Cosa devi leggere?

leggere da solo

Según la RAE, leggere (dal latino 'legĕre ') è:

  1. Passare la vista da ciò che è scritto o stampato, comprendendo il significato dei caratteri utilizzati.
  2. Comprendere il significato di qualsiasi altro tipo di rappresentazione grafica. Leggi il tempo, un punteggio, una mappa.
  3. Comprendere o interpretare un testo in un certo modo.
  4. Negli esami pubblici e in altri esercizi letterari, pronuncia il discorso chiamato lezione.
  5. Scopri tramite indizi i sentimenti oi pensieri di qualcuno o qualcosa di nascosto che è accaduto o è accaduto. Puoi leggere la tristezza sul suo viso. Mi hai letto nel pensiero. Ho letto nei tuoi occhi che menti.
  6. Indovina qualcosa di nascosto attraverso pratiche esoteriche. Leggi il futuro nelle carte, nelle linee della mano, in una sfera di cristallo.
  7. Decifra un codice di segni superstiziosi per indovinare qualcosa di nascosto. Leggi le linee della mano, le carte, i tarocchi.
  8.  Detto di un insegnante: insegna o spiega ai loro ascoltatori alcune questioni su un testo.

Ma cosa è per te? Per me è viaggiare in mondi inesplicabili e fantastici quando si tratta di un libro fantasy, è vedere il volto e la croce dell'amore quando mi perdo tra i versi di un libro di poesie, è capire e riflettere quando mi ritrovo di fronte a un saggio oggettivo, critico e ben scritto ...

Leggere significa molte più cose di quelle 8 definizioni che la RAE ci spiega, e solo quelli di noi che sono lettori abituali lo sanno.

Proverbi e frasi sull'atto di leggere

leggere libri

Gustave Flaubert, Scrittore francese per quelli di voi che non lo conoscono, ha detto la seguente frase: "Ci sono tanti modi di leggere e ci vuole così tanto talento per leggere bene!". Come aveva ragione! Con questa frase ho voluto iniziare un riassunto di diversi proverbi sull'atto della lettura.

  • Leggere È l'unico atto sovrano che ci resta (Antonio Muñoz Molina).
  • Quando invecchi ti piace rileggere più di leggere (Pio Baroja).
  • La scrittura è il modo più profondo per farlo leggere vita (Fco. Soglia).
  • Quando impari a leggere sarai libero per sempre (Federico Douglas).
  • Leggere è trovare qualcosa che esisterà (Italo Calvino).
  • Leggere un libro insegna più che parlare con il suo autore, perché l'autore, nel libro, ha solo messo i suoi pensieri migliori (Rene Descartes).
  • Il piacere di leggere è doppio quando vivi con un'altra persona con cui condividi i libri (Katherine Mansfield).
  • imparare a leggere è la cosa più importante che mi sia successa nella vita (Mario Vargas Llosa).
  • Il verbo leggere, come il verbo amare e il verbo sognare, non supporta lo stato d'animo imperativo (Jorge Luis Borges).

Sei d'accordo con qualcuno di loro? O forse con tutti loro? Cosa devi leggere?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Jaime Gil de Biedma suddetto

    Sono d'accordo con tutte le frasi ma ne applicherei una alla società odierna e agli illuminati che partecipano a tutti gli eventi sociali della nostra Spagna… Quando impari a leggere sarai libero per sempre.
    Per me la lettura è aprire la mia mente e la mia anima a quelle avventure che non vivremo mai o che in qualche modo sogniamo di vivere.La lettura è anche l'unico filo che tengo con il passato di qualcosa di meraviglioso.

  2.   mirodríguezdemartinez. suddetto

    Sono d'accordo con Frederick Douglass, imparare a leggere ti rende libero per sempre, alimentiamo la nostra conoscenza, ci rende più saggi.