Scrittori nati a giugno. Alcune frasi delle sue opere.

Scrittori nati a giugno

In questa seconda e insolitamente calda quindicina del mese di Giugno Ne recensisco alcuni scrittori che sono nati in esso. E ne seleziono uno serie di frasi Delle sue opere.

13 giugno

1865 William Butler Yeats, Scrittore irlandese, premio Nobel nel 1923.

Questa malinconia londinese. A volte immagino che le anime dei perduti siano costrette a camminare perennemente per le sue strade.

1910 Gonzalo torrent Ballerino, autore di opere rilevanti come I gioie e le ombre.

«Non voglio che tu sia felice con te. Nessuno è felice, e non lo saremo mai, né insieme né separati. Non si tratta di quello ... Dato che devi soffrire, è meglio soffrire con qualcuno e consolarti in compagnia. Non puoi nemmeno essere bravo da solo. 

15 giugno

1763 Issa Kobayashi, (Yataro), scrittore giapponese famoso come autore di haiku, la poesia tradizionale giapponese.

Se non ci sei,
troppo grande
sarebbe la foresta

19 giugno

1947 Salman RushdieVersetti satanici

"C'era qualcosa che non andava nella vita spirituale del pianeta ... Troppi demoni all'interno di persone che affermavano di credere in Dio."

21 giugno

1905 Jean-Paul Sartre

"Non sei uno scrittore perché hai scelto di dire certe cose, ma per il modo in cui vengono dette".

1935 Françoise sagan, Narratore e drammaturgo francese, creatore dell'opera Buongiorno tristezza.

«Hai un'idea un po 'semplicistica dell'amore. Non consiste in una serie di sensazioni indipendenti ... Pensavo che fosse così che erano stati tutti i miei amori. Un'emozione improvvisa davanti a un viso, un gesto, un bacio ... Attimi pieni, senza coerenza, ecco a cosa si è ridotta tutta la mia memoria. È un'altra cosa ... Un affetto costante, una dolcezza, un desiderio ... Cose che non puoi capire ».

23 giugno

1889 Anna Akhmatova, Poeta russo. Il suo ciclo di poesie intitolato Requiem, in memoria delle vittime di Stalin, compreso suo figlio Lev, è considerato un capolavoro e un tributo poetico alla sofferenza del popolo sovietico sotto la dittatura stalinista.

All'alba ti hanno preso
Come un funerale dopo la tua partenza,
Nella camera da letto buia i bambini piangevano,
Prima che il santo fosse la candela fusa.
Sulle tue labbra il freddo di un'icona.
Il sudore della morte sulla mia fronte non dimentico.
Come proclamavano le donne di Streliezki
Sotto le torri del Cremlino il mio urlo.

24 giugno

1542 San Giovanni de la Attraversare

"Nella notte felice, in segreto, che nessuno mi ha visto, né ho guardato niente, senza altra luce o guida se non quella che ardeva nel cuore."

1911 Ernesto Sabato, Scrittore argentino.

«È divertente, ma vivere consiste nel costruire ricordi futuri; In questo momento, qui di fronte al mare, so che sto preparando ricordi meticolosi che mi porteranno un giorno malinconia e disperazione ».

25 giugno

1903 The George Orwell, pseudonimo di Eric Arthur Blair, scrittore britannico. I suoi due romanzi più rappresentativi e famosi sono La fattoria degli animali y 1984.

“Nella nostra società, quelli che sanno meglio cosa sta succedendo sono anche quelli che sono più lontani dal vedere il mondo come realmente è. In generale, più sanno, più si ingannano; più sono intelligenti, meno sono sani di mente ".
"Gli animali fuori stavano guardando un maiale e poi un uomo, un uomo e poi un maiale e poi un maiale e poi un uomo, e non potevano dire quale fosse quale."

28 giugno

1712 Jean Jacques Rousseau, Scrittore e filosofo francese.

"Le lettere d'amore vengono scritte iniziando senza sapere cosa verrà detto e finendo senza sapere cosa è stato detto".

1867 Luigi Pirandello, Scrittore italiano di romanzi, teatro e racconti. È stato insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934. Tra le sue opere più note figura l'opera teatrale sei caratteri alla ricerca dell'autore.

"Le donne, come i sogni, non sono mai come le hai immaginate."

29 giugno

1900 Antoine de Saint-Exupéry, Scrittore e aviatore francese, autore di opere famose come Il Piccolo Principe.

«Ecco il mio segreto: solo con il cuore si vede bene. L'essenziale è invisibile agli occhi ".


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.