Simon Beckett e la sua serie nera dell'antropologo forense David Hunter.

Fotografia dello scrittore Simon Beckett: (c) Katrin Binner

Purtroppo quest'anno abbiamo iniziato in modo molto oscuro. La risoluzione della scomparsa mediatica della giovane donna Diana Quer non sospettando la sua fine e arrestando il suo assassino confessato è stato meno tragico. Ancora, forense sono venuti alla ribalta e abbiamo sentito parlare di termini come saponificazione e altri processi fisici di morte tanto naturali per loro quanto robuste per il cittadino della strada. Qui in Spagna abbiamo alcuni dei migliori e non ho potuto fare a meno di ricordare questo tetralogia dello scrittore inglese Simon Beckett.

È caduto nelle mie mani esattamente quattro anni fa in questo periodo e penso di averlo letto in poco più di un mese. I suoi casi brillante antropologo forense David Hunter, protagonista dei romanzi, ne sono rimasto rapito quanto affascinato (perché l'horror affascina sempre) descrizione profonda e dettagliata del lavoro che svolgono questi professionisti. Vi invito a dare un'occhiata, soprattutto e ovviamente, ai lettori più oscuri.

Simon Beckett

Beckett È nato a Sheffield e quest'anno compie 50 anni. Ha studiato Filologia inglese e ha lavorato per qualche tempo come insegnante qui in Spagna. Era giornalista indipendente per diversi giornali dei media inglesi e alcuni dei rapporti che ha fatto sono serviti come base per i suoi romanzi.

Ha venduto più di 8 milioni copie dei suoi libri in giro per il mondo grazie soprattutto a questa serie con protagonista David Hunter. Ha pubblicato più romanzi, sempre nell'ambito del genere black, ed è stato finalista per premi come il Pugnale d'oro e vincitore di altri, come Marlowe.

Serie di David Hunter

La chimica della morte (2006)

David Hunter è un Antropologo forense di Londra specializzato nei processi di decomposizione dei cadaveri. Da tre anni lavora come medico di campagna in un villaggio del Norfolk. Ha lasciato tutto alle spalle dopo aver perso la moglie e la figlia in un incidente d'auto che non riesce a superare. La sua vita pacifica cambia quando il corpo già molto decomposto di una giovane donna che ha le ali di cigno attaccate Sul retro.

La polizia locale gli chiede aiuto, ma il problema è che il ambiente opprimente del villaggio con la paranoia creata dal parroco, non aiuterà nelle sue indagini. E quando appare il secondo corpo di un'altra donna, Hunter dovrà lavorare contro il tempo. Fortunatamente, gli sono rimasti degli amici e riesce a recuperare un interesse romantico da Jenny, l'insegnante del villaggio.

Tra le ceneri (2007)

Hunter è stato coinvolto in un'indagine a Glasgow, ma la scoperta di un file cadavere carbonizzato in una piccola e remota isola del Ebridi lo costringe ad andarci. In compagnia di due poliziotti e con l'aiuto di un detective in pensione, sarà coinvolto in un mistero di crimini seriali di cui possono essere sospettati dai pochi abitanti delle isole alla coppia protettrice del luogo.

Quindi abbiamo di nuovo un file ambiente chiuso e isolato dove l'autore gestisce magistralmente i personaggi per farti dubitare di tutti. Hunter dovrà anche considerare la sua relazione con Jenny, poiché non sta andando bene. Il finale sorprende ancora, come nel primo romanzo, e quasi gli costerà la vita.

Il sussurro dei morti (2009)

Hunter lo ha lasciato con Jenny e anche a causa del finale traumatico del libro precedente decide di andare a Stati Uniti. Ha studiato alla chiamata Fattoria del corpoin Tennessee, l'unico posto al mondo in cui la scientifica si esercita su corpi reali. Lì si incontra di nuovo con il suo mentore e amico, il dottore. Tom lieberman. Entrambi dovranno affrontare un assassino senza precedenti che non solo uccide senza pietà, ma sembra anche sapere tutto sulle tecniche forensi.

Anche in questo caso la storia ha colpi di scena narrativi piuttosto buoni e mantengono la tensione in ogni momento. Inoltre, Hunter sarà attratto dal detective partner dell'ispettore capo del caso, ma avrà una sorpresa.

la voce dei morti (2011)

Fa otto anni, quando Hunter era ancora sposato e con sua figlia, ha partecipato al cerca i corpi di due ragazze ucciso da a psicopatico di nome Jerome Monk... Ma i cadaveri non sono apparsi. Ora Hunter riceve una visita da ispettore terry, che è stato coinvolto nelle indagini e con il quale non è mai andato d'accordo.

Terry lo informa Monk è scappato di prigione e Hunter dovrà tornare sulla scena, una zona rurale di brughiera. Hunter lo scoprirà Niente è ciò che sembra e che coloro che sono coinvolti in quel caso hanno qualcosa da nascondere. E ancora una volta abbiamo quell'intrigo dall'inizio alla fine, con le sue situazioni pericolose ei suoi colpi di scena finali così caratteristici della casa Beckett.

Concludendo ...

Molto buona serie nera, con narrazione agile e di facile lettura. Per gli amanti più aspri del genere.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.