Risuona l'estate con 7 libri horror classici e meno classici

L'estate è arrivata. È vero che quest'anno ci è voluto un po 'più di tempo e ho goduto di uno splendido clima di fresco e pioggia ovunque. Ma ora. Arriva il caldo, che per me è sinonimo di terrore e inferno, anche se sono nato il 5 luglio. Saranno due o tre moooolti mesi di sudore e riparo al buio e ai condizionatori.

Ma alla fine è ciò che tocca. E il fatto è che non mi piace nemmeno aver paura quando leggo, ma ammetto che a volte non fa male ea molti lettori piace. Quindi, per salutare l'estate, eccoli alcuni titoli horror. Classici venerati di Stoker, Poe o Stevenson, un po 'di orrore nella Hispania romana e un misto di fantascienza con paure ataviche.

La tana del verme bianco - Bram Stoker

dracula forse ha messo in ombra il resto del lavoro di questo scrittore irlandese. Ma La tana del verme bianco ha un buco speciale per me. Il mio primo contatto con questa storia è stato radiofonico E quando l'ho letto più tardi, sono rimasto altrettanto affascinato. In effetti, ha anche influenzato alcune delle mie storie nere.

Stoker lo ha già pubblicato in 1911, quando era già molto malato e con gravi difficoltà finanziarie che ha sempre avuto. Così era il suo ultimo romanzo perché è morto l'anno successivo. Si dice che l'abbia scritto sotto l'effetto di droghe e che sia una ricreazione della leggenda inglese del Verme Lambton. Quello era il nome di una creatura mezzo serpente e mezzo drago, che viveva nascosto nelle profondità di un pozzo. Stoker ha riportato questi aspetti più soprannaturali e fantastici oltre a incorporare più trame con nuovi intrighi, vendette e romanticismo.

Ma sullo sfondo c'è il classico lotta tra il bene e il male, personificato in Adam salton, un ricco australiano, e Lady Arabella March, il suo vicino di casa in un'altra villa nel mezzo della campagna inglese e una donna tanto bella quanto misteriosa e, in definitiva, la forma umana seducente ma mortale del verme del titolo.

Nel 1988 il regista britannico Ken Russell Ha fatto una versione cinematografica abbastanza gratuito con Hugh Grant come protagonista

Inferno nevoso - Ismael Martínez Biurrun

Scritto nel 2006 è stato il primo romanzo di questo scrittore e sceneggiatore di Pamplona. In esso ci racconta la storia di Celio Rufo, un veterano del Legione, ex scriba nelle truppe di Pompeo Magno. Ma ora Celio vive in uno stato di terrore permanente e sul punto di impazzire. Vuole dimenticare ma vuole anche raccontare cosa gli è successo in Hispania. Quando incontra un altro veterano della Legione, sopravvissuto agli atroci eventi a cui ha assistito, può finalmente farlo.

Così abbiamo scoperto cosa è successo nel file inverno del 75 aC in Hispania, in una pausa nella lotta tra Pompeo e il ribelle Sertorio. Conosceremo la storia della tribuna Arranes, un uomo intrappolato tra la sua lealtà a Roma e la sua origine basca. Nei ricordi di Celio assisteremo alla missione che Arranes intraprende in montagna, dove lui ei suoi uomini si incontreranno un antico terrore che si nasconde nel profondo della foresta.

Frenesia gotica - Vari autori

La casa editrice Valdemar è un punto di riferimento nella letteratura horror e in quel volume ci presenta una selezione di 7 storie degli autori più caratteristici del genere di narrativa gotica. Sono:

  • Maddalena o il destino dei fiorentini, di Horace Walpole.
  • La ninfa della fontana, di William Beckford.
  • L'Anaconda, di Matthew G. Lewis.
  • Il vampiro, di John W. Polidori.
  • I dadi, di Thomas de Quincey.
  • Castello di Leixlip, di Charles R. Maturin.
  • Il sogno, di Mary Shelley.

Invasione dei ratti - James Herbert

Questo scrittore inglese ha lavorato come cantante e successivamente come direttore artistico da un'agenzia pubblicitaria. Nel 1977 decide di dedicarsi interamente alla scrittura. È noto soprattutto per il suo opere dedicate al genere horror. Molti dei suoi romanzi sono stati portati al cinema, alla televisione, alla radio e persino al mondo dei videogiochi, come questo.

Mix di romanzo horror di fantascienza questi animali sono i protagonisti, ratti, che per una strana mutazione, sono diventati esseri mostruosi e giganteschi che si nutrono di carne umana, invade la città di Londra e divora i suoi abitanti. E alternando gli episodi dell'orrore abbiamo l'analisi psicologica dei personaggi e delle loro storie, come quelle di un omosessuale o di una prostituta, ecc. Il suo ritmo porta anche a una tensione progressiva che riesce a intrappolare il lettore.

Olalla - Robert Louis Stevenson

Il grande scrittore scozzese è un altro classico del genere e Olalla è un Storia dell'orrore pubblicato nella Fantastic Stories Collection di 1897Gli uomini allegri e altri racconti e favole, che è apparso poco prima Lo strano caso del dottor Jeckyl e del signor Hyde.

La storia appartiene a un sottogenere molto popolare durante il periodo vittoriano, il Scellino scioccante, che, generalmente, si colloca all'interno di una struttura di criminalità e violenza. Il suo protagonista è un soldato ferito, che si reca in Spagna per riprendersi. Lì incontra un misteriosa e affascinante giovane donna, Olalla, la figlia del suo ospite, e parte di una famiglia che nasconde a segreto abominevole.

Il cerchio del lupo - Antonio Calzado

Calzado è un autore cordovano che si muove all'interno del romanzo storico con grandi dosi di fantasia e terrore. In questa storia il personaggio principale, Daniel, vede il suo matrimonio finire quando sua figlia muore. Si chiude nella sua solitudine finché non riceve una lettera da suo cugino Anxo, una guardia civile in un villaggio galiziano, che gli offre una vacanza lì. Daniel si trasferisce in una villa di proprietà del prozio, il cui figlio era ossessionato dalla licantropia. E poi, all'improvviso, si verificano una serie di omicidi che sconvolgono la vita del paese.

Storie complete - Edgar Allan Poe

E come poteva mancare Master Poe a questa selezione di titoli horror? Questi Storie complete riuniscono un totale di settanta tra i quali i più classici come Manoscritto trovato in una bottiglia, Berenice, Il re della peste, Ligeia, I crimini di rue Morgue, Il diavolo nel campanile, La caduta di Usher House, Eleonora, Il pozzo e il pendolo, Il cuore rivelatore, La maschera della morte rossa, Il ritratto ovale, Il gatto nero, Lo scarabeo d'oro La botte di amontillado.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.