HG Wells. Ricordando il grande scrittore di fantascienza inglese

Foto di HG Wells di George Charles Beresford.

Herbert george wells Morì il 13 agosto 1946 a Londra. avevo 79 anni ed era uno storico, filosofo e forse il più famoso scrittore inglese di romanzi di fantascienza, precursore del genere. Abbiamo tutti letto alcune delle sue opere e se no, le abbiamo viste in innumerevoli adattamenti cinematografici che sono stati realizzati nel corso degli anni.

Oggi ricordo questo classico del genere con alcuni frasi da 4 dei suoi romanzi meglio conosciuto: La macchina del tempo, La guerra dei mondi, L'isola del dottor Moreau y L'uomo invisibile. Rivedo anche quegli adattamenti cinematografici.

HG Wells

Nacido en BromleyNella contea di Kent, era il terzo figlio di una famiglia della classe medio-bassa a cui importava di avere una buona istruzione.

Quando un incidente Lo ha costretto a stare a letto per un po ', ha colto l'occasione per leggere molto, il che lo ha portato a voler scrivere. Quindi ha contratto il tubercolosi e si dedicò completamente alla scrittura. Era molto prolifico e tutto il suo lavoro è influenzato dal suo profondo convinzioni politiche.

Lo ha sostenuto scienza e istruzione sarebbero i due pilastri fondamentali della società del futuro in cui l'essere umano farebbe un salto trascendentale.

En 1895 ha pubblicato La macchina del tempo, prima come una serie e poi come un libro e il suo éxito è stato immediato. Da lì li ha incatenati. Nello stesso anno pubblica anche La meravigliosa visita, e nei tre anni successivi tre romanzi che accrebbero il suo prestigio: L'isola del dottor Moreau, l'uomo invisibile y Guerra dei mondi.

La macchina del tempo

  • Una legge naturale che dimentichiamo è che la versatilità intellettuale è la compensazione per il cambiamento, il pericolo e l'inquietudine ... La natura non fa mai appello all'intelligenza finché l'abitudine e l'istinto non sono inutili. Non c'è intelligenza dove non c'è cambiamento e non c'è bisogno di cambiamento. Solo gli animali dotati di intelligenza devono far fronte a un'enorme varietà di bisogni e pericoli.
  • La forza è il risultato del bisogno; la sicurezza costituisce un premio per la debolezza.
  • Forse imparando a far funzionare la macchina dell'audacia, a viaggiare istantaneamente ai limiti della vita immediata, a fondare di tanto in tanto un breve paradiso senza futuro né passato, senza il doppio ricatto della nostalgia e della paura.
  • Non puoi muoverti in alcun modo nel tempo, non puoi scappare dal momento presente.

Forse l'adattamento cinematografico più famoso di questa storia (e il preferito) è quello che ha recitato Rod Taylor en 1960 e che ha vinto l'Oscar per i migliori effetti speciali. L'ultimo era del 2002 e interpretato da Guy Pierce e Jeremy Irons.

Guerra dei mondi

  • Durante il giorno siamo così impegnati con le nostre misere cose che ci sembra impossibile che qualcuno lassù osservi i nostri passi e pianifichi, meticolosamente e metodicamente, la conquista del pianeta Terra. Solo la notte è capace, con la sua oscurità e il suo silenzio, di creare le condizioni perché i marziani, i seleniti e gli altri esseri che abitano l'universo, abbiano un posto nella nostra immaginazione.
  • A che serve la religione se cessa di esistere di fronte alle calamità?
  • Fino ad allora non avevo capito che ero lì solo e indifeso. All'improvviso, come se qualcosa cadesse da me, la paura mi prese.
  • È possibile che l'invasione dei marziani sia finalmente vantaggiosa per noi; almeno, ci ha privato di quella serena fiducia nel futuro, che è la fonte più sicura di decadenza.

Cosa dire del noto trasmissione radiofonica Cosa ha fatto Orson Welles di questo romanzo il 30 ottobre, 1938? Era una adattamento teatrale, di un'ora, contato modulo telegiornale ultimo minuto. È così penetrato nel pubblico che tutti credevano reale quell'invasione aliena. È rimasto un momento radiofonico tanto storico quanto irripetibile. E gli adattamenti cinematografici non sono stati in grado di superarlo.

Il più classico, che ha vinto l'Oscar per gli effetti visivi, era del 1953. E il più attuale è stato quello con Tom Cruise in 2005.

L'isola del dottor Moreau

  • Un animale può essere abbastanza feroce e astuto, ma ci vuole un vero uomo per dire una bugia.
  • Non ho mai sentito parlare di qualcosa di inutile che, prima o poi, l'evoluzione non abbia bandito dall'esistenza. E tu? E il dolore non è necessario.
  • Gli animali possono essere molto astuti e feroci, ma solo un uomo è in grado di mentire.
  • Il fatto che queste creature non fossero nient'altro che mostri selvaggi, mere parodie grottesche della specie umana, mi mise vagamente a disagio riguardo a ciò di cui sarebbero stati capaci, molto peggio di qualsiasi terrore definito.

Mi resta il classico degli anni '70 in cui hanno recitato Burt Lancaster e Michael York nel 1977. Ma c'è anche quello che fu realizzato quasi 20 anni dopo con Marlon Brando e Val Kilmer.

L'uomo invisibile

  • Idee grandi e bizzarre che trascendono l'esperienza spesso hanno meno effetto su uomini e donne rispetto a piccole considerazioni più tangibili.
  • Tutti gli uomini, anche i più istruiti, hanno qualcosa di superstizioso in loro.
  • Solo io, è incredibile quanto poco possa fare un uomo da solo! Ruba un po ', fa un piccolo danno, ed è lì che finisce.
  • Sono un uomo abbastanza forte e ho una mano pesante; Inoltre, sono invisibile. Non c'è dubbio che potrebbe ucciderli entrambi e scappare con facilità, se lo volesse. Sono d'accordo?

E di questo prendo anche il grande Claude Rains che ha reso il viso e il corpo visibili al protagonista nel classico di 1933. Ma ci sono anche tributi e variazioni su titoli come L'uomo senza ombra, Con Kevin Bacon nell'anno 2000. E specialmente, una serie degli anni settanta dalla mia infanzia a cui nutro grande affetto per quanto mi è piaciuto Ben murphy, il suo protagonista.

Quale tenere?

Scelta difficile. Quindi la cosa migliore da fare è leggere (o guardare) una qualsiasi delle storie di Wells.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.