Fatti che potresti non sapere su JK Rowling

Di recente ho visto un video a cui era rivolto incoraggiare tutti a perseguire i propri sogni e per raggiungere i loro obiettivi più desiderati nella vita. Questo video era abbastanza semplice ed essenziale poiché era realizzato con semplici vignette di cartoni animati in cui veniva narrata la vita di una persona senza pronunciare il suo vero nome. In esso sono stati visti alcuni eventi di una vita, non sapevamo fino alla fine, se erano fittizi o reali ... La maggior parte di questi eventi erano alquanto sfortunati e con cui una persona un po 'di spirito basso o con un sé inferiore -stima avrei affondato al primo cambio. Tuttavia, alla fine del video, si è buttata giù dalle coperte e si è rivelata la vita riassunta dell'autore più seguito dal pubblico bambino-giovanile: JK Rowling, lo scrittore della saga di Harry Potter, tra gli altri libri ...

Alcuni dei dati che sono stati narrati in detto video erano i seguenti e sono quelli che mettono come titolo: dati che potresti non conoscere su JK Rowling, fino ad oggi:

  • Quando avevi 17 anni lo era espulso dall'istituto.
  • Quando ho avuto 25 anni, sua madre è morta a causa di una malattia.
  • All'età di 26 anni ha sofferto un aborto spontaneo.
  • A 27 anni ha sposato un uomo che avrebbe abusato di lei e lui l'avrebbe maltrattata fisicamente e psicologicamente.
  • Aveva una figlia di questo matrimonio.
  • A 28 anni ha chiesto il divorzio e gli è stata diagnosticata una grave depressione.
  • A 29 anni era una madre single che Ho vissuto grazie all'aiuto dell'assistenza sociale.
  • A 30 anni non ce la facevo più e voleva suicidarsi.
  • Per fortuna non ci è riuscito e da quel momento in poi si dedica esclusivamente a sua figlia e alla scrittura, la sua vera passione.
  • Con solo 31 anni ha pubblicato il suo primo libro.
  • A 35 anni ha debuttato 4 libri ed è stato nominato autore dell'anno.
  • A 42 anni ha venduto 11 milioni di copie del suo nuovo libro il giorno della prima.

E ora, dopo aver letto tutti questi dati ... Cosa ottieni? Quindi all'età di 30 anni hai provato a suicidarti o hai lottato ogni minuto della tua vita per ottenere ciò che volevi veramente fare?

La scrittura può essere un buon modo per sfuggire non solo all'immaginazione ma anche alle giornate o alle strisce che girano in salita e sembrano non avere fine. Ricorda: combatti per quello che vuoi! Sempre sempre sempre ...


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Alberto Fernandez Diaz suddetto

    Ciao carmen.

    Non conosceva tutti quei fatti sulla vita di JK Rowling, tranne che era disoccupato e viveva di welfare. Povera donna. Certo, è nato stellato. Sono contento che la sua vita abbia preso quella svolta radicale.

    Senza sottrarre una briciola di merito (ce l'ha e tanto), è stato molto fortunato a riuscire a pubblicare. Quante persone di talento provano e provano e non riescono mai e se lo faranno, non otterranno il successo degli inglesi? Sospetto molto o molto.

    Non c'è da stupirsi che abbia cercato di suicidarsi. È stata anche molto fortunata per non aver preso droghe e alcol (che io sappia) per sfuggire alla sua terribile realtà. Molte persone invece l'avrebbero fatto.

    Saluti da Oviedo e grazie per il tuo interessante articolo.

    PS: hai assolutamente ragione. Devi sempre inseguire i tuoi sogni. Anche se sembrano irraggiungibili. Fino all'ultimo secondo. Anche se cercano di scoraggiarti o boicottarti.

    1.    Carmen Guillen suddetto

      Buon pomeriggio Alberto! Piacere di vederti di nuovo qui 🙂

      Hai perfettamente ragione, sei stato anche fortunato ... Oggi chi scrive sempre meno il libro dispari e molti di loro hanno una qualità più che sufficiente per meritarsi di essere pubblicati in un qualunque editore. Anche così, non puoi sottrarre meriti, è più che chiaro ...

      Grazie per esserti fermato! Buona Pasqua.

      Saluti!