiamo altri 4.

Notizia di febbraio 2017

Questi sono i quattro libri che la casa editrice Seix Barral pubblicherà il prossimo febbraio:

  • "Tre tigri tristi" di Guillermo Cabrera Infante quando abbiamo le informazioni.
  • "La vita invisibile di Eurídice Gusmão" di Martha Batalha.
  • "Una libreria a Berlino" da Françoise Frenkel quando abbiamo le informazioni.
  • "Mac e la sua battuta d'arresto" Enrique Vila-Matas.

Se vuoi sapere un po 'di più di cosa tratta ciascuno di loro e cosa ci dice la critica letteraria, allora puoi leggerlo.

"Tre tigri tristi" di Guillermo Cabrera Infante

notizie-letterarie-seix-barral

Sono passati 50 anni dalla nascita di questo meraviglioso lavoro e Seix Barral ha voluto rendergli omaggio pubblicando questa edizione con materiale inedito fino ad ora in Spagna, oltre che con il fascicolo di censura.

Per coloro che non conoscono ancora questo lavoro, "Tre tigri tristi" riunisce personaggi che assomigliano a una collezione di cammei (non ritratti) da Dorian Gray, i suoi personaggi non sono questi uomini e queste donne, nemmeno "le disavventure di pochi" in cui ha visto "una storia, un mito".
I suoi eroi sono la nostalgia, la letteratura, la città, la musica e la notte e, a volte, quella forma d'arte attuale che sembra riunirli in una cosa sola: il cinema. La notte avana, insulare e urbana è la protagonista di questo romanzo e ogni notte vogliono fondersi o fondersi nella solitaria, lunga notte del libro, che alla fine comincia ad albeggiare, lenta e rivelatrice.

"Tre tigri tristi" È stato pubblicato da Seix Barral nel 1967 e ha ottenuto il Short Library Prize nel 1964.

"La vita invisibile di Eurídice Gusmão" di Martha Batalha

Seix Barral ha scommesso molto su questo debuttante Scrittore brasiliano, dal momento che il libro che ci riguarda, "La vita invisibile di Eurídice Gusmão"È il suo primo romanzo. E crediamo che sia una scommessa saggia per quello che dicono alcuni giornali e riviste al riguardo:

  • "Uno dei migliori libri di quest'anno", O Globe.
  • "Ha un sapore classico", Posta brasiliana.
  • "Un romanzo divertente con un chiaro messaggio femminista", VPRO.
  • "Una straordinaria nuova voce", Vogue.
  • "Una Madame Bovary contemporanea", Fumo.
  • “Una buona letteratura ci aiuta a vedere la nostra vita quotidiana in prospettiva. Questo è il caso de La vita invisibile di Eurídice Gusmão. Un libro semplice nella forma e ricco di contenuti », Valore economico.
  • «Con leggerezza e ironia, e sotto la cortina di profondi mutamenti storici e sociali, Batalha ce ne presenta due
    donne piene di vita, capaci di aprire una crepa nei nostri cuori. Intorno a loro, una moltitudine di
    personaggi pittoreschi, nella migliore tradizione del realismo magico », La Repubblica.
  • "I lettori che amano la letteratura sudamericana riconosceranno chiaramente una voce di fondo chiamata 'realismo magico'", Adornare.

Notizie-letterarie-Martha-Batalha

La vita invisibile di Eurídice Gusmão è la storia di due sorelle e del loro posto nel mondo. Guida è indipendente, anticonformista, audace e libero. Eurydice è una moglie, madre, cuoca e sognatrice. Entrambi, vitali e ribelli, prendono strade diverse, ma nessuno dei due è contento della propria scelta. Ci vorrà molto tempo prima che si rendano conto che la felicità appare sempre inaspettatamente.

Questo romanzo d'esordio è una canzone d'amore e di rispetto per le nostre madri e nonne: donne invisibili che non potevano
star nella tua vita. Martha Batalha ottiene, con grande senso dell'umorismo e ricco linguaggio personale, equip
con la parola e restituire la magia a tutte quelle donne dalla schiena forte e dai sogni infranti.

Come ulteriore informazione aggiungeremo che presto verrà portato al cinema. In vendita dal 7 febbraio.

"Una libreria a Berlino" di Françoise Frenkel

"Una libreria a Berlino" è l'unico libro scritto dalla scrittrice polacca Françoise Frenkel. "Quella notte ho capito perché avevo potuto sopportare l'atmosfera opprimente degli ultimi anni a Berlino ... ho amato la mia libreria come ama una donna, con vero amore", scrive Françoise Frenkel in quello che era il suo unico romanzo. Dopo la sua pubblicazione, il destino di questo eccezionale e ammirevole narratore non è stato più sentito, la cui incredibile storia, decantata da Patrick Modiano come "una testimonianza impressionante", è stata riscoperta nel 2015.

notizie-letterarie-seix-barral-4

Nel 1921, Françoise Frenkel, una giovane donna appassionata di lingua e cultura francese, fondò la prima libreria
Berlino francese, La Maison du Livre, luogo di incontro e discussione per gli amanti dei libri. Con il
Ascesa del nazismo il clima nella capitale cambia e Françoise deve fuggire a Parigi, dove inizierà il suo viaggio
per sfuggire alla persecuzione ebraica.

In vendita dal 7 febbraio.

"Mac e la sua battuta d'arresto" di Enrique Vilas-Matas

In questo lavoro, Enrique Vilas-Matas distrugge il mito della necessità della propria voce mentre rielabora la tradizione per dimostrare precisamente di essere il proprietario di una delle voci più personali della scena letteraria contemporanea; si occupa in profondità della creazione letteraria senza rinunciare all'umorismo; esalta la normalità attraverso un protagonista eccentrico e peculiare, e finge l'improvvisazione in un romanzo magistrale che racchiude grandi reperti, grazie a una struttura capace di girare su se stessa come un calzino e di lasciare il lettore a bocca aperta fino al suo perfetto finale.

notizie-letterarie-enrique-vilas-matas

Mac ha appena perso il lavoro e cammina quotidianamente per El Coyote, il quartiere di Barcellona in cui vive. È ossessionato
con il suo vicino, uno scrittore famoso e conosciuto, e si sente infastidito ogni volta che lo ignora. Un giorno lo sente parlare al libraio del suo lungometraggio d'esordio Walter e della sua battuta d'arresto, un libro giovanile pieno di passaggi incongrui, e Mac, che accarezza l'idea di scrivere, decide poi di modificare e migliorare questa prima storia che il suo vicino preferirebbe andarsene nell'oblio.

In vendita dal 14 febbraio.

E domani, il prossimo e ultimo articolo di queste novità letterarie si riferiva a questo periodo al mese di marzo. Non vedi l'ora? Noi facciamo!


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.