Il libro dello psicologo

Il libro Lo psicologo (pubblicato in spagnolo nel 2020) è un romanzo della ricercatrice e psicologa norvegese Helene Flood. L'autrice, riconosciuta a livello internazionale per i suoi studi sulla violenza e lo stress post-traumatico, ha utilizzato la sua esperienza di terapista per creare questo domestico noir Nordico.

Come potrebbe suggerire il tuo nome, Terapista —Nome originale in norvegese— è un thriller psicologico dove l'inganno è un elemento costante. In effetti, il testo contiene una trama molto avvincente che trasmette la sensazione implicita (ed esplicita, a volte) che tutti stiano mentendo. Per questo la protagonista della storia non può fidarsi di nessuno ... nemmeno dei suoi ricordi

Informazioni sull'autore

Helene Flood Aakvaag (Norvegia, 1982) è una dottoressa in psicologia laureata all'Università di Oslo. Al momento, È ricercatore senior presso il Norwegian Knowledge Center sulla violenza e lo stress traumatico (NKVTS).

Nella suddetta istituzione scientifica, Ha completato la sua tesi di dottorato, che analizza le conseguenze della violenza nei casi di rivittimizzazione e colpa post-traumatica. Questi temi sono chiaramente descritti nello sviluppo del libro Lo psicologo, il cui sviluppo dimostra il funzionamento e la fragilità della memoria umana.

Lavori letterari

Oltre ai suoi numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche, Helene Flood avete a suo merito due pubblicazioni letterarie precedenti Lo psicologo. Questi sono i romanzi per ragazzi Ascensore con Houdini (2008) e il testo di divulgazione scientifica Ciao, vergogna (2018). Ora, senza dubbio, il successo di Terapista sembra prevedere un futuro promettente come scrittore di gialli.

Allo stesso modo, lo sviluppo di Lo psicologo è stato paragonato dalla critica ad altri titoli di successo di noir domestico. Tra loro, Perso (2012) di Gillian Flynn, La moglie silenziosa (2013) di ASA Harrison e La ragazza sul treno (2015) di Paula Hawkins. Come i libri menzionati, un adattamento al grande schermo di Lo psicologo (i diritti sono stati acquistati da Sony).

A proposito, cos'è noir domestico?

Si tratta di una termine coniato (secondo la maggior parte delle fonti) di Julia Crouch nel 2013. Questo è definito come una variante del crimine o della narrativa poliziesca, in cui i suoi protagonisti sono "investigatori domestici" o "detective occasionali". Sebbene sia un sottogenere in voga oggi, in realtà è stato ampiamente utilizzato da autori come Agatha Christie o Stephen King.

Argomento e sintesi di Lo psicologo

Approccio

Il marito di Sara, Sigurd, le lascia una nota audio subito dopo essere arrivato in una baita di campagna dove avrebbe trascorso un fine settimana. Dovrebbe incontrare alcuni amici lì, tuttavia, nessuno di loro lo ha visto e decidono di avvertire Sara della situazione.

Quindi, le domande iniziano a volare nell'aria, specialmente quelle relative al messaggio vocale. "Perché non vieni?" È una domanda persistente nella mente di Sara. Infine, la polizia la classifica come la principale sospettata della scomparsa di Sigurd mentre lei crede che suo marito stia mentendo.

sviluppo

Con il progredire del caso della scomparsa di suo marito, anche la consultazione di Sara si evolve. Lì, il protagonista frequenta e applica terapie a persone (adolescenti, principalmente) con disturbi di ansia, depressione e autostima. Anche, l'ufficio è un carattere in più, poiché la disposizione degli oggetti lì presenti finisce per essere cruciale per i ricordi dello psicologo.

Più tardi, quando Sigurd appare morto, le più grandi paure di Sara si scatenano. In quel momento, il dottore è molestato dalla sua stessa conoscenza. Dal momento che ha familiarità con il modo in cui il cervello usa la menzogna come forma di auto-protezione ... Se c'è un segreto molto protetto, è dovuto alle conseguenze della sua scoperta.

Impazzito dai ricordi

Mentre gli eventi volgono al termine, la sfiducia di Sara cresce progressivamente fino a livelli malsani.. Di conseguenza, si sente insicura riguardo ai suoi pazienti, alle parole di suo marito e, quel che è peggio, ai suoi ricordi ... Nel profondo, Sara sa che la memoria può riempire di falsità le evocazioni che considera incoerenti.

analisi Lo psicologo

Contesto

Lo psicologo è una romanzo nero molto in linea con i tempi di reclusione domestica sperimentato in molti paesi del mondo da 2020. Tuttavia, è importante notare che, sebbene il libro sia stato pubblicato quell'anno, il suo lancio è avvenuto poco prima che si verificasse la situazione sanitaria.

Stile

I parallelismi tra Sara, la protagonista del libro, e Helene Flood sono molto evidenti (entrambi sono psicologi). Inoltre, la narrazione in prima persona unita alla padronanza scientifica degli argomenti esplorati contribuisce a rafforzare quell'impressione. Inoltre, sembra che gli eventi descritti corrispondano direttamente alle esperienze reali dell'autore.

È vero?

Il dramma vissuto da Sara, nonostante sia di natura completamente immaginaria, ha una base scientifica ampiamente studiata da Helene Flood. Fondamentalmente il dottore finisce per mettere alle strette il lettore in un sentimento di sfiducia assoluta, giustificato? Il motivo: la scienza ha dimostrato quanto sia fragile la memoria umana in circostanze traumatiche.

A questo proposito, Flood ha dichiarato in un'intervista per Il giornale (2020): “A volte siamo molto sicuri di un ricordo ma non significa che sia veroSpesso lo ricostruiamo per rendere coerente la nostra storia e la nostra memoria cancella facilmente ciò che la contraddice. Non è chiaro se dobbiamo fidarci della nostra memoria ”.

La menzogna come filo narrativo

Flood usa una semplice prosa che contiene dialoghi interlacciati e alcuni salti nel tempo. Detto analepsis (flashback) sono essenzialmente ricordi di Sigurd (quando si sono incontrati, lo sviluppo della loro relazione e la loro evoluzione al presente). Naturalmente, il tocco distintivo del romanzo è l'esplorazione dettagliata delle immagini psicologiche dei personaggi.

A quel punto, la menzogna è l'elemento che ovviamente più incuriosisce l'autore, che sostiene scientificamente la sua argomentazione con la seguente frase: "Ci sono molti modi di mentire, la menzogna bianca, mentire per proteggersi per aver fatto qualcosa di male o disapprovato, autoinganno, mentire per ciò che si crede sia un buon motivo quando in effetti sta facendo molti danni ”.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.