Oggi, 10 novembre, Giornata delle biblioteche

Per 7 anni (consecutivi) il Giornata delle bibliotechee il giorno scelto è oggi, 10 de noviembre. I librai di tutta la Spagna vogliono fare oggi una festa con la quale vogliono ricordare che un libro è sempre un'ottima acquisizione e che il posto migliore per farlo è, senza dubbio, una libreria.

Sono molte le librerie in tutta la Spagna che hanno aderito a questa iniziativa, non solo aprendo i battenti come ogni giorno, ma organizzando anche grandi diversità di attività come letture di gruppo, racconti per i più piccoli, laboratori, concerti e persino concorsi. Se vuoi sapere quale attività è in programma oggi nella tua città, fallo in questo link.

La situazione attuale delle librerie

Giornata delle biblioteche

È noto a tutti, non è un segreto, questo le librerie non sono più il luogo infestato di una volta. Perché? Partiamo dal presupposto che ce ne siano diversi ragioni, non è solo uno: il alto prezzo della maggior parte dei libri (vengono salvati solo quelli tascabili che sono un po 'più economici), l'aspetto del file libro elettronico, il sempre più terrificante mancanza di interesse per la lettura delle persone in generale e più specificamente del pubblico giovane, il commercio online e il gran numero di negozi virtuali in cui possiamo già acquistare libri con solo un paio di "clic" (Amazon, Fnac, Casa del Libro, ecc.) ... Come possiamo vedere, possono essere molte le ragioni che hanno portato le librerie ad essere visitate raramente oggi, al punto che molte hanno dovuto reinventarsi (facendo attività di più giocosi e soprattutto concentrati sulla lettura dei più piccoli) oppure hanno dovuto chiudere i battenti, purtroppo.

È vero che può essere molto più comodo guardare il nostro computer o lo schermo del cellulare e selezionare il libro oi libri che vogliamo in uno dei tanti negozi virtuali. Dopo qualche giorno di solito è a casa nostra e quasi sempre in buone condizioni ... Ma non è preferibile fare una passeggiata, andare in una di queste solite librerie, guardare i libri, toccarli, vedere da vicino la loro copertina , leggere la loro sinossi e fare quattro chiacchiere con il proprietario del negozio per vedere cosa ne pensa di quel particolare libro? Per me, quest'ultimo è molto più preferibile. Non dico che non ho mai ordinato libri online, per di più ho il mio e-book. Ma dove metti un libro fisico e la vicinanza delle persone che si occupano di loro ogni giorno ... Che venga tolto l'acquisto online!

Non lasciamo che le librerie che sono sempre state lì continuino a morire ...


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.