La grande amica: Elena Ferrante

Il grande amico

Il grande amico

Il grande amico -L'amica geniale, dal titolo originale in italiano - è il primo volume di una saga di romanzi contemporanei scritta dall'anonima autrice conosciuta con lo pseudonimo di Elena Ferrante. L'opera è stata pubblicata inizialmente nel marzo 2016 dall'editore Penguin Random Houston. Successivamente è stato tradotto in spagnolo e lanciato sul mercato dall’etichetta Lumen nel 2020. Da allora il libro è diventato un vero fenomeno.

Per tutta la sua esistenza, Il grande amico È stato esportato in più di 42 paesi, affascinando almeno venti milioni di lettori. in tutto il mondo. Alcuni media, tra cui The Guardian, sostengono che questo romanzo ha tutto il potenziale per ottenere un meritato Premio Nobel per la letteratura. D'altro canto il romanzo ha già ottenuto il riconoscimento della critica e anche un proprio adattamento in una serie televisiva.

Sinossi di Il grande amico

Sul contesto dell'opera

Il primo volume della saga Due amici ricrea la vita di Lenùs e Lila, che vissero fin dalla loro infanzia in un quartiere povero di Napoli, in Italia, a metà del XX secolo. La penna di Elena Ferrante si libra con semplicità per raccontare il modo in cui Entrambe le donne si trovano ad affrontare un sistema dominato dal machismo, violenza e diritto di strada. In questo contesto: è il più forte che sopravvive sempre, molte volte, trascinando tutti gli altri nell'oscurità di un mondo senza via d'uscita.

Il grande amico È una storia di amicizia e coraggio, ma anche di invidia, gelosia, rivalità, ammirazione... L'ambivalenza dei sentimenti espressi dai protagonisti rivela una profondità del loro carattere, perché, nonostante si allontanino in molte occasioni, trovano sempre il modo di incontrarsi. Ciò accade perché l'uno è il rifugio dell'altro, il suo luogo sicuro lontano dalla miseria e dagli obblighi acquisiti nella terra di nessuno.

Prima parte: l'infanzia. Storia di Don Archille

Il grande amico Viene presentato il racconto di Lenùs sulla sua infanzia in compagnia di Lila. Quest'ultimo era il più rischioso dei due, e anche il più combattivo, bello, simpatico e intelligente. Lenùs dal canto suo era una ragazza timida e obbediente, anche se a volte finiva per assecondare le terribili buffonate del suo compagno. Lo scenario dei loro giochi era la residenza di “El Coco”, meglio conosciuto come Don Archille. Ma questi aneddoti non erano solo risate e gioia.

Il quartiere era pericoloso per i bambini e per i sogni, che viene chiaramente smascherato attraverso le parolacce e le continue liti tra gli studenti a scuola. Questo Non è un ambiente favorevole per emergere. Tuttavia, nonostante tutte le carenze del sistema educativo dell’epoca, Alcuni insegnanti hanno capito bene come incoraggiare un po’ di sana competizione. tra gli studenti, proponendo sfide matematiche e di altro tipo.

L'analisi poco romantica di un'infanzia senza privilegi

Attraverso Lenus, Elena Ferrante descrive un cammino difficile nei suoi primi anni nel quartiere. La narratrice commenta che non guarda con nostalgia al passato, perché era carico di violenza e di mancanza di opportunità che non si lascia sfuggire.

inoltre, Si dice che le donne dovessero fare del male alle altre ragazze prima che queste lo facessero alla prima., perché cercavano tutti di sopravvivere. Tuttavia, l'ambiente ha contribuito a cambiare le tendenze ribelli di Lila.

La giovane donna, dotata di un'intelligenza prodigiosa, Si rifugiò negli studi per affrontare i continui colpi del padre. Sognava di raggiungere il pieno potenziale della sua mente brillante, capace di risolvere complessi esercizi aritmetici in pochi secondi e di scrivere meglio di chiunque altro in tutta la scuola.

Eppure, Nonostante i suoi sforzi, Fernando, suo padre, gli ha impedito di continuare ad andare a scuola., quindi dovette accontentarsi dell'istruzione di base.

Seconda parte: L'adolescenza. storia delle scarpe

In questa sezione del romanzo Lenùs racconta le tribolazioni di Lila e la sua stessa adolescenza. Questa fase è stata segnata da frustrazioni legate all'età e da relazioni amorose., i primi corteggiamenti, il tentativo incessante di costruire un sé diverso dai riferimenti genitoriali, oltre ad altre preoccupazioni.

Allo stesso tempo, la trama si espande sui sogni infranti di Lila, che non hanno avuto la possibilità di studiare alle scuole superiori. Intanto Lenùs, meno in vista, ma con più opportunità, riesce a conseguire gli studi superiori con il sostegno della famiglia.

Nonostante le sue evidenti difficoltà, Lila trascorre il tempo in biblioteca e studia di nascosto. Presto, diventa eccellente in latino e greco, oltre ad essere un lettore assiduo e di talento.

Allo stesso tempo, la ragazza aiuta la sua amica con le lezioni, perché, sebbene abbia avuto l'opportunità di finire le lezioni, Lenùs non è ancora intelligente come il suo compagno. Ciò si riflette in momenti di gelosia e di forte invidia che, d'altronde, non bastano mai ad allontanarli completamente.

Sull'autrice, Elena Ferrante

Non c'è molto che i media siano riusciti a scoprire sulla reale identità di Elena Ferrante; tuttavia, L'informazione più diffusa è che il vero nome di questa autrice italiana sia Anita Raja. Presumibilmente, questo scrittore pluripremiato e prolifico è nato in una città di Napoli, in Italia. Si dice che successivamente si trasferì in Grecia e poi a Torino, dove si stabilì per pubblicare la maggior parte delle sue opere.

La scrittrice non si è mai pentita del suo anonimato, anzi, lo considera un vantaggio. E, secondo lei, i lettori hanno una migliore esperienza dei libri che leggono se non viene posta alcuna condizione riguardante l'immagine dell'autore. Afferma che è molto meglio scoprire la personalità, la penna, il tono e il carattere di uno scrittore attraverso i suoi titoli, e non attraverso una concezione superficiale della sua persona.

Altre opere di Elena Ferrante

romanzo

  • L'amore molesto - Amore fastidioso (1992);
  • I giorni dell'abbandono - I giorni dell'abbandono (2002);
  • La figlia scura - La figlia oscura (2006);
  • Storia del nuovo cognome - un brutto nome (2012);
  • Cronache del cattivo amore - Cronache di crepacuore (2012);
  • Storia di chi fugge e chi resta - I debiti del corpo (2013);
  • Storia della perduta bambina - La ragazza perduta (2014);
  • La Vita bugiarda degli adulti - La vita bugiarda degli adulti (2019).

Cuentos infantili

  • La spiaggia di notte - La bambola dimenticata (2007).

saggi

  • la frantumaglia (2003).

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.