Biografia di Octavio Paz

Se dobbiamo parlare Octavio PazDobbiamo prima inquadrarlo in un'età letteraria per capire meglio il suo lavoro. Octavio Paz apparteneva all'epoca in cui è stato realizzato poesia post-avanguardia. Se l'avanguardia poetica è stata abbandonata negli anni '20, Octavio Paz apparteneva al tempo successivo a questa avanguardia, che sarebbe avvenuta negli anni 'XNUMX. .

Gli anni '30 hanno vissuto un periodo di grande conflitto politico-sociale in tutto il mondo, che ha notevolmente favorito la consapevolezza degli scrittori che hanno vissuto in quel momento. Quindi, agli autori piace César Vallejo o Pablo Neruda si sono evoluti verso la riorganizzazione della sua poesia. La poesia ispanoamericana, senza ovviamente rinunciare alle conquiste formali dell'era delle avanguardie, accentuò ulteriormente il suo impegno per la realtà che si stava vivendo, ma in questa evoluzione fino ai giorni nostri che viviamo oggi, si è diversificata in molto diverse e percorsi disparati.

Octavio Paz non era l'unico che apparteneva a questo periodo post-avanguardia ma anche poeti come Nicolas Guillén, con il suo noto come poesia nera, Nicanor Parra con la loro "Antipoemas" y "Artefatti", Dolce Maria Loynaz con la sua "Pura poesia", Immagine segnaposto Eduardo Carranza con la sua classicismo o Ernesto Cardenal, che dalla sua posizione di religioso, ha cantato canti di speranza sul futuro dell'umanità.

Ma concentrandoci sulla figura che ci riguarda oggi, facciamo questa breve biografia di Octavio Paz: vita e lavoro.

Vita e opera di Octavio Paz

Octavio Paz è nato nel 1914 a Città del Messico ed è morto nel 1998 nella sua città natale.. Era un poeta (come abbiamo detto in precedenza), poeta, saggista e diplomatico messicano, e se una cosa spicca, tra l'altro ovviamente, è che gli è stato conferito il Premio Nobel per la letteratura nel 1990. La sua carriera di diplomatico gli avrebbe permesso di avere l'opportunità di vivere in Francia, dove entrò in contatto con il surrealismo. Ha anche viaggiato attraverso il nostro paese, la Spagna, oltre a conoscere l'India e il Giappone.

L'ideologia di questo autore fu sempre legata alla sinistra e per questo fu favorevole ai repubblicani durante la guerra civile spagnola su cui compose i versi che compongono la poesia intitolata "Non passare". Oltre a questo aspetto impegnativo, dobbiamo sottolineare l'enorme influenza che la filosofia e il pensiero orientale gli hanno lasciato durante la sua permanenza in quel continente, che si è riflessa nella sua stessa opera.

Si arrende a un lavoro in cui la preoccupazione essenziale è il linguaggio. Il suo lavoro "L'arco e la lira" (1956), è un testo fondamentale che ci fa capire la poetica di questo scrittore messicano: elementi come poesia e poesia, lingua, ritmo, consacrazione del momento, dell'oggi, del presente, costituiscono interrogativi ossessivi su questo saggio . D'altra parte, il suo lavoro "Pietra del sole", pubblicato nel 1957, è una delle più vaste e importanti poesie latinoamericane, dove vari motivi lirici (mondo, relazione io-tu, presente, istantaneo, ricerca, erotismo, ...) si mescolano alla riflessione del poeta su di esso creativo processi. "Bianca" (1967) costituisce una poesia spaziale, la cui lettura può essere fatta in modi diversi, con un grande contenuto erotico e un grande interesse linguistico. Il suo lavoro "Passato in chiaro" (1978) è un itinerario, una ricerca che inizia con la meditazione e la calma sul processo di scrittura stesso.

10 frasi di Octavio Paz con cui lo ricorderemo per sempre

  • «L'amore nasce da una cotta; l'amicizia di scambi frequenti e prolungati ».
  • "Erotismo e poesia: la prima è una metafora della sessualità, la seconda un'erotizzazione del linguaggio".
  • "L'immaginazione nella libertà trasforma il mondo e fa esplodere le cose".
  • "Difendere la natura è difendere gli uomini".
  • "In ogni incontro erotico c'è un personaggio invisibile e sempre attivo: l'immaginazione."
  • «Nessun popolo crede nel proprio governo. Al massimo, i popoli sono rassegnati.
  • "La poesia deve essere un po 'secca per bruciare bene, e così illuminarci e riscaldarci."
  • "L'indifferenza del messicano verso la morte è alimentata dalla sua indifferenza per la vita".
  • "Senza democrazia, la libertà è una chimera".
  • "Una nazione senza libere elezioni è una nazione senza voce, senza occhi e senza armi".

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   3333 suddetto

    la verità è molto interessante

  2.   specchio di poppa suddetto

    molto bene grazie aiutami nei miei compiti 🙂

  3.   orlando ottavio suddetto

    è molto buono