10 consigli per scrivere in viaggio

Varadero e un taccuino.

Quando si viaggia, nasce in molti di noi un impulso innato a mettere centinaia di idee in un taccuino, sia per creare una storia, un post sul blog o, semplicemente, riflessioni sparse da rileggere in futuro e sorridere quando ricordiamo che noi c'erano una volta. Uno di quei piaceri segreti che richiederanno questo seguito 10 consigli per scrivere in viaggio per trasformare le tue buone abitudini di viaggio in ancora migliori.

Taccuino e penna

I due elementi essenziali per scrivere quando si viaggia sono semplici in apparenza ma hanno anche le loro briciole. Ti consiglio infatti di acquistare un taccuino delle dimensioni ideali per il tuo zaino, con fogli sufficienti e di portare la penna appesa ad esso in modo che non esploda mentre voli da Parigi a New York. I due migliori alleati quando si tratta di scrivere durante un viaggio.

Diario di viaggio

Che tu viaggi da solo o accompagnato, avviare un diario di viaggio è un'opzione altamente raccomandata, poiché potrai concentrare bene tutti gli elementi del tuo viaggio e allo stesso tempo estrarre informazioni per futuri scritti, sia esso un racconto, un post di blog o un diario di viaggio più ampio, ricco di sfumature.

Scrivi appunti

Ho diverse idee ma non riesco a trovare il filo conduttore per formare un testo. Quando soccombiamo all'ispirazione, tutte queste idee possono venirci in un batter d'occhio, ma non sappiamo come metterle insieme bene quando creiamo una scrittura compatta. Non preoccuparti, annota tutto ciò che ti viene in mente E una volta che i giorni passano, pensa a tutta quell'ispirazione ea cosa può venirne fuori.

Usa il tuo cellulare

Applicazioni come Google Docs o le semplici Note sul nostro telefonino possono diventare perfetti alleati delle nostre idee durante un viaggio. Scrivili e memorizzali così potrai leggerli quando torni.

Tutto ciò a cui puoi pensare

Un'anziana donna seduta all'angolo di una strada a Cuba, l'uomo che vende fiori in Madison Street, gli innamorati che si baciano sul Pont des Arts a Parigi. . . ogni momento vissuto durante i tuoi viaggi può ispirarti con un'idea o un sentimento. Non vergognarti del tuo e scrivi tutto ciò che ti viene in mente, perché ciò che renderà il tuo viaggio diverso da quello di qualsiasi altro risiederà in tutti quei piccoli dettagli.

Ascolta altre storie

Abbiamo tutti una storia, più o meno epica, ma ce l'abbiamo, e ognuna di esse merita di essere raccontata. Durante i viaggi incontri persone a cui in un'altra situazione non avresti prestato attenzione, forse perché sei più esposto al mondo, ai suoi problemi, a quello conversazione con un locale cubano, africano o indiano che può portare a una storia più evocativa.

Trova il posto perfetto

No, non è utile scrivere in una mensa mentre una canzone reggaeton suona in sottofondo, né su una spiaggia sferzata da un vento infernale. Scrivere con calma significa farlo nel luogo in cui ti senti più a tuo agioChe sia quel giardino segreto all'angolo, il cortile del tuo ostello o la sala d'attesa di un aeroporto.

 

Non dimenticare un buon libro

Un libro è sempre un buon compagno di viaggio e, se ti piace scrivere, una fonte di ispirazione complementare a quella nuova esperienza.

Riposa ciò che è scritto

Non avere fretta di finire quella storia o il testo di viaggio che avevi in ​​mente. Lasciando riposare quello che hai scritto per alcuni giorni è la cosa migliore che puoi fare quando si tratta di acquisire prospettiva e rilevare più efficacemente ciò che deve essere migliorato. Non dimenticare che stai viaggiando, che le idee stanno fluendo e che hai ancora molto da fare, che avrai tutto il tempo del mondo per continuare quando tornerai alla routine.

Chiedi un caffè forte!

Caffè con poesie

O due o tre. E dopo averlo fatto, guardati intorno finché non vedi quel vecchio che scrive anche lui su un quaderno e ti sorride, dicendoti quanto sei strano per aver scritto sciocchezze in un caffè sperduto. È allora che capisci che ci sono vecchi piaceri che non devono essere scoperti dal resto del mondo.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.