Anniversario della nascita di Pearl S. Buck. Biografia e lavoro.

Oggi, 26 giugno, un nuovo anniversario della Nacimiento dallo scrittore americano Pearl S. Buck. Ha trascorso buona parte della sua vita in Cina e così il suo lavoro fu fortemente influenzato dalle saghe e dalla cultura orientale. Ha ricevuto il premio Nobel en 1938.

Per me Pearl S. Buck è un scrittore di riferimento che ha ispirato alcuni dei miei umili lavori privati. Così Rivedo alcuni dei suoi libri, libri che sono stati a casa da quando posso ricordare.


Il suo nome completo era Perla Sydenstricker Buck ed è nata a Hillsboro nel 1892. Figlia di missionari presbiteriani, ha vissuto in Asia fino al 1933. Buck ha lavorato per conto del diritti civili e delle donne e ha fondato la Welcome House, la prima agenzia di adozione internazionale e multiculturale.

Prime opere

Il suo primo romanzo è stato Vento dell'est, vento dell'ovest (1930), che è stata seguita La buona terra (1931), ambientato nella Cina degli anni 20. Fu un grande successo di critica che lo portò a vincere il Premio Pulitzer. È un resoconto molto completo e dettagliato delle usanze cinesi. È considerato uno dei capolavori del XX secolo. È stato adattato al cinema nel 1937.

La buona terra è la prima parte di una trilogia completata con Figli maschi (1932) y Una casa divisa (1935). In esso, il tema folcloristico cinese è mantenuto attraverso tre rappresentazioni sociali: il contadino, il guerriero e lo studente.

Rivoluzionari, mercanti, contadini e cortigiane compaiono in tutti e tre i titoli. Mostrano un ambiente diversificato intorno al Famiglia Wang Lung, di cui si narra la sua laboriosa ascensione sociale fino al suo definitivo declino. I difficili inizi con problemi di risparmio finanziario e come ottengono la loro ricchezza nel mezzo dei loro alti e bassi di comportamento e sentimenti borghesi.

Altri romanzi e racconti

Più tardi nel 1934 pubblicò Madre e nel 1942 La corsa dei draghi, un altro romanzo in cui ha sostenuto la lotta cinese contro l'imperialismo e l'occupazione giapponese. È la storia della storia di una famiglia di contadini che vive vicino a Nanchino. Una versione cinematografica fu realizzata nel 1944 anche se senza molto successo, ma è una curiosità vedere un cast western con gli occhi a mandorla, come Katharine Hepburn.

Anche Pearl S. Buck ne scrisse numerosi storie, compilato sotto il titolo La prima moglie. Raccontano i profondi cambiamenti nella società e nella vita nel loro paese di residenza. I temi principali di cui si occupano sono la contraddizione tra la Cina tradizionale e le nuove generazioni, e l'universo pieno di energia e utopia dei rivoluzionari comunisti.

La promessa

Questo romanzo ricrea perfettamente il La lotta del popolo cinese contro i giapponesi. In esso troviamo contadini, mercanti, guerriglieri, studenti e cortigiani. In questa tela sociale variegata, non priva di passioni, i personaggi del l'agricoltore Ling Tan, dei suoi figli e del bello Mayli. I due vivranno un dramma in cui il reale e il romantico si mescolano, ed entrambi gli aspetti sono ugualmente commoventi.

Il patriota

È la storia della vita in Cina e in Giappone negli anni più mutevoli. Inizia con a rivoluzione studentesca e finisce nelle montagne interne della Cina, nella parte più dura e difficile della lotta contro l'invasore giapponese. Ma è anche un file grande romanzo d'amore.

Altri dei

Questo libro racconta la storia di a donna che sposa un uomo famoso, uno sportivo americano, idolo delle masse. Ma in realtà e nella privacy, quest'uomo è solo facciata, un debole senza personalità. Tuttavia, sua moglie lo ama e preferisce nascondere la verità della frode che è suo marito. La domanda è se avrà successo o meno.

Morte nel castello

Con tono di suspense e intrighi, questo libro è sia una piccola rarità che uno dei opere più compiute di Pearl S. Buck.

Alcuni americani vogliono acquistare un castello inglese del X secolo per spostarlo nel Connecticut. Ma il castello ospita a mistero che i loro proprietari non vogliono rivelare. Ma sia chi è interessato all'acquisto che i visitatori sono determinati a scoprirlo.

Infine, L'eterna meraviglia

Scritto in 1973, proprio alla fine della sua vita, è rimasta nascosta fino a tempi molto recenti. È stato trovato nel magazzino di una fattoria del Texas ed è stato pubblicato come un importante evento editoriale. È un storia d'amore ed è stato considerato il lavoro più personale e appassionato dell'autore.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.