Il tragico destino dei figli dei monarchi cattolici

Il tragico destino dei figli dei monarchi cattolici
Negli ultimi anni il romanzo storico è stato l'argomento preferito di molti lettori, da Il nome della rosa su I pilastri della terra, trame a sfondo medievale e storico si sono distinte sugli scaffali di molte biblioteche e librerie. Si chiama l'ultima opera che oltre ad essere un romanzo storico è un'opera di riferimento scientifico Il tragico destino dei figli dei monarchi cattolici. Un lavoro che raccoglie le disgrazie del cinque figli dei monarchi cattolici, i loro destini e il ruolo che le loro vite hanno giocato nella storia moderna dell'Europa e della Spagna.

Negli ultimi anni molti scrittori hanno deciso di creare e raccontare storie sui monarchi cattolici, l'ultimo di questi è stato Vicenta Márquez de la Plata, uno scrittore del romanzo storico che ha voluto raccontare la tragica vita dei figli dei monarchi cattolici poiché sono in un modo o nell'altro quelli che hanno trasmesso i desideri dei loro genitori.

Inoltre, Vicenta Marquez ha scelto alcuni principi o meglio bambini, poiché in Spagna solo il termine "principe"Per l'erede al trono, molto incline al romanzo e alle storie fittizie poiché tutti i figli dei monarchi cattolici avevano la vita interrotta.

Vicenta María Márquez de la Plata, l'autrice, è una storica e laureata in Genealogia, Araldica e Nobiltà presso l'Istituto CSIC. È stata professore all'Università Moderna di Lisbona e all'Università di Siviglia. Sebbene la sua specialità sia il periodo tardo medievale, Vicenta ha avuto molto successo incursioni in altri periodi della storia, come testimonia Il tragico destino dei figli dei monarchi cattolici o il suo lavoro più recente, Il valido.

Secondo la tradizione spagnola, può esserci un solo principe e il resto degli aspiranti al trono sono chiamati Infantes

Morti, matrimoni infelici, malattie, ecc…. Molti argomenti incentrati sui figli di Isabel e Fernando e altro fortemente troncato le vite di questi bambini e il prematuro stato spagnolo.

Conosciamo tutti la storia d'amore di Juana la Loca, che Vicenta Márquez de la Plata ha grande interesse e precisione nel suo lavoro "Il tragico destino dei figli dei monarchi cattolici", Ma pochi conoscono il tragica storia del giovane principe Giovanni o come Caterina, la loro sorella, fosse regina d'Inghilterra e prima moglie di Enrico VIII, il primo monarca a divorziare e che istituzionalizzò il divorzio tra i cristiani.

Questi potrebbero essere i figli dei monarchi cattolici che più hanno influenzato il corso della storia. Con la morte di Juan, la dinastia Trastamara, a cui appartenevano i monarchi cattolici ed era una dinastia locale, si concluse e questo significò il governo di un giovane impero spagnolo da parte di governanti stranieri nella penisola iberica.

Juan è nato nella campagna contro la Conquista del Regno di GranadaI suoi genitori desideravano ardentemente un figlio maschio che al momento non avevano e avendo Juan, non solo i monarchi cattolici ma anche tutti i regni riponevano le loro speranze su questo giovane principe.

Juan ha sposato la sorella di Felipe el Hermoso, a differenza di Juana la Loca, Juan e sua moglie si amavano ed è stato amore a prima vista, ma la fragile salute di Juan ha troncato il destino di questo matrimonio e senza aver finito la luna di miele, Juan è morto prendendo Ottengo le speranze della Spagna.
Il tragico destino dei figli dei monarchi cattolici

Il ruolo di Catalina era più chiaro o meglio, più diretto. Come moglie di Enrico VIII, Catherine era la regina d'Inghilterra e il loro matrimonio fu forse il primo problema dinastico su corone ed eredità che ci fu nell'Età Moderna, problemi nati già con la preparazione delle nozze.

Pedro Mártir de Anglería: «Qui sta la speranza della Spagna».

Paradossale era il fatto che anche la persona che diede inizio alla fine di Catalina fosse di origine spagnola. Sappiamo tutti cosa è successo tra Anne Boleyn, Enrico VIII e la loro sfortunata moglie Catherine. Un trio che non solo ha rivoluzionato il Paese ma anche le religioni del momento, in particolare la religione cristiana cattolica.

La sfortunata storia d'amore di Juana La Loca Lo sappiamo tutti, sia dalle nostre lezioni di storia che dal famoso film con lo stesso nome. A differenza dei suoi fratelli, Juana non è stata vittima della morte ma della morte dei suoi parenti. Felipe el Hermoso, figlio degli imperatori austriaci e del folle amore di Juana, subì ben presto la visita della morte e questo scatenò la follia di Juana, che aveva già diversi figli del principe borgognone e che sarebbero stati i futuri governanti dell'Impero spagnolo e l'Impero Austro-Ungarico. Juana fu subito accoppiata con il giovane principe austro-ungarico, che secondo i monarchi cattolici avrebbe significato un riavvicinamento tra la Spagna ei regni dell'Europa centrale. Sebbene questo matrimonio fosse stato combinato, il l'amore tra Juana e Felipe era molto appassionato e folle, qualcosa che porterebbe gravi conseguenze.

https://www.youtube.com/watch?v=ND7cOLp7lk0

Più inosservato il destino di Sig.ra Maria y doña IsabelInfantas di Spagna e regine del Portogallo, prima fu Doña Isabel a sposare il re portoghese e dopo la sua morte fu Doña María a prendere il suo posto come moglie e regina del Portogallo. Ed è forse questa mancanza di consapevolezza che è ingiusta riguardo alla sua storia. Sia i legami di María che quelli di Isabel rappresentarono un cambiamento significativo nella storia moderna della Spagna. Queste unioni permisero al pronipote dei monarchi cattolici, Filippo II, di essere re del Portogallo e della Spagna, unendosi così per la prima volta da molto tempo. l'intera penisola iberica sotto lo stesso monarca.

Erano i nipoti e non i figli dei monarchi cattolici che avevano una corona

Ovviamente i figli dei monarchi cattolici avevano il vite molto marcate e molto troncate, come se le avesse scritte lo stesso Machiavelli, anche se a dire il vero il grande autore ha scritto la sua opera "Principe"In onore di suo padre, il re Ferdinando il Cattolico.

Il tragico destino dei figli dei monarchi cattolici è una lavoro storico che sebbene con alcune licenze letterarie, i loro dati, le loro storie, le loro conoscenze siano vere. Ciò rende l'opera un buon riassunto di ciò che accadde in Spagna o negli Spagnoli (come lo chiamavano gli abitanti dell'epoca) tra il 1495 e il 1504, anno in cui morì Isabel la Católica e in cui visse una sola figlia dei monarchi cattolici. , Juana, meglio conosciuta come Juana La Loca.

Forse avrei preferito che Vicenta Márquez de la Plata fosse stata più ambiziosa e avesse parlato dei discendenti dei figli dei monarchi cattolici, non mi riferisco al modo in cui li menziona nell'opera ma per dare loro una guida più ruolo, non invano, Maria di Tudor, figlia di Catherine e Henry VIII e Carlo di Gand, figlio di Juana e Felipe el Hermoso, erano rispettivamente re d'Inghilterra e di Spagna. Titoli ottenuti dai nipoti ma non ottenuti dai figli dei monarchi cattolici. Anche così, il lavoro che ci viene presentato da Vicenta Mª Márquez de la Plata è un lavoro eccezionale che potrebbe essere valido per i nostri momenti letterari o per i nostri momenti accademici, poiché in entrambi i momenti il ​​lavoro è molto buono. Quindi, se siete amanti dei romanzi storici o della storia, tenete a mente questo lavoro e se vedete che vi interessa leggerlo, è qualcosa che non costa nulla.

Problemi importanti

  • El regno dei monarchi cattolici va dall'anno 1479 all'anno 1504 (morte di Isabel la Católica).
  • I figli dei monarchi cattolici erano 5: Isabel, Catalina, María, Juana e Juan.
  • L'unico figlio che successe ai monarchi cattolici fu Juana, che non ha mai governato perché era pazza sebbene abbia il titolo di regina di Castiglia.
  • In 1504 Isabella la cattolica muore e nel 1516 Fernando el Católico, dopo di che appare la reggenza del cardinale Cisneros.
  • Con i monarchi cattolici il concetto di «Spagna»Dove ogni regno manteneva la sua autonomia.

Per saperne di più….

  • Ortiz, Alonso (1983):Dialogo sull'educazione del principe Don Juan, figlio dei monarchi cattolici. José Porruá Turanzas Ediciones, Madrid.
  • Hickling Prescott, W. e Val Valdivieso Mª. I. di, (2004): Storia dei monarchi cattolici. Castiglia e Leon.
  • Val Valdivieso Mª. I. di,(2004) Isabella I di Castiglia (1451-1504). Edizioni dell'Orto, Madrid.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

23 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   tardi suddetto

    Articulazo! ottima la recensione con il complemento storico 🙂

  2.   Villamandos suddetto

    È bello leggere articoli come questo.

    Congratulazioni amico!

  3.   Miguel Gaton suddetto

    La verità è che il libro sembra molto buono. Ho sempre trovato deplorevole la poca cultura storica che le persone hanno sulle questioni trascendentali nella storia della Spagna.

    Ora la vita dei figli dei monarchi cattolici è più conosciuta, ma soprattutto grazie al successo di Isabel, la serie trasmessa da TVE1.

    Saluti,

    1.    Joaquin Garcia suddetto

      La verità è che prima di Isabel c'erano altre serie che ben illustravano la vita dei figli dei monarchi cattolici, come Los Tudors. Spero che a poco a poco usciranno altre serie di questo stile. Saluti e grazie per il commento !!! 😉

  4.   Eva Maria Rodriguez suddetto

    Aggiunto alla mia lista di cose da leggere e altro dopo un'introduzione come questa.

  5.   Carmen Guillen suddetto

    Guarda, è difficile per un articolo storico catturarmi e leggerlo per intero (gusti personali), ma tu ci sei riuscito Joaquin. Un articolo molto buono e completo. !! Congratulazioni !!

    1.    Joaquin Garcia suddetto

      Grazie mille Carmen, anche se i tuoi articoli tendono a catturarmi molto. Saluti e grazie mille. 😉

  6.   Nacho suddetto

    Grazie mille per questo fantastico articolo! L'ho inserito nella mia lista di libri da leggere.

  7.   Luis suddetto

    Che introduzione ... lo metto nella mia lista di letture in sospeso.

  8.   ignaciolsala suddetto

    Ho appena aggiornato la mia lista di cose da fare inserendo questa prima. Sembra così buono.

  9.   Gnzl suddetto

    Sono d'accordo con il resto dei commenti, un articolo molto completo.

  10.   yabier suddetto

    Non sono un grande fan del romanzo storico, che ho messo da parte anni fa, ma l'articolo è molto ben fatto e da quello che commentate, il libro recensito non sembra la classica bufala immaginaria delle vendeburras.

    Per approfittare del commento e consigliare qualcosa relativo al tema degli eredi al trono, ma di tipo più fantastico, vi lascio l'indizio di un romanzo breve molto curioso intitolato 'El amigo de la muerte', scritto da Pedro Antonio de Alarcón, uno dei nostri romantici.

    http://www.cervantesvirtual.com/obra-visor/el-amigo-de-la-muerte-cuento-fantastico–0/html/ff8e4904-82b1-11df-acc7-002185ce6064_1.html

    1.    Joaquin Garcia suddetto

      Grazie Yabier, per il commento e per il contributo. Mi hai dato un'idea ed è che potrebbe essere il momento di rivedere i classici in ALetteratura. Grazie mille 😉

  11.   Senza tilde suddetto

    Grazie per l'articolo, interessante interessante

  12.   anavaldespastor suddetto

    Adoro l'articolo. Ma ho una domanda su Juana La loca. Dici che è impazzito dopo la morte di Felipe. Ma lo stesso Felipe non l'ha chiusa a chiave quando le Cortes hanno rifiutato di renderla incapace? È che non è così chiaro che fosse malata, ma che lo stava fregando tremendamente per gelosia. Bene, l'ho capito in questo modo. In ogni caso, adoro l'articolo e non vedo l'ora di leggere già il libro. Grazie per la condivisione!

    1.    Joaquin Garcia suddetto

      Ciao Ana, il caso di Juana la Loca è un po 'confuso, non solo per l'epoca ma per la Storia in generale. Le Cortes si rifiutarono di renderla incapace, ma Felipe non riuscì a giurare le Cortes, quindi non so davvero fino a che punto fosse un aneddoto, fino a che punto fosse la realtà e fino a che punto abbia influenzato la Spagna, perché poteva bloccare. fino a poche ore o pochi giorni. E se si sapesse che prima della morte di Felipe, Juana non mostrava segni di follia (quella che oggi intendiamo come follia) e dopo la morte di Felipe li ha mostrati. Anche con tutto, Juana ha ricevuto il titolo di regina di Castiglia, ma non ha mai servito come tale, nemmeno dopo le rivolte dei Comuneros. Con questo intendo dire che è una figura molto confusa, come vedrai. A proposito, grazie mille per il tuo commento e per i complimenti. Ti auguro il meglio;)

      1.    anavaldespastor suddetto

        Grazie Joaquin!

  13.   Ascen Jiménez (@ AscenJimnez1) suddetto

    Molto interessante. Dovremo leggerlo! 😉

  14.   Fran Marin suddetto

    Avevo sentito parlare di questo libro e ora penso di aver deciso di leggerlo! Grazie per le informazioni e un'ottima pagina!

  15.   Joaquin Garcia suddetto

    Grazie mille a tutti per le vostre opinioni e grazie e, naturalmente, per i vostri dubbi, spero che il libro vi piaccia e che lo raccontiate qui, se non vi piace anche a voi. E naturalmente, se puoi, ti sarei grato se includessi qualcosa sul libro del tuo raccolto, in modo che i futuri lettori possano avere una visione più completa del libro. Grazie a tutti di nuovo. Saluti 😉

  16.   mayrafdezjoglar suddetto

    Questo libro cade piatto !! Anche se è un peccato che alcuni bambini siano così famosi e altri passino inosservati come María che, anche se solo per aver avuto 10 figli, si merita già il suo posto nella storia. Sappiamo tutti che Juana era la madre di Carlos I, ma nessuno ricorda che Maria era la madre di Isabel de Portugal, moglie di Carlos I e imperatrice del Sacro Impero.

  17.   Jesus Alvarez suddetto

    Ottimo articolo, Joaquin. Sono un grande fan del romanzo storico da molti anni. Scrivo il libro. La sola lettura del tuo articolo ti fa venire voglia di iniziare a leggerlo. Grazie anche per i commenti, davvero interessanti.

  18.   nati suddetto

    Dove posso acquistare il libro