10 consigli di Ray Bradbury per diventare uno scrittore

10 consigli di ray bradbury per diventare uno scrittore

Ray Bradbury è nato nel 1920 in Illinois e è morto nel 2012 a Los Angeles California). È uno scrittore noto soprattutto per i suoi romanzi di fantascienza e per il suo libro di racconti pubblicato nel 1950, intitolato "Cronache marziane", che ha aperto le porte a prestigiose riviste dove ha poi scritto.

a Bradbury si preoccupava soprattutto della società e della cultura, che per lui era troppo meccanizzato dall'immenso progresso tecnologico, ed è ciò di cui parla in gran parte delle sue narrazioni. Uno dei romanzi che ha avuto più successo e continua ad avere è stato "Fahrenheit 451" pubblicato nel 1953.

Questo libro è stato portato al cinema per mano di François Truffaut, e in esso narra il grande influenza che i media hanno sulle persone, che sembrano essere conformi a ciò che viene loro dato senza mettere in discussione nulla. Questo può essere visto nel prossimo estratto dal libro stesso:

“Convinci le persone a partecipare a concorsi in cui devi ricordare i testi delle canzoni più popolari, oi nomi delle capitali degli stati, o quanto mais ha raccolto lo Iowa l'anno scorso. Riempili con notizie ignifughe. Sentiranno che le informazioni li stanno annegando, ma penseranno di essere intelligenti. Ti sembrerà che stai pensando, avrai un senso di movimento senza muoverti. E saranno felici ... ».

Secondo me, uno dei 100 migliori libri che esistono oggi.

Se questo sembra troppo poco da ricevere 10 consigli di Ray Bradbury per diventare uno scrittore non continuare a leggere. Se invece questo scrittore ti piace, pensi che abbia grandi opere e trovi preziose la sua parola e la sua critica letteraria, continua a leggere.

10 consigli - romanzo

 

Come diventare uno scrittore secondo Ray Bradbury?

Non iniziare a scrivere romanzi.

Secondo Bradbury, creare un romanzo implica passare molto tempo davanti ad esso. Secondo il tuo punto di vista, è meglio scrivere molti racconti, il maggior numero possibile.

Non puoi scrivere 52 brutte storie di fila.

Puoi amarli, ma non puoi essere loro.

Guardare i grandi autori classici è normale. I grandi maestri sono lì e proverai a copiarli, anche se inconsciamente. Tienilo a mente.

Analizza i grandi maestri del racconto.

Segui e imita Roald Dahl, Guy de Maupassant ei meno conosciuti Nigel Kneale e John Collier.

Arreda la tua testa.

«Leggi, leggi e leggi. Ogni giorno, prima di andare a letto, una storia, una poesia (ma Papa, Shakespeare e Frost, non la "spazzatura" moderna) e un saggio. I saggi possono provenire da una varietà di campi, tra cui archeologia, zoologia, biologia, filosofia, politica e letteratura. "Alla fine di mille notti, Dio! Sarai pieno di cose!"

Sbarazzati degli amici che non credono in te.

Non circondarti di persone che prendono in giro quello che scrivi o le tue ambizioni letterarie. Sono una seccatura.

Vive in biblioteca.

"Niente computer!"

Bradbury è stato un grande sostenitore delle biblioteche pubbliche. Non pensava molto bene ai computer. Bradbury non è andato al college, ma le sue insaziabili abitudini di lettura gli hanno permesso di "diplomarsi in biblioteca" a 28 anni.

Innamorati dei film

«E se sono film classici, tanto meglio. Niente a che vedere con il vecchio cinema. "

Scrivi con gioia.

Non scrivere come se fosse un lavoro, perché se lo fai in questo modo diventerà solo spazzatura. Se inizia a succedere, sbarazzati di quella scritta e ricomincia. Devi scrivere per generare invidia. Invidino la tua gioia nello scrivere! ».

Fai un elenco di dieci cose che ami e dieci cose che odi.

«Poi scrive dei primi dieci e poi uccide i secondi dieci, scrivendo anche di loro. Fai lo stesso con le tue paure.

Ricorda! con la scrittura di ciò che stai cercando solo una persona che viene da te e ti dice: "Amo quello che fai".

O, come dice anche Bradbury, una persona che viene da te e dice "non sei pazzo come dice la gente".

E se vuoi ancora saperne un po 'di più su questo saggio scrittore, ecco un breve video (non dura più di 3 minuti) in cui puoi ascoltarlo e scoprire un po' di più sulla sua opinione.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Jorge Cuman suddetto

    Grazie Carmen. Molto generoso condividere così tanti libri
    cari
    jorge