Recensione: "Grey Wolf", di James Nava

Recensione: "Grey Wolf", di James Nava

Lupo grigio è una storia avvincente, gestito magistralmente, che integra sapientemente varie linee narrative, in cui sono presenti amore, amicizia, lealtà, ma anche emozione e azione. Ho trovato in questo romanzo a esaltazione dei valori umani cosa più importante, curata con eccellenza nella creazione dei loro personaggi.

James nava rivela in questo romanzo un'immensa sensibilità verso l'umano e verso il naturale. Scritto con passione, è facile entrare nella storia di Lupo grigio. Questo romanzo ti appassiona sin dall'inizio, e non perché sono pienamente coinvolto nell'azione. A differenza di. Nava inizia la storia in modo sereno, dilettandosi nelle descrizioni dell'ambiente, dei personaggi e, soprattutto, delle prime scene, dei primi incontri. Tuttavia, Nava gestisce alla perfezione il ritmo narrativo, accelerando correttamente nei momenti più intensi.

lettura Lupo grigio Ho particolarmente apprezzato il descrizioni, soprattutto con quelli dei diversi paesaggi ed elementi naturali del Montana e delle Montagne Rocciose. Nonostante il fatto che la storia si svolga in un luogo immaginario, Wild Creek, la città inventata da James Nava ti immerge completamente in quelli che sono i veri centri rurali del Nord America, nella sua gente. Mi è anche piaciuto molto il file scene d'azione, soprattutto quelle in cui sono coinvolti i lupi, anche se non meno interessanti sono le scene di scontri armati, o anche le scene dal contenuto sensuale e perfino erotico.

Il romanzo

La trama di questa storia, degna di un buon film o di una serie televisiva, è ricca di risorse interessanti. Da un lato, abbiamo il file storia d'amore dei suoi protagonisti, Jason e Catherine, che passa dal più carnale al più sentimentale, senza perdere passione ed erotismo. Dall'altra, abbiamo la storia dei lupi, che devono superare una doppia minaccia e che inconsapevolmente diventano il centro della storia. Perché il vero motivo della storia non è noto fino a quando non si è inoltrato nella storia, nonostante venga gradualmente intuito attraverso i dialoghi dei suoi personaggi. Lo sappiamo davvero, perché già la copertina ce lo dice, anche se è facile dimenticarlo se ci si lascia trasportare dalla narrazione.

La storia che dà corpo al romanzo, in cui si mescolano minacce terroristiche e intrighi politici, dimostra la grande conoscenza che l'autore ha di questo mondo. Non sorprende che James Nava sia entrato a far parte di un'unità d'élite dell'esercito americano all'età di 17 anni e, oltre ad essere un grande conoscitore delle forze speciali e della comunità di intelligence di questo paese, è un consulente specializzato in questioni americane e lavora come un consigliere militare e di intelligence.

Il profondo interesse dell'autore, sia per la cultura popolare che per quella autoctona, si riflette anche in questo romanzo, in cui i valori umani di cui si occupa si riflettono anche nel naturale ed ecologico, nel rispetto degli spazi naturali, che Nava rivendica come un tutto in questa storia. La sua ricerca esaustiva e il suo interesse nell'accesso a fonti di informazioni affidabili danno a questa storia una solida base su cui costruire la narrazione.

Le 495 pagine del libro sono suddivise in venticinque capitoli - suddivisi in 133 sezioni - un epilogo e una nota dell'autore. Le sezioni facilitano la lettura, che è molto divertente e facile da seguire. La trattazione della storia e il ritmo che essa prende permette sia a chi ama leggere poco a poco - o ha più scelta - sia a chi divora libri e passa ore a leggere, può godersi la lettura.

I personaggi

I protagonisti, una giovane coppia che ha in comune l'ammirazione per la natura, la fauna e i lupi, sostengono una storia in cui l'amore e la passione racchiudono tutto, in ogni modo. Entrambi superano gli ostacoli rimanendo saldi nei propri valori e mantengono un rapporto in cui il rispetto reciproco prevale su tutto il resto. L'approccio di Jason Rovin e Catherine Rush mi ha incantato.

Un'altra persona importante nella storia è lo sceriffo della città. Non posso fare a meno di commentare quello che mi ha colpito il nome di questo personaggio: sceriffo Thorpe. All'inizio non me ne rendevo conto, perché lo stavo leggendo direttamente in inglese, ma un giorno il mio sguardo è caduto sulle lettere senza ulteriori indugi e l'ho letto come si sarebbe letto in spagnolo. E mi sono davvero divertito. Il fatto è che il maldestro sceriffo non ha niente, anzi, e ho fatto qualche ricerca in più sul nome che, a quanto pare, significa qualcosa come "dal villaggio". Non so se Nava ne avrebbe tenuto conto o meno, ma mi è sembrato molto appropriato.

Un altro personaggio di grande importanza è il banchiere della città, Ted Morgan III, così come tutti i personaggi che lo circondano. Non solo è di vitale importanza nella storia, ma la sua costruzione rappresenta tutto ciò che è riprovevole della razza umana. Lei incarna il peggio dell'umanità, così come tutti intorno a lei, in particolare la sua segretaria, che rappresenta un modello di donna molto specifico. Entrambi i personaggi sono molto ben costruiti e gestiti.

Il capo della milizia è un altro personaggio molto importante. Nava lo caratterizza molto bene, fisicamente e psicologicamente. Anche coloro che lo circondano vengono trattati in profondità. È fondamentale per comprendere la storia. Ma non posso dirti di più senza rovinare la storia.

Ho lasciato alla fine il personaggio che dà il nome alla storia e che, senza essere il protagonista assoluto, è il centro della trama. Il lupo grigio, ma non uno qualunque, ma il maschio alfa, Sishika, un lupo legato al passato, presente e futuro di Wild Creek e alla storia del protagonista. I momenti in cui questo lupo appare nella storia sono fondamentali. Tutta la magia che questa storia ha, compresa da un punto di vista emotivo e non fantastico, l'ha grazie a questo lupo.

L'edizione

Lupo grigio, Il terzo romanzo di James Nava, è stato pubblicato per la prima volta nel 2008. La ristampa del 2014 di Libri da cecchino amplia l'edizione originale, recuperando testi eliminati nella prima versione e aggiungendo nuovi elementi per arricchire la storia. La copertina, realizzata da José del Nido, è un'illustrazione che cattura perfettamente l'essenza dei personaggi principali.

Il libro a copertina morbida con alette e segnalibro incluso è molto piacevole nelle mani e maneggevole, nonostante le sue dimensioni. Il carattere tipografico scelto, la dimensione del carattere e l'interlinea rendono la lettura agile e può essere letta senza stancarsi per molto tempo, se sei fortunato ad averlo.

Valutazione finale

Devo ammettere che di solito "consumo" questo tipo di storie in formato cinematografico o televisivo, quindi ho scoperto personalmente un tipo di storia molto interessante da leggere. All'inizio mi ci è voluto un po 'per entrare nel ritmo, proprio perché sullo schermo questo tipo di storie tende ad essere molto più dinamico all'inizio. Ma presto ho imparato ad apprezzare la lettura, perché la narrazione ti cattura con la profondità dei dettagli. Indipendentemente da ciò, la storia è abbastanza leggera e in nessun momento si blocca o vaga.

A livello narrativo, mi sono piaciute soprattutto due cose. Uno, il modo per concludere la sezione o il finale di capitolo; un altro, il modo in cui la tensione si accumula fino al culmine.

Volevo più Jason Rovin e vorrei che Nava riprendesse il personaggio in futuro, in una nuova avventura.

 

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Eelna suddetto

    Sottoscrivo la tua opinione dall'inizio alla fine e ti assicuro che lo sceriffo Thorpe non è stato casuale. James Nava non lascia mai nulla al caso. Ha sempre un motivo per presentare le situazioni ei personaggi, devi solo cercarlo e l'hai trovato. È vero che racconta paesaggi, costumi, situazioni di ogni genere come nessun altro. È un insegnante e quelli di noi che hanno letto tutti i suoi romanzi lo sanno dal primo minuto.

  2.   tardi suddetto

    Quanto è bello, lo scriverò, ho un debole per questo contesto. Ho orecchini Centaurs of the Desert di Alan Le May.

    E se vi piace l'America di fine Ottocento e tutto ciò che riguarda gli indiani, devo consigliarvi Crazy Horse and Custer: Parallel Lives of Two American Warriors di Stephen E. Ambrose Vi lascio la recensione del mio blog nel caso foste interessati http://www.nachomorato.com/caballo-loco-y-custer/ Non ti lascerà indifferente.

    Qualche libro più interessante?

  3.   montserret fernandezpacheco suddetto

    Sto aspettando la spedizione del nuovo libro GREY WOLF ... ma l'ho letto più volte ... JAMES NAVA è uno scrittore favoloso ... gli ho già detto anni fa ... che con lei potrei fare un film meraviglioso ... Paesaggi meravigliosi ... spionaggio ..., grandi ranch ... un grande amore ... Ricordo il lupo ... il cagnone di Robin ... e mi sono seduto sulla vecchia sedia a dondolo al ranch. .che era sotto il portico ... e il fatto è: HO SOGNATO QUESTO ROMANZO ... HO VISSUTO IN RANCH ... ME MI SONO INNAMORATO DELLA DOLCEZZA DI ROBIN ... Perché James Nava scrive così bene ... i suoi romanzi ... che te li fa vivere con lui ... che in questo momento potrei visitare le stanze del Ranch ... a meno che in questa edizione non abbiano fatto delle riforme »... E che ululerei come i lupi miei amici ... e che ti consiglio ... compra il romanzo… non te ne pentirai….