Cosa succederà ora alle librerie e alle biblioteche del Regno Unito?

libreria in inghilterra

Immagine – Wikimedia/PL Chadwick

Questa settimana è stata molto convulsa non solo per gli inglesi ma anche per il resto dei cittadini dell'Unione Europea, dal momento che il famoso referendum è stato positivo e il Regno Unito lascerà l'Unione Europea. Ma ora cosa accadrà?

Prima del referendum, tante aziende e imprenditori hanno avvertito della catastrofe che ciò ha comportato. Ora con l'approvazione, ci sono molti che sono disperati, altri che vogliono lasciare il Paese e altri che vogliono avere una "fetta" della situazione, ma nessuno sa cosa succederà realmente nel Paese, nemmeno i librai.

Il Regno Unito dovrà trascorrere altri due anni nell'UE dopo la famosa Brexit

Sebbene il Regno Unito lascerà l'Unione Europea, il processo è lungo e può richiedere fino a 7 anni prima che l'uscita sia effettiva. E per almeno altri due anni il Regno Unito rimarrà nell'UE. Durante questi anni, il governo britannico dovrà mantenere i propri regni, che vogliono separare, stiamo parlando di Scozia e Irlanda del Nord, mantenere le relazioni con l'UE per decidere quale sarà il suo futuro e nel frattempo risolvere la politica quotidiana e dell'UE.

Questa è la più delicata di tutte. Durante questi mesi si prevede di creare un'IVA comune in tutti i paesi membri dell'UE, ma se il Regno Unito se ne va, il processo sarà più difficile del normale, in particolare per quanto riguarda l'IVA su libri ed ebook.

La La valuta britannica sta lentamente diminuendo di valore, che renderà i prodotti più economici rispetto all'Unione Europea, quindi se questo viene mantenuto e l'IVA non viene aumentata, il Regno Unito potrebbe essere un punto chiave quando si tratta di vendere ebook e libri in altri paesi.

Almeno queste sono le possibili situazioni che si verificheranno a breve termine, ma il governo britannico non sta attraversando il suo momento migliore dopo l'abbandono di Cameron, quindi l'instabilità politica può influenzare radicalmente tutti i mercati e anche l'UE, anche se non vogliamo ...


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Ruth dutruel suddetto

    Dicono che tutti i grandi cambiamenti siano per il meglio. Ma quando sei immerso nella crisi, non vedi così chiaramente la via d'uscita.

  2.   scuola neo-letteraria suddetto

    Dal primo giorno hanno cominciato a rimpiangere. In ogni caso lo sapranno.

    Quello che ci ha interessato molto dell'articolo è la questione dell'IVA "unificata" per l'UE: sarà inferiore a quella che esiste in questo momento per il libro elettronico?

    Saluti.