Vuoi essere uno scrittore? Segui questi consigli di Umberto Eco

consigli-di-umberto-eco

Dicono che quando viene intrapreso un nuovo progetto, tutto l'aiuto e il supporto fornito è poco ... Bene, cosa ne pensi se ti scrivo il 5 consigli offerti da Umberto Eco in una dichiarazione per chi vuole e vuole essere scrittore?

Eccoli uno per uno, e se vuoi ascoltarli dalla loro bocca, metteremo il video qui sotto:

  1. Non pensare di essere "un artista".
  2. Non prenderti troppo sul serio, cioè non lasciare che il tuo ego ti offuschi e ti impedisca di andare avanti.
  3. Non pensare che tutto sia ispirazione, è anche lavoro. La scrittura richiede il 10% di ispirazione e il 90% di sudore.
  4. Non avere fretta di scrivere un libro. Non devi pubblicare un libro ogni anno, perché poi perdi il fascino di preparare la storia.
  5. Non puoi essere un generale senza essere stato un soldato prima, cioè vai passo dopo passo. Non fingere di vincere il Premio Nobel immediatamente e con un solo libro pubblicato. Queste affermazioni rovinano qualsiasi carriera letteraria.

Alcune "perle" dello scrittore italiano

E se vuoi ancora saperne di più dalla mano di Umberto Eco, ecco le 10 frasi che disse all'epoca riferendosi alla letteratura in generale:

  • «L'autore dovrebbe morire dopo aver scritto la sua opera. Per spianare la strada al testo.
  • "Niente consola il romanziere più che scoprire letture che non gli erano venute in mente e che i lettori suggeriscono".
  • "Il narratore non dovrebbe fornire interpretazioni del suo lavoro, se no, perché avrebbe scritto un romanzo, che è una macchina per generare interpretazioni?"
  • "Ci sono libri che sono per il pubblico e libri che fanno il proprio pubblico".
  • "I libri vengono rispettati usandoli, non lasciandoli soli".
  • "Il mondo è pieno di bei libri che nessuno legge".
  • “I libri sono quei tipi di strumenti che, una volta inventati, non potrebbero essere migliorati semplicemente perché sono buoni. Come il martello, il coltello, il cucchiaio o le forbici ».
  • "I libri non sono fatti per pensare, ma per essere indagati".
  • "Il compito di un romanzo è insegnare divertendosi, e ciò che insegna è riconoscere i trucchi del mondo".
  • "La retorica è l'arte di dire bene ciò che non si è sicuri sia vero, e i poeti hanno il dovere di inventare belle bugie".

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Asdrubale Cruz suddetto

    Uffff grazie insegnante!