Conoscevi tutti questi fatti su scrittori famosi?

curiosi-fatti-di-scrittori-julio-verne

Dicono che nel mondo dell'arte è dove possiamo trovare il file persone più eccentriche e "pazze", e in questo mondo, l'amato e adorato da tutti noi, la letteratura, entra ovviamente. Oggi ho voluto raccogliere in questo articolo alcuni dati, a dir poco curiosi, di alcuni scrittori famosi. Tra loro ci sono Julio Verne, Gabriel García Márquez o lo stesso Shakespeare. Se vuoi sapere quali sono gli altri, dovrai continuare a leggere con noi. Non perderlo!

Julio Verne

  • Se i suoi libri erano famosi, forse tutti i film che sono stati realizzati grazie alle sue opere lo sono di più. Totale, 95 film basato sui suoi libri.
  • La leggenda vuole che le sue fughe, quelle che racconta tanto nei suoi libri, siano iniziate nella vita reale all'età di 11 anni. Momento in cui scapperei di casa con l'unico scopo di partire per l'India per comprare una collana per il cugino, di cui era follemente innamorato.
  • Era un visionario del futuro. Disse che entro il 2889 avremmo avuto mezzi di trasporto che avrebbero raggiunto i 1.500 chilometri orari ...
  • È il secondo autore più tradotto al mondo, secondo l'UNESCO. Il primo posto è occupato da un'altra grande delle lettere: Agatha Christie.

Alvaro Mutis

curiosi-fatti-di-scrittori-alvaro-mutis

  • Forgiato a grande amicizia con il nostro caro Gabo, di cui parleremo più avanti. Mutis ha regalato a G. Márquez una delle prime macchine da scrivere ed è stato lui a presentarlo allo scrittore messicano Juan Rulfo.
  • Gli piacevano molto le piante, soprattutto quelli che gli ricordavano il suo paese natale, la Colombia. Nello specifico, erano alberi di limone (Mutis ne aveva uno piantato in casa sua), banani e acacie.
  • Era in prigione: Andò in esilio in Messico dopo essere stato accusato di appropriazione indebita di denaro da una nota azienda in cui lavorava.
  • Era poliedrico, poiché non era solo scrittore: era anche insegnante, traduttore, annunciatore della Radio Nazionale della Colombia, consigliere politico, consulente aziendale, agente di viaggio, regista teatrale, ecc.
  • Avuto numerosi premi e decorazioni: Premio Principe delle Asturie per la letteratura nel 1997, Premio Regina Sofia per la poesia iberoamericana nel 1997, Premio Cervantes nel 2001 e, infine, Premio internazionale di letteratura Neustadt nel 2002.

William Shakespeare

Fatti divertenti sugli scrittori - William Shakespeare

  • Non aveva figliSfortunatamente ... Sebbene avesse due figli, uno di loro è morto e l'altro aveva una nipote, ma è morto senza figli.
  • Ha sposato una donna incinta molto più grande di lui: Aveva solo 18 anni e Anne Hathaway, che sarebbe stata sua moglie, ne aveva 26 all'epoca.
  • La sua tomba è maledetta: Il suo epitaffio recita come segue, «Buon amico, per amor di Gesù, tratteniti dallo scavare nella polvere rinchiusa qui. Beato l'uomo che rispetta queste pietre e maledetto è colui che rimuove le mie ossa ". Si dice anche che in questa tomba ci siano i opere inedite che lo scrittore ha scritto nella vita.
  • Nonostante ci siamo già abituati a scrivere il suo cognome "correttamente" (anche se è abbastanza complicato), l'autore stesso ha firmato i suoi scritti nei seguenti modi: shakespe, Shakspe, shakespeariano y Shakespeare.
  • Ha inventato più di 1.700 parole, tra questi alcuni così usati oggi come: stupore, arroganza, omicidio, sanguinoso, generoso, modo e / o sospetto.

Gabriel García Márquez

fatti-curiosi-di-scrittori-garcia-marquez

  • il suo lavoro "Il colonnello non ha nessuno a scrivergli" è stato scritto da penuria più assoluto di quanto vivrebbe lo scrittore colombiano. Abitava nell'attico di un albergo a Parigi. Curiosamente, anni dopo sarebbe arrivato in quella stessa soffitta un altro grande scrittore: Mario Vargas Llosa. Lì ha scritto, anche in povertà, "La città e i cani".
  • Sia la sua vita che il suo lavoro sono stati così interessanti che intorno a lui sono stati anche cresciuti false opere che non erano proprio suoi. Hai ricevuto quella catena di email intitolata Lettera d'addio di Gabo? Se è così, ti dico che la lettera non è stata scritta da lui, né il suo vero autore è noto.
  • Amava i fiori gialli perché riteneva che gli portassero fortuna.
  • Ero piuttosto superstizioso. Credeva fermamente che le lumache dietro la porta, i pavoni, i fiori di plastica o i "frac" portassero sfortuna.
  • epoca fan della cantante Shakira. Ha avuto l'opportunità di intervistarla in un'occasione e da quel momento ha iniziato ad ascoltare la sua musica e ad ammirarla. Ha detto di lei che la sua musica aveva un'impronta personale.
  • Non ha mai voluto che fosse girato un film della sua opera più conosciuta e più acquistata: "Cent'anni di solitudine."

Se ti è piaciuto conoscere le peculiarità di questi scrittori, faccelo sapere e ti porteremo altri articoli come questo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   RFOG suddetto

    Come tutti i dati che inserisci, sono aggiornati come quelli di Verne ... Non è scappato quando aveva 11 anni (era un'invenzione del suo primo biografo, un parente di Verne), né lo è la storia di 2889 Verne, ma suo figlio. Lì ho smesso di leggere.

  2.   Josefa suddetto

    è molto bello sapere a chi leggi. Adoro conoscere queste vite interessanti, mi piace davvero, grazie.

bool (vero)