Sean Connery. Eternal James Bond e altri personaggi letterari

Sean Connery si è spento lo scorso 31 ottobre con 90 anni . Questo attore scozzese, una delle più grandi icone del cinema contemporaneo e internazionale, ha avuto una carriera tanto lunga quanto prolifica e segnata da titoli che già appartengono alla memoria cinematografica collettiva. Molti dei file caratteri chi ha interpretato sono stati letterario, come quello che gli ha portato più fama: James Bond. Quindi questa recensione di loro vale come un tributo.

James Bond

Connery è stato il primo a dare vita a James Bond, il personaggio immortale creato da Ian Fleming. È considerato da molti il ​​miglior interprete dell'iconico agente segreto autorizzato ad uccidere. Per me lo è certamente. Ma aveva un amore odio rapporto con Bond dopo sette film che le sono entrati nella pelle.

  • 007 contro il Dr. No (1962)
  • Dalla Russia con amore (1963)
  • James Bond contro Goldfinger (1964)
  • Operazione Thunder (1965)
  • Viviamo solo due volte (1967)
  • Diamanti per l'eternità (1971).
  • Mai dire mai (1983)

Daniel Dravot - L'uomo che poteva regnare

Basato sul romanzo breve omonimo del 1888, scritto da Rudyard Kipling, è considerato uno dei migliori che ha. Racconta la storia di due sU-ufficiali britannici in India che diventano re del Kafiristan, una parte remota dell'Afghanistan. È stato ispirato dalle vite di due personaggi reali dell'epoca.

John Huston ha diretto la versione per il cinema in 1975. Presentava Connery e Michael Caine, che da allora sono diventati amici intimi, per interpretare i protagonisti di uno di quei film d'avventura per eccellenza.

Il cavaliere verde - Sword of the Brave: The Legend of Sir Gawain and the Green Knight

Qui è venuto solo con il titolo di Il cavaliere verde. È stato uno dei numerosi adattamenti che sono stati apportati al famoso poema medievale inglese della tradizione arturiana. Diretto da Stephen Weeks nel 1984, recitano in esso Miles O'Keeffe come sir gawain e Sean Connery come il cavaliere verde.

Guglielmo di Baskerville - Il nome della rosa

Forse è il suo personaggio letterario più conosciuto e applaudito, forse perché questo adattamento in 1986 dal regista francese Jean-Jacques Annaud di questo classico di Umberto Eco è uno dei film più popolari di tutti i tempi. Nessuno può immaginare il frate francescano più detective in questa storia di crimini e oscurantismo medievale con un'altra faccia.

Marko Ramius - La caccia all'ottobre rosso

Adattamento di uno dei romanzi di Tom Clancy, con il suo famoso analista della CIA Jack Ryan, John McTiernan portato dentro 1990 uno di quei film d'azione e di tensione il cui supposto Carattere secondario (Comandante russo Marko Ramius) oscurato completamente al protagonista e presunto eroe (Jack Ryan). Il carisma di Connery ha diluito un Alec Baldwin troppo tenero.

Re Artù - Il primo cavaliere

Connery era già stato nell'ultimo cameo di Robin Hood, principe dei ladri (1991), sebbene non fosse accreditato. Proprio come anni prima era stato un Robin Hood di Twilight junto a Audrey Hepburn en Robin e Marian, in cui Richard Lester ha diretto 1976.

Ha ripreso Re Artù, già mi piace protagonista, in questa versione molto gratuita con un'estetica video musicale che ha diretto Jerry zucker en 1995 con Richard Gere come una designer Lanzarote, Julia Ormond o ben Attraversare.

Alan Quatermain - La Lega dei Signori Straordinari

Era l'ultimo film in cui Connery ha recitato prima di ritirarsi dal cinema. L'ho diretta Stefano Norrington, che ha preso il riferimento da una serie di fumetto fantastico di Alan Moore.

Connery ha interpretato il famoso avventuriero Alan Quartermain, a cui ricorre il governo inglese, in epoca vittoriana, che non sa come affrontare a piano diabolico il cui obiettivo è dominare il mondo. Quindi decidono di assumere un squadra di eroi e avventurieri di tutte le condizioni come il dottore Henry jekyll, Capitano Nemo, il vampiro Mina harker o Dorian Gray.

Ho soggiornato in un pasticheMa Connery ha dimostrato per l'ultima volta perché dove si trovava, come protagonista o attore non protagonista, era una garanzia di successo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.