La casa editrice Short Édition e i suoi distributori automatici di racconti

A cura di Short Édition distributeurs

Di Short Édition Distributeurs

Abbiamo visto tutti i distributori automatici di libri in metro e stazioni ferroviarie, ovviamente dietro pagamento dell'importo. Adesso la casa editrice francese Short Édition, creata nel 2011, continua l'idea ma cambia il concetto. Hanno iniziato installando alcune macchine alla stazione ferroviaria di Grenoble. Anche i distributori automatici, ma invece dei libri, dispensano racconti e racconti. Nessun marchio, nessuno slogan. Solo un nome chiaro e conciso: distributeur d'histories courtes. Basta premere un pulsante e il gioco è fatto. Oh, e senza spendere un euro. 

È testi di un folio di estensione e di tutti i generi, anche infantile. Inoltre, i pulsanti sono numerati (uno, tre e cinque), che sono i minuti necessari per leggere i testi. L'iniziativa ha avuto un enorme successo, che è già un merito in questo mondo digitale in cui viviamo. Quindi non hanno tardato a distribuire molte più macchine nei luoghi più diversi. Si sta diffondendo anche e ha già raggiunto gli Stati Uniti. Mi chiedo se li vedremo da queste parti.

Oltre al servizio gratuito, è anche illimitato. Premi il pulsante tutte le volte che vuoi e leggi qualunque cosa sia, perché il testo è casuale e non tiene conto dei gusti del consumatore. Più di 5 autori e più di 000 storie sotto forma di micro-storie, micro-soap opera, poesie… L'intero processo di scelta, funzionamento e lettura non dura più di 20 minuti.

Una forma diversa di svago culturale veloce e interessante, disponibile a chiunque e in qualsiasi momento. Prima una stazione dei treni, ora molte più stazioni, autobus, metropolitana, nella sala d'attesa dell'ospedale, una caffetteria, un museo; anche al supermercato o quasi al parco.

Favorisce lo scambio culturale e il lettore ha la possibilità di scegliere i propri racconti e autori preferiti, ai quali fornisce visibilità. L'edizione breve mira ad aiutare questi autori e le sue opere brevi per fare un posto nei gusti letterari lettori in generale, ma anche giornalisti, librai e chiunque altro. Gli autori inviano semplicemente i loro testi attraverso il web e un comitato editoriale composto da lettori di Internet li valuta e decide sulla loro pubblicazione. Questi testi sono disponibili anche online e possono essere letti su qualsiasi dispositivo elettronico.

Qui, e soprattutto nelle grandi città, ci sono iniziative come Libri per strada. O quelli di lasciarli in diverse parti della città perché qualcuno li trovi, li legga e li restituisca. Bene, forse un giorno troveremo una di queste macchine in ogni angolo. Se solo.

Per ulteriori informazioni, il sito web di Edizione breve editoriale.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Nurilao suddetto

    Si spera che tu l'abbia detto. Sarebbe una gioia per il lettore avere queste macchine. L'articolo era molto interessante, non ero a conoscenza della sua esistenza. Grazie mille Mariola