Ramirò de Maeztu

Frase di Ramiro de Maeztu: nessuno è più di un altro se non fa più di un altro

Frase di Ramiro de Maeztu.

Ramiro de Maeztu y Whitney è uno dei nomi più controversi nella storia politica spagnola alla fine del XIX secolo e all'inizio del XX secolo. Era nato a Vitoria, Paesi Baschi, il 4 maggio 1874. Era il figlio di Manuel de Maeztu e Rodríguez, un ricco proprietario terriero cubano di Cienfuegos. Sua madre era Juana Whitney, figlia di un diplomatico britannico, nata sulle coste francesi di Nizza.

Al lavoro si è distinto come giornalista (autodidatta). Mentre si avventurava nella poesia, in un romanzo e in un'opera teatrale, La maggior parte del suo lavoro letterario è costituito da saggi e articoli di opinione. Questi li ha scritti per diversi media nel corso della sua lunga carriera. Fu fucilato nel 1936 per mano del comando repubblicano, all'alba della guerra civile.

Biografia di Maeztu: una vita piena di cambiamenti e trasferimenti

La storia politica e letteraria di Maeztu sembra rivendicare il diritto intrinseco di ogni individuo di cambiare idea tutte le volte che è necessario. Questo personaggio ha trascorso la fine della sua adolescenza e la prima fase della vita adulta a Cuba. Lì, ha cercato (senza successo) di rimettere in sesto gli affari di suo padre. Successivamente, su richiesta della madre, si è stabilito a Bilbao, dove ha iniziato il suo viaggio nel giornalismo.

In precedenza ha avuto il tempo di vivere a New York e Parigi. Le sue prime collaborazioni sono curiose quando analizzano in retrospettiva come si sarebbe evoluto il suo pensiero. Durante questa fase - decennio del 1890 - scrisse per diversi media di sinistra. Tra quelli, Il socialista, è servito come strumento di diffusione pubblica del Partito socialista dei lavoratori spagnolo.

Prime linee politiche

Anarchico ai suoi inizi, Ramiro de Maeztu stava migrando verso idee meno radicali come Worker e Reform Socialism. Dopo, Ha fatto parte della Generation of '98, un gruppo intellettuale con un marcato pessimismo riguardo al futuro della Spagna. Soprattutto dopo le perdite a danno degli Stati Uniti dei suoi ultimi territori d'oltremare: Cuba, Porto Rico, Filippine e Guam.

Articolo correlato:
Autori che entrano nel pubblico dominio in quest'anno 2017

Alla fine della Grande Guerra, Ramiro de Maeztu visse per tre decenni a Londra. Nella capitale britannica ha servito come corrispondente per La corrispondenza della Spagna, Nuovo mondo y L'araldo di Madrid. poi, le loro tendenze ideologiche virarono a destra; era soddisfatto del funzionamento del sistema politico e del modello di vita inglese.

Da conservatore a ultra-conservatore

Entro il terzo decennio del XNUMX ° secolo, si stabilì di nuovo in Spagna. Il vecchio promotore del socialismo era stato definitivamente lasciato indietro. Non solo è arrivato a negare quella linea di pensiero, ma in alcuni casi ha anche difeso posizioni diametralmente opposte. Bene, divenne un militarista convinto, difensore della moralità e delle buone maniere, ancorato alla dottrina cattolica per questo.

Durante la dittatura di Primo de Rivera - che ha difeso fin dall'inizio - è stato ambasciatore straordinario e plenipotenziario di Spagna in Argentina. L'evento che ha segnato la sua carriera si sarebbe svolto nella nazione sudamericana: ha incontrato Zacarías de Vizcarra y Arana, creatore del concetto di Hispanidad.

Principali opere di Ramiro de Maeztu: l'apostolo di Hispanidad

Maeztu non solo condivideva le idee di questo sacerdote gesuita, ma finiva per appropriarsene e diffonderle con grande entusiasmo. Quando la dittatura cadde e fu istituita la Seconda Repubblica, si dimise da diplomatico a Buenos Aires e tornò in Spagna. Nel suo paese natale, divenne una delle figure chiave nella diatriba tra repubblicani e monarchici.

Fonda la rivista Azione spagnola, pubblicazione in cui sono apparsi i suoi pensieri su Hispanidad. Approssimativamente, è la comunione della Spagna e delle sue ex colonie, intorno alla lingua spagnola e alla religione cattolica. Allo stesso tempo, ha difeso la necessità di ripristinare la corona.

Le idee più controverse di Maeztu

Verso un'altra Spagna.

Verso un'altra Spagna.

Puoi acquistare il libro qui: Nessun prodotto trovato.

Durante questo periodo, Maeztu si dichiarò ammiratore di Adolf Hitler. Di conseguenza, espresse chiaramente la sua speranza che un movimento simile al partito nazista trionfasse in Spagna. Allo stesso modo, ha rivendicato gli slogan relativi al razzismo bianco. Nei suoi scritti, ha anche qualificato i popoli "orientali" e qualsiasi persona la cui carnagione non era chiara, come "razze inferiori".

Secondo l'intellettuale di Vitoria, i gruppi etnici minori potrebbero essere semplicemente utili per nutrire la concezione di Hispanidad, ma senza grande contributo. Molte di queste opinioni sono apparse sotto forma di note editoriali quando Maeztu era direttore della rivista. Azione spagnola. Successivamente, sono stati compilati nel suo libro più importante e discusso: La difesa dell'Hispanidad.

La baderna de la Spanishness

È un testo virtuoso nella gestione del saggio e dell'editoriale; giornalistico, ma con qualche talpa. Perché al centro della trama, l'autore cambia gli slogan della Rivoluzione francese, "libertà, uguaglianza e fraternità", per "servizio, gerarchia e umanità". In questo modo, Maeztu ha mostrato la sua postura arrogante quando sentiva di avere il pieno diritto di trasgredire quegli ideali.

Difesa dell'ispanità.

Difesa dell'ispanità.

Puoi acquistare il libro qui: Difesa del patrimonio ispanico

Infine, La difesa dell'Hispanidad divenne la base ideologica della destra anti-repubblicana e del franchismo ultraconservatore. Infatti, lo stesso dittatore Francisco Franco - seppur tardivamente - finirebbe per riconoscere i suoi contributi conferendogli nel 1974 la distinzione di Conte di Maeztu.

Altre opere di Ramiro Maetzu

Il significato reverenziale del denaro, le complessità del sistema bancario

Il significato reverenziale del denaro.

Il significato reverenziale del denaro.

Puoi acquistare il libro qui: Il significato reverenziale del denaro

Il significato reverenziale del denaro è un'altra raccolta di vari articoli sull'attività finanziaria, prodotta tra il 1923 e il 1931. Questo titolo è un'analisi ancora in vigore sul funzionamento dell'economia della Spagna, rivedendo le complessità del sistema bancario, dello Stato e della famiglia.

La crisi dell'umanesimo

La crisi dell'umanesimo.

La crisi dell'umanesimo.

Puoi acquistare il libro qui: Nessun prodotto trovato.

Allo stesso modo, si distingue all'interno del catalogo Maeztu, La crisi dell'umanesimo (1919). In realtà, la pubblicazione originale risale all'anno 1916, durante il suo "periodo britannico" (di pensiero liberale) sotto il titolo di Autorità, libertà e funzione alla luce della guerra. Il suo contenuto approfondisce le nozioni di autorità e libertà del suo tempo alla luce dei conflitti di guerra su scala globale.

Cronache della Grande Guerra, La Grande Guerra dal punto di vista di Maeztu

Ramiro de Maeztu ha assistito in prima persona a uno degli eventi bellici che hanno lasciato il maggior numero di cicatrici nel "vecchio continente". Il suo lavoro giornalistico - sia nell'alta società britannica, sia come corrispondente sul campo - lo ha reso una "voce autorevole" sul più grande scontro armato nella storia umana ... fino a quella data.

Cronache della Grande Guerra.

Cronache della Grande Guerra.

Quando il conflitto armato terminò nel 1918, nessuno pensò a un secondo confronto. Queste esperienze si sono riflesse in Cronache della Grande Guerra, un compendio in prima persona sulle vicissitudini delle forze britanniche. Allo stesso modo, ha incluso la sua prospettiva sull'intero movimento politico suscitato durante la congiuntura.

Il ruolo dell'arte e della letteratura

Senza allontanarsi dalle sue azioni politiche, Maeztu scrisse anche del fatto artistico. In molte delle sue opere ha rivendicato (attraverso personaggi classici della letteratura spagnola) il ruolo dell'arte nell'elaborazione di un'identità nazionale. Vale a dire, l'intellettuale di Vitoria era un forte oppositore della creazione dell '"arte per l'arte".


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.