Ritorno a scuola con lo "Hobbit" nello zaino.

 

Bilbo Baggins lascia la regione.

Ancora dall'adattamento cinematografico del libro.

In queste ultime due settimane milioni di bambini e giovani nel nostro Paese sono tornati alla routine della loro vita scolastica. Le classi si sono nuovamente riempite di anime desiderose di continuare la loro crescita culturale, formativa e in definitiva vitale.

Grazie alla mia esperienza come pedagogo e dopo aver vissuto diversi anni con la vita educativa a vari livelli, Posso affermare che una delle principali problematiche che riguarda gli insegnanti e incide negativamente sullo sviluppo educativo degli studenti è la mancanza di abitudini di lettura e le sue conseguenze sotto forma di una carenza, quasi endemica, per quanto riguarda la comprensione della lettura.

Questa difficoltà comporta, in molti casi, risultati molto bassi praticamente in tutte le materie e un ritardo nel processo di apprendimento che può causare varie situazioni educative poco favorevoli per gli studenti.

Per questo motivo è più che necessario insistere, da casa e dalle scuole, nella necessità praticamente vitale di acquisire un'abitudine alla lettura fin dalla tenera età che consente ai bambini e ai giovani di superare i propri limiti di comprensione e ortografia.

Ovviamente non è un compito facile e, sicuramente, falliremo nel tentativo che, in questo mondo pieno di stimoli apparentemente più appetibili, i più giovani di casa trovino il gusto della lettura. Qualcosa che si accentua man mano che crescono, diventando, così,  in un cerchio da cui non puoi uscire perché, se non capisci cosa leggi, è inevitabile che la noia invada il tuo corpo e la voglia di leggere svanirà inevitabilmente immediatamente.

Per questo motivo è molto importante scegliere il libro da leggere correttamente. Come pedagogo, dirò che l'ideale è che il bambino stesso scelga il libro che meglio si adatta ai suoi gusti e alle sue motivazioni. In ogni caso, è molto comune che i bambini non sappiano cosa leggere poiché per loro tutto significa lo stesso: noia e obbligo.

Data questa congiuntiva, è altamente consigliabile guidare, dal nostro punto di vista adulto, la scelta di un libro ideale in ogni caso. In questa occasione, propongo il "noto" Hobbitdi JRR Tolkien. Un'ottima scelta, senza dubbio, per studenti dagli 11 anni in su. In questo momento, molti di voi penseranno che sono impazzito e che ho sicuramente ricevuto il titolo di pedagogia in una fiera.

JRRTolkien all'interno di una casa Hobbit.

Ritratto di JRR Tolkien realizzato dall'artista Donato Giancola.

Ebbene, finora ho tredici anni e sosterrò la mia proposta nel miglior modo possibile in modo che nessuno dubiti della mia esperienza nel campo educativo. Prima di tutto, vorrei menzionare l'origine del libro stesso. Dobbiamo capire che lo scrittore sudafricano ha scritto "Lo Hobbit, o là e ritorno" (Titolo originale in inglese) per il divertimento dei tuoi figli e per farli divertire con una storia scritta dal padre. Pertanto, va notato che a suo tempo era considerato un libro per bambini con tutto ciò che comporta.

Ciò rende la narrazione, contrariamente alla credenza popolare, divertente e veloce, oltre che veloce e divertente. Quindi adattato al pubblico più giovane. Qualcosa che lo rende un po 'noioso nonostante molti lo considerino un romanzo adatto solo a "smanettoni" in materia.

Il libro ha un vocabolario semplice e una lunghezza accessibile. Qualcosa da tenere a mente quando si attira l'attenzione di lettori meno esperti. Tutto questo unito ad una storia fantastica e genuina, indubbiamente rivoluzionaria per l'epoca, può far appassionare i bambini, stimolando così la loro immaginazione per trasportarli in un mondo totalmente nuovo e senza paralleli per loro. Per non parlare dell'arricchimento culturale legato alla rilevanza del libro all'interno della storia della letteratura.

Pertanto, stiamo parlando  un ottimo libro per iniziare a leggere o semplicemente per continuare a rafforzare le sane abitudini che la lettura comporta. Tutto questo, entrando nella caverna di uno dei generi più affascinanti della letteratura, il fantasy.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Carmen suddetto

    Ottima raccomandazione per i nostri giovani! Scopo!
    grazie

bool (vero)