Ramon J. Sender. Anniversario della sua nascita. Selezione di frasi

Ramon J. Sender Nacque il 3 febbraio 1901 a Chalamera, Huesca. Giornalista e scrittore, appartiene a quella generazione di autori che negavano le proprie convinzioni e le proprie ideologie politiche cambiando il panorama convulso del proprio tempo. Finito esiliato in Francia e poi andò a Messico y Stati Uniti. Il suo lavoro con quel personaggio realista e contrassegnato da quel tocco rivoluzionario personale, include titoli come magnete, un romanzo sulla guerra in Marocco a cui ha partecipato all'inizio del XX secolo; Mr. Witt nel cantone, quale Premio Nazionale di Letteratura, Cronaca dell'alba, autobiografico o Requiem per un paesano spagnolo, quest'ultimo è il più noto. Questo è uno selezione della frase di quelle opere e altre ancora.

Ramón J. Sender — Frasi selezionate

Il bandito adolescente (1965)

  • Billy e quelli dei suoi amici che potevano ancora andare a cavallo e sparare con una pistola si rifugiarono sulle montagne a sud di Lincoln e vi stabilirono il loro quartier generale. Billy si sentiva sconfitto, ma non sconfitto, poiché solo chi accetta le condizioni del vincitore, secondo le regole di una volta, è sconfitto in guerra.
  • In quei giorni Billy cominciava a rendersi conto della solitudine che lo minacciava. A forza di mostrarsi superiore per un motivo o per l'altro e soprattutto per il suo coraggio intransigente e il suo stesso senso delle cose, fu lasciato solo. La superiorità quando diventa eccessiva è solitudine e la solitudine è pericolosa.

Il re e la regina (1949)

Storia di un palazzo aristocratico a Madrid nei giorni precedenti la guerra civile e di un 18 luglio 1936 che segna l'inizio di un capovolgimento delle relazioni sociali fino ad allora.

  • La sua sensibilità di contadino andaluso si illuminò nella memoria di luci leggendarie dei tempi del paese.
  • Il nudo della donna apparve a Rómulo nella memoria della duchessa come qualcosa di grande purezza.
  • La bomba sulla terrazza sembra essere arrivata ed è esplosa per volontà di Rómulo. Sembra che sia lui che mi ha buttato fuori da quelle stanze e tuttavia vengo a queste altre fuggendo e aspettando. Scappando da lui. E lo aspetta.
  • Non gli venne in mente che la performance non giustificava moralmente il fatto che lei si mostrasse nuda di fronte a lui. Ma quest'ultimo sembrò a Rómulo un miracolo che non aveva bisogno di spiegazioni. Gli era successo perché aveva il diritto che gli accadesse.
  • Quella mattina di luglio del 1936 la Duchessa stava ancora nuotando in piscina... Nuotava completamente nuda e tra i pavimenti di marmo della vasca il suo corpo scivolava con movimenti fluidi. Stava fluttuando immobile in superficie quando Rómulo bussò alla porta che dava sul giardino.

Mr. Witt nel cantone (1935)

Storia della ribellione avvenuta nel cosiddetto Canton Cartagena, dove l'ingegnere Jorge Witt viene coinvolto in una gelosia con la moglie Milagritos Rueda.

  • (...) Si cercava un potente alleato: la luce. È fuggito dalle ombre che lo hanno tradito.
  • Poiché temeva di perdere la sua posizione, non osò nemmeno lodare la clemenza.
  • L'ho scritto (ricordo bene) in ventitré giorni, spinto da quelle pressioni che tutti gli scrittori hanno conosciuto e subito, soprattutto nei loro esordi.
  • Pazzo? È possibile che le persone impazziscano per l'amore? Sono geloso della sua sanità mentale, ma domani sarei molto più geloso della sua follia.

Requiem per un paesano spagnolo (1953)

Un racconto degli eventi più importanti della vita di Paco el del Molino, nonché degli intrighi, delle vendette, della paura e della rabbia a cui è sottoposto, il tutto avvolto in un'atmosfera di tesa calma.

  • Ciò che gli uomini hanno fatto, gli uomini disfano.
  • I bambini e gli animali amano chi li ama.
  • Senza risate e senza lacrime, la vita non avrebbe significato.
  • In cucina c'è il buono. So anche vivere.
  • L'intera città era silenziosa e cupa, come un'enorme tomba.

La tesi di Nancy (1962)

Le avventure di una studentessa americana che visita Siviglia per documentarsi per una tesi di dottorato sul folclore spagnolo. Vengono raccontati in una serie di dieci lettere a sua cugina Betsy.

  • Un vicino è colui di cui desideriamo la moglie. Questa è la definizione della Bibbia.
  • Come avrai dedotto, in questo paese è di cattivo gusto parlare seriamente di qualsiasi cosa.
  • Perché Curro è il parente universale. Ha cugini ovunque. Ovunque andiamo, trova sempre qualcuno che dice essere un cugino.
  • È un malange o malángela (non so come dirlo). Le categorie di mancanza di sex-appeal sono tre: la prima, malasombra; il secondo, malange; il terzo, cenere.
  • Nessuno a Siviglia si considera obbligato a credere a ciò che gli viene detto e se ascolta con interesse è solo in risposta alla grazia o alla mancanza di grazia di chi parla. Né nessuno pretende di essere creduto, ma solo di essere ascoltato.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.