Riassunto La Celestina

Ferdinando de Rojas.

Ferdinando de Rojas.

La Celestina È considerata una delle opere più importanti della letteratura spagnola per la sua rilevanza storica. Il suo contenuto riflette dettagli importanti riguardanti la transizione artistica e culturale tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo. Fu anche un periodo rivoluzionario per la letteratura a causa delle innovazioni nell'uso della lingua e dei cambiamenti nello stile.

Inoltre, La Celestina è stato individuato dalla maggior parte degli studiosi letterari nel genere della tragicommedia. Tuttavia, È difficile classificare questo lavoro all'interno di un genere specifico, poiché la morte e la tragedia sono elementi cruciali nello sviluppo. Allo stesso modo, la paternità di questo pezzo presenta alcune questioni che non sono state completamente risolte per secoli.

Paternità di La Celestina

Fernando de Rojas è stato riconosciuto come l'autore di La Celestina. Tuttavia, molte fonti suggeriscono che questo scrittore spagnolo abbia completato solo un testo preparato da uno scrittore sconosciuto. Per quanto riguarda l'identità dello scrittore anonimo —Il primo atto che è rimasto nella struttura definitiva del brano— gli storici indicano Menéndez e Pelayo.

Sintesi biografica di Fernando de Rojas

Nacque a La Puebla de Montalbán, Toledo, Spagna, nel 1470, in una famiglia di ebrei convertiti molestati dall'Inquisizione. Ha conseguito una laurea in giurisprudenza presso l'Università di Salamanca. Lì, gli studenti dovevano studiare per tre anni presso la Facoltà di Lettere. Dove, probabilmente, ha ricevuto conoscenza della filosofia greca e dei classici latini.

A Talavera, Rojas esercitò come avvocato e per alcuni anni come sindaco prima di morire nel 1541. Sebbene sia noto solo per avere un solo libro al suo attivo -La Celestina- è un'opera fondamentale per le lettere spagnole. L'autore stesso ha riconosciuto in una lettera di aver scritto il primo atto e, poiché gli è piaciuto molto, ha deciso di completarlo.

Versioni di La Celestina

Il Celestino.

Il Celestino.

Puoi acquistare il libro qui: Nessun prodotto trovato.

La prima versione conosciuta, Commedia di Calisto e Melibea (pubblicato in forma anonima a Burgos), risale al 1499 e si compone di 16 atti. Nel 1502 fu pubblicato con il nome tragicommedia di Calisto e Melibea. Nonostante la natura drammatica dell'opera, la sua durata — l'ultima versione è composta da 21 atti — rende impossibile metterla in scena sul palco.

certamente, La Celestina è stato scritto per essere letto dall'élite intellettuale del giorno o ad alta voce per ascoltatori colti. Perciò, il manoscritto è passato per molte mani prima di raggiungere gli stampatori, che hanno aggiunto ad ogni atto i riassunti precedenti. Dall'apparizione della prima versione fino alla fine del Cinquecento, infatti, si conoscono 109 edizioni dell'opera.

Riassunto

Primo atto

Calisto si innamora di Melibea non appena la vede per la prima volta nel suo giardino (è entrato in quel luogo inseguendo un falco). Supplica, la ragazza lo rifiuta. A casa, Callisto racconta gli eventi ai suoi servi, tra cui Sempronio per arruolare l'aiuto di una famosa maga (Celestina). Ma, quest'ultimo e il servo cospirano per truffare il protagonista.

Trucchi

La maga riceve alcune monete d'oro a casa di Callisto per il presunto incantesimo. Pármeno, un altro impiegato di Calisto, avverte invano della frode al suo padrone, che è disperato. Sempronio aumenta quindi le sue aspettative di ottenere il massimo profitto possibile dallo stratagemma e lo comunica a Celestina. Successivamente, la maga va a casa di Melibea.

All'arrivo, incontra Lucrecia (la cameriera) e Alisa (la madre di Melibea). Quest'ultimo pensa che Celestina venga per scopi commerciali. Quando Melibea conosce le vere intenzioni della vecchia, si arrabbia. Ma Celestina riesce a persuadere la giovane donna e lascia il posto con una corda di questo, che userà per completare un incantesimo.

Inganni e alleanze

EA casa di Calisto, Celestina "dimostra" il suo valore mostrando il cerchietto di Melibea. Una volta che il giovane maestro si è calmato, la vecchia si ritira a casa con Pármeno. Il servo ricorda a Celestina una promessa da lei fatta a lui: consegnargli Areúsa (uno dei suoi discepoli). A casa di Celestina l'affare è concluso.

Dopo aver trascorso la notte con Areúsa, Pármeno viene affrontato da Sempronio non appena ritorna al dominio di Celestino. Dopo aver scambiato opinioni, entrambi i servi decidono di allearsi per realizzare i loro piani particolari. Dopo, I servi di Calisto vengono a casa di Celestina per condividere un pasto con Elicia (un'altra delle allieve della vecchia) e Areúsa.

Altre bugie

Celestina viene convocata a casa di Melibea tramite Lucrecia. Poi, la ragazza confessa alla vecchia il suo amore per Callisto e le chiede di fissare un appuntamento segreto con il giovane. Tuttavia, Alisa non si sente a suo agio per il rapporto tra sua figlia e Celestina a causa della cattiva reputazione della vecchia. Ma la giovane donna decide di mentire e difendere la maga.

Frase di Fernando de Rojas.

Frase di Fernando de Rojas.

Quando Celestina le racconta del suo appuntamento fissato a mezzanotte con Melibea, Calisto le regala una catena d'oro in segno di gratitudine. Quando arriva l'orario concordato, i ragazzi si incontrano, chiacchierano un po 'e concordano un futuro secondo incontro. Al ritorno a casa, Melibea viene sorpresa dal padre, anche se riesce a inventare una scusa per lui.

Avidità

Sempronio e Pármeno arrivano a casa di Celestina per chiedere la loro parte dei ricavi. Ma la vecchia rifiuta, di conseguenza, la uccidono. Nell'atto successivo, Callisto scopre da Sosia e Tristán (i suoi altri due servi) della morte di Sempronio e Pármeno. Sono stati giustiziati in una pubblica piazza come rappresaglia per il crimine che hanno perpetrato.

Vendetta e intrighi

Calisto arriva in ritardo (scortato da Sosia e Tristán) al secondo appuntamento con Melibea, quindi i giovani hanno poco tempo insieme. Intanto, Areúsa ed Elicia convocano Centurio per aiutarli a vendicare la morte del loro tutore e dei loro amanti. D'altra parte, Pleberio e Alisa (i genitori di Melibea) parlano di sposarla per convenienza.

La tragica fine

Areúsa ottiene ulteriori informazioni per eseguire il suo piano grazie a un'ignara Sosia. La vendetta sarebbe stata consumata durante il prossimo incontro tra Calisto e Melibea. Nel momento della verità, i servi di Callisto riescono a sfuggire a Traso (l'assassino assunto da Centurio). Sfortunatamente, quando Callisto esce per vedere cosa succede, scivola, cade da una scala e muore.

Melibea, scoraggiata, sale in cima a una torre per disonorare se stessa, chiedere perdono e confessare a suo padre i suoi incontri con Callisto. Di fronte alla situazione disperata, Pleberio vede solo da lontano come sua figlia si suicida dopo essere saltata nel vuoto. Alla fine, il padre della giovane donna racconta gli eventi alla moglie e finisce per piangere inconsolabilmente.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.