Chiacchierando con Jo Nesbø a Barcellona. Kosmopolis, _La sed_, Harry Hole e molti altri

Fotografia di sfondo: © Thron Ullberg

Hai ragione. Eravamo (io nello spirito ma con uguale entusiasmo) con Jo Nesbo lo scorso sabato in Barcellona. In occasione della tua visita a Kosmopolis, lo scrittore norvegese ha anche partecipato a un incontro con i tuoi lettori che ha organizzato attraverso un concorso la pagina dell'editore che pubblica i suoi libri in Spagna.

I miei più grandi ringraziamenti a Isabel de la Mora, che con la sua cronaca e insieme a Hilda Pérez e Araceli Ferrer, colleghi di Agganciato a Jo Nesbø, hanno reso possibile questo articolo. Racconto ciò che Nesbø ha detto nel tono più rilassato e chiuso di un lettore / scrittore. E finisco con un brief recensione de Sete che, come avevo anticipato, è letteralmente durato due giorni. Con questo concludo una fine del mese molto Nesbø. A proposito, buon compleanno per oggi, insegnante. Fatene almeno un altro 57.

Kosmopolis

Sabato 25 Jo Nesbø è stato invitato a Kosmopolis per una conferenza con Marc Pastor. Con lo scrittore catalano lo era chiacchierando e rispondendo domande. serie TV occupato, One distopia, di cui è la testa pensante, è stato uno dei temi con riferimento al letteratura sui cambiamenti climatici. Ma Nesbø ha spiegato che questa serie ha intrapreso la strada per ricreare la paura di un piccolo paese (Norvegia) di essere invaso da un nemico più forte (Russia). Una situazione che non può essere compresa senza conoscere il passato norvegese.

Hanno anche parlato Sete da a punto di vista tra scrittori dedicato allo stesso genere. PastoreCome criminologo, ha preso possesso di statistiche criminali a confronto La Norvegia (cinque milioni di abitanti) con la Catalogna (con sette). E hanno scoperto che la Catalogna, anno dopo anno, ha superato di gran lunga il numero di crimini nel paese nordico. Nesbo ha scherzato dicendo che è così che stava meglio nella foto di quelle statistiche.

Fotografie di @kosmopolisCCCB e @JLEspina. Tramite Twitter.

Con i tuoi lettori

Ma prima della conferenza Nesbø era in a Trovo molto più informale con un paio di fortunati lettori che hanno potuto fargli varie domande. Questo è quello che ha detto loro.

Harry Hole, altri personaggi, critiche politiche e media

pensieri e posizioni più personali di Nesbø si sono visti sempre di più nei suoi romanzi. Sopra Sete in particolare ad esempio c'è un ottimo rivedere al modo di lavorare del media. Il sensazionalismo e tutto va bene sembrano ben riflessi. Eccolo nel personaggio di un giornalista che non esita a correre rischi a qualsiasi cosa pur di ottenere la bomba informativa sul terribile caso sotto inchiesta.

La corruzione politica è un altro dei suoi temi ricorrenti che è già nei titoli precedenti della serie Harry Hole. Lo personalizza magistralmente uno di quei personaggi senza scrupoli e ambiziosi senza limiti che producono rifiuto e ammirazione. Il capo della polizia Mikael Bellman È insuperabile nella sua creazione e mostra ancora una volta senza pietà cosa si può fare per ottenere il potere.

su Harry buco quello che apprezziamo di più qui è il tuo difficile equilibrio tra dovere morale cosa provi nei confronti della tua famiglia e dovere sociale verso il suo lavoro. Inoltre, come in PoliziaContinua a sentirsi felice e questo per uno come Hole è difficile da assumere e portare avanti. Nesbø lo ha sottolineato la felicità lo spaventa e ha costantemente dubbi su come tenerlo o quanto durerà. Oppure, come è noto, quanto tempo gli ci vorrà per rovinarlo quindi non lo rovinano. E questa volta lo verifica in modo molto diretto.

Gli hanno anche chiesto di un altro personaggio che ai lettori manca, Søs Hole, La sorella di Harry. Nesbø ha risposto che Søs l'ha fatto tanta carica emotiva che ha preso spazio da Harry, nel senso che sarebbe troppo per entrambi. E ha deciso di metterla da parte negli ultimi libri.

Ha anche parlato di come a volte non può "controllare" l'evoluzione del personaggio. È così che ha raccontato il caso di uno dei più interessanti che ha realizzato, Truls Berntsen, la croce grigia e strisciante della moneta che sono lui e Mikael Bellman. Il suo precipitare all'inferno durante gli ultimi titoli non poteva che implicare la redenzione. E Nesbø ha apertamente confessato di non aver previsto quella svolta, ma eccola.

Fotografia per gentile concessione di Isabel de la Mora. Grazie mille per la cronaca.

Macbeth e il pupazzo di neve

La versione di Macbeth per l'iniziativa Hogarth shakespeare Apparentemente ha già 500 pagine che non ha ancora finito. È previsto 2018. È una versione molto gratuito dell'opera di Shakespeare. Nesbø mette i personaggi principali in una città europea nel periodo peggiore del . E non ci sono né principi né re, ma uno SWAT e un nuovo poliziotto lotta per la carica di commissario di polizia che sta per andare in pensione.

su Il pupazzo di neve non se ne accorsero molto entusiasti. Disse Non avevo partecipato alla sceneggiatura né nella scelta degli attori. Non avevo visto nulla nel film (anche se ha un'estensione cammeo). E quando gli dissero che non vedevano Michael Fassbender tanto quanto Harry Hole, rise in modo cospiratorio e disse che, per quanto ne sapeva, non aspettiamoci che il film assomigli al libro. E tornando a Shakespeare ha commentato che, poiché la sua opera non è stata molto rispettata, ha fatto lo stesso con quella del bardo inglese anche se, ovviamente, risparmiando le distanze. Comunque, vedremo nel mese di ottobre.

Il tuo metodo di lavoro

Di cosa scrivere 5 o 6 pagine con una piccola sinossi y 6 mesi per ricerca, documentazione, struttura e tutto chiaro (inizio e fine). Quando si arriva davvero al primo capitolo, ha già la trama e anche qualche piccolo dialogo. Usa questa risorsa per portare i personaggi dove vuole.

La cosa più importante: cosa esce il primo capitolo perché così nel secondo puoi sbagliare. E guardando indietro si ricordò del fallos che avevo soprattutto di racord quando controllavano a malapena le sue opere. Ora, con 5 editor, le cose sono cambiate molto.

Sete

Mi limiterò alla mia impressione: un altro romanzo rotondo e brillante. Situazioni fuorvianti, sottotrame, conclusioni che non concludono, spaventi importanti ed eventi inaspettati o sorprendenti e scene macabre brand della casa. in Il leopardo abbiamo avuto la mela raccapricciante di Leopold, qui, un raccapricciante denti di ferro. Quindi sangue ovunque. Ma anche, forse per rimediare a Macbeth, c'è un omaggio a Shakespeare nella figura di Otello, poiché la gelosia ha un ruolo importante in questa nuova storia. E un'ultima frase che ... Comunque, quella ci sarà più Harry. Per adesso

Comunque, un altro genio dal maestro di Oslo. "Abbiamo bisogno di te, Harry"gli dice una volta il suo più ardente nemico. E se ne ha bisogno, noi ancora di più. Per continuare a godere dei lingotti Hole. I suoi postumi di una sbornia letteraria sono assolutamente memorabili. Di certo non mi stanco di loro.

E come ultimo scoop: è possibile che Nesbø lo è in Fiera del Libro di Madrid il prossimo anno. Era l'ora del suo ritorno sull'altopiano centrale. Da oggi ho già le braccia aperte.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Isabel suddetto

    Grande Mariola.
    Ho solo dimenticato di scrivere nella cronaca il rapporto speciale che ha con "Robin"; per noi il nostro primo Nesbø, per lui un omaggio a suo padre.

    1.    Mariola Diaz-Cano Arevalo suddetto

      Sì, ma non preoccuparti. È successo anche a me. E ho anche lasciato quello che hai detto Headhunters. Ma dai, è tutto più importante.
      Grazie mille ancora.