Tales and Globalization: Unusual Land, di Jhumpa Lahiri

In questi anni, trovare libri sulla diaspora, sia essa africana, dominicana o indiana, ci permette di conoscere in prima persona le impressioni e le esperienze di chi ha lasciato la propria patria per fondersi con i sogni che l'Occidente ha promesso. Viene chiamato uno di loro, dopo il quale era rimasto indietro per molto tempo Unusual Land, di Jhumpa Lahiri, Autore americano di genitori bengalesi che racconta, attraverso otto storie, le storie di questi personaggi intrappolati tra tradizione e modernità, tra India e Stati Uniti.

Curry e ketchup

 

La natura umana non darà frutti, come la patata, se viene piantata più e più volte, per troppe generazioni, nella stessa terra impoverita. I miei figli hanno avuto altri luoghi di nascita e, per quanto posso controllare la loro fortuna, metteranno radici in una terra insolita.

Con questa citazione di Nathaniel Hawthorne, Jhumpa Lahiri inizia la sua visione (e quella del mondo) di tutti quei personaggi e storie tracciate tra la sua casa e una terra ricca di opportunità:

Ruma è una giovane indù sposata con un americano che riceve la visita del padre vedovo. Boudi una donna sposata innamorata di un giovane immigrato indù. Amit e Megan sono una coppia sposata che va a un matrimonio mentre Sudha e Rahul sono due fratelli che consumano alcol alle spalle dei loro tradizionali genitori indù, mentre la trilogia di storie di Hema e Kaushik segue le orme di due amanti che si sono conosciuti dai bambini al suo idillio in età adulta, come il culmine travolgente di un libro pieno di vita quotidiana ma fascino, molto fascino.

Unusual Land è un libro da assaporare, come il curry, come parata consumato da quasi tutti quei personaggi che arrivano su una costa orientale degli Stati Uniti dove devono fare i conti con i nuovi cambiamenti imposti dall'Occidente e cercare di mantenere le loro tradizioni bengalesi in un mondo in cui i bambini dimenticano la lingua, le convenzioni ei tabù. Tutto questo avvolto in storie cotte a fuoco lento, come i buoni piatti dell'India, fino a giungere ad un esito che rappresenta una svolta. Storie francamente ben realizzate e storie che commuovono e sorprendono, soprattutto la storia che chiude il libro, il cui impatto mi ha ricordato un'altra delle mie storie preferite: La traccia del tuo sangue nella neve, di Gabriel García Márquez.

Secondo le statistiche, più di 3 milioni di americani (l'1% della popolazione) provengono dall'India, di cui 150 provengono dal Bengala, stato sud-orientale del paese. Una realtà che getta più di una riflessione sui movimenti migratori e su una diaspora che trova la sua particolare terra promessa in Europa e, soprattutto, negli Stati Uniti.

Fotografia: NPR

Questo è stato il caso dei genitori dell'autore Jhumpa Lahiri, nata a Londra nel 1967 e trasferitasi con i genitori a Rhode Island (Stati Uniti) all'età di due anni. Dopo aver studiato scrittura creativa alla Boston University, Lahiri ha fatto della diaspora bengalese il concetto principale delle sue opere, l'essere Interprete di emozioni (2000) il suo primo libro pubblicato. Un insieme di storie in cui, come Unusual Land, l'autore cerca di esplorare le storie di tutti questi immigrati attraverso i sentimenti delle coppie protagoniste di ogni storia.

Il libro ha vinto il Premio Pulitzer, qualcosa di insolito per un libro di fiabe, che ha confermato le potenzialità di uno scrittore che poco dopo avrebbe pubblicato i romanzi El buen nombre (2003) e La hondonada (2013). Unusual Land è stato pubblicato nel 2008, considerato il miglior libro dell'anno dal New York Times. Un buon titolo per iniziare ad approfondire l'universo globale di questo autore il cui lavoro rimane senza tempo, anche rabbiosamente attuale si potrebbe dire.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Nicholas suddetto

    La tua recensione mi sembra un po 'tiepida, se mi permetti il ​​commento. Il libro mi ha affascinato. Mi sembra molto buono. Molto buona.
    I romanzi che ha scritto in seguito non raggiungono affatto il livello. Non credo che sia una grande scrittrice, ma la scrittrice perfetta per raccontare ciò che viene raccontato in Unusual Land. Penso che né scritto da Foster Wallace, né da Thomas Pynbchon sarebbe meglio. È solo un'opinione.