Jane Austen: libri

Jane Austen

Jane Austen

Jane Austen era una famosa scrittrice del XVIII secolo, le sue opere sono considerate dei classici della letteratura inglese. Il suo romanzo più straordinario è stato Orgoglio e pregiudizio, una storia romantica ambientata all'epoca, pubblicata anonimamente nel 1813. Per secoli, questa narrazione è servita da ispirazione per altri autori, oltre ad essere adattata per lo schermo in più occasioni.

Austen ha catturato uno stile unico e dinamico, carico di vita quotidiana, moralismo e descrizioni precise delle tradizioni della società di quel periodo. Molti avvocati la considerano una scrittrice conservatrice, sebbene le attuali critiche femministe sostengano che fosse una fedele difensore delle donne. Nel 2007 la vita dello scrittore è stata portata al cinema, con il film: Becoming Jane.

Biografia

Jane Austen nacque il 16 dicembre 1775 nella piccola cittadina inglese di Steventon, nel nord dell'Hampshire. I suoi genitori erano il reverendo anglicano George Austen e Cassandra Leigh. Era la penultima figlia degli otto figli del matrimonio, oltre ad essere la seconda ragazza del gruppo. Fin da piccola Jane era molto legata alla sorella maggiore, Cassandra.

Famiglia, educazione e costume del tempo

All'interno della società, l'Austen appartenevano alla "gentry", uno dei gruppi con meno status all'interno dell'aristocrazia. Non avevano grandi ricchezze e il loro reddito copriva solo le spese di base, quindi i fratelli di Jane hanno dovuto lavorare fin da piccoli. Tuttavia, ha affermato attraverso lettere che hanno vissuto un'infanzia felice in cui il padre li ha stimolati intellettualmente.

A quel tempo le donne ricevevano l'istruzione di base a casa, anche se se la famiglia ne aveva la possibilità, potevano mandare le figlie a scuola. Nel 1783, Cassandra doveva andare a studiare fuori, ma Jane si rifiutò di lasciarlo andare via da lei. Per questo, il prete decise di mandarli insieme in un collegio a Oxford, ma fu solo per un breve periodo, poiché entrambi dovettero tornare dopo essersi ammalati di tifo.

Nel 1785, Jane e Cassandra frequentarono il collegio dell'Abbazia nella città di Reading; ma, poiché non potevano pagare la retta, dovettero tornare. Da lì, hanno continuato la loro educazione a casa, in cui il padre è stato molto di supporto.. Il reverendo aveva una vasta biblioteca e sempre motivato l'abitudine di leggere nel gruppo familiare, quindi Jane era un'avida lettrice sin da quando era bambina.

Inizi per iscritto

Si stima che Austen ha iniziato a scrivere in tenera età, Ne sono prova i quaderni realizzati tra il 1787 e il 1793, che comprende diversi racconti. Queste piccole storie sono state pubblicate all'inizio del XX secolo, come opere giovanili raccolte in tre volumi. Alcune delle storie incluse sono: "Il castello di Lesley", "Le tre sorelle" e "Catherine".

Novelas

A partire dal 1795, Austen redasse le bozze dei suoi primi romanzi, che — dopo essersi trasferita a Chawton nel 1809 — rivedeva prima che fossero pubblicati. Il primo accettato da un editore è stato: Senso e sensibilità (1811). Questa narrazione è stata presentata in forma anonima, solo con la firma "Da una signora”. L'opera godette di una buona accoglienza da parte della critica dell'epoca.

Dopo il successo di questo libro, ha pubblicato Orgoglio e pregiudizio (1813), romanzo con il quale lo scrittore ha cominciato a farsi riconoscere. Un anno dopo è venuto alla luce Mansfield Park (1814), le cui copie furono vendute rapidamente. Alla fine dell'anno 1815, l'autrice pubblicò la sua ultima opera in vita, Emma. Nel 1818 le sue opere furono rese note Northanger Abbey y Persuasione.

Morte

Jane Austen morì il 18 luglio 1817 nella città di Winchester, a soli 41 anni. Attualmente, si presume che la sua morte sia stata dovuta alla malattia di Addison. I resti dello scrittore riposano nella cattedrale di Winchester.

I romanzi di Jane Austen

  • Senso e sensibilità (1811)
  • Orgoglio e pregiudizio (1813)
  • Mansfield Park (1814)
  • Emma (1815)
  • Northanger Abbey (1818) opera postuma
  • Persuasione (1818) opera postuma

Sinossi del libro di Jane Austen

Senso e sensibilità (1811)

La vita di Elinor, Marianne e Margaret Dashwood cambia drasticamente dopo la morte di suo padre. L'uomo ha lasciato tutti i suoi beni al figlio maschio che aveva nella sua precedente unione, John. Sebbene l'erede giuri di garantire la sicurezza e il comfort delle donne indifese, Fanny, sua moglie, complica tutto. La situazione porta a le ragazze deve muoversi con sua madre in una casa piccola e umile.

La trama generale è incentrata su Elinor e Marianne, poiché Margaret è solo una bambina. Dalla loro nuova realtà economica e sociale, la vita fa il suo dovere, e le giovani donne iniziano a incontrare nuovi amici e ad attraversare gli alti e bassi dell'amore.

Ognuno assume la vita in modo diverso; Elinor, che è il più anziano, è considerevolmente maturo e concentrato. Marianne, da parte sua, è una ragazza appassionata e molto sentimentalel. Tuttavia, nello sviluppo della trama si può apprezzare un'alternanza nelle personalità dei protagonisti.

La storia si svolge in una ricerca dell'amore secondo la prospettiva di ogni giovane. Mentre si verificano le tipiche complicazioni della trama, le sorelle Dashwood sono combattute tra senso e sensibilità all'interno delle tradizioni dell'aristocrazia e della borghesia dell'Inghilterra del XVIII secolo.

Orgoglio e pregiudizio (1813)

Alla fine di XVIII secolo, in una zona rurale dell'Inghilterra vive la famiglia Bennet, la coppia e le loro 5 figlie: Jane, Elizabeth, Mary, Catherine e Lydia. A causa della sua situazione economica e le usanze radicate del tempo, la madre è concentrata nel trovare loro un buon matrimonio. Anche se è preoccupato per Elizabeth - Lizzie - e il suo carattere difficile, che afferma di non avere alcun desiderio di sposarsi.

Ad un tratto, l'arrivo in città di due giovani importanti —Il signor Bingley e il signor Darcy— suscitare l'attenzione della signora Bennet, che vede in loro il futuro perfetto per le sue figlie maggiori, Jane e Lizzie. Da lì, entrambe le relazioni passano attraverso situazioni diverse. Il destino dei protagonisti è diviso tra pregiudizi, arroganza, misteri, passioni e tanti sentimenti contrastanti.

Mansfield Park (1814)

La piccola Fanny Price è stata accolta dai suoi ricchi zii: la sorella di sua madre, Lady Bertram; e suo marito, Sir Thomas. La famiglia vive nella villa di Mansfield Park con i loro quattro figli: Tom, Edmund, Maria e Julia. Per la sua umile origine, la giovane donna è sottoposto a costante disprezzo dai suoi cugini, tranne Edmund, che la tratta con gentilezza e gentilezza

Questo scenario rimane per anni, Fanny cresce con un trattamento diverso, anche se la sua gratitudine verso Edmund si trasforma in un amore segreto. Un giorno, Sir Thomas compie un viaggio importante, che coincide con l'arrivo a Mansfield Park dei fratelli Crawford: Henry e Mary.

La visita di questi giovani trascinerà questa famiglia in vari coinvolgimenti e seduzioni. Tra amori, confronti e passioni, solo Fanny —Dal suo punto di vista— può annunciare quelle minacce latenti.

Emma (1815)

Emma Woodhouse è una bella giovane donna intelligente, che ha preso come missione quella di organizzare matrimoni per tutti i suoi parenti. Per lei la sua vita sentimentale non è una priorità, tiene di più a quella delle terze parti.

Tutto stava andando bene nella vita di Emma, ​​finché Taylor, la sua governante e amica, si sposa. Dopo questo evento, la situazione tra i due cambia notevolmente, così la giovane donna Woodhouse è immerso in una profonda solitudine. Tuttavia, la giovane donna cerca di far fronte alla tristezza attraverso la sua vocazione di sensale.

Emma trova presto una nuova amica, Harriet Smith, una giovane donna umile. Anche se la ragazza non ha grandi aspirazioni, il sensale insiste per trovarle un marito ricco. Tuttavia, Harriet si rifiuta di essere manipolata, il che fa crollare i piani di Woodhouse. La verità è che tra colpi di scena molto diversi combinati con la comparsa di personaggi nuovi e ben strutturati, la "casadora" finisce in una situazione che non ha mai pensato per se stessa.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

bool (vero)