Oggi ricorre il 200 ° anniversario della nascita di Thoreau

In questo giorno, 200 anni fa, nacque il poeta e filosofo Henry David. , padre dell'ambientalismo e del naturalismo contemporanei. Uno dei suoi lavori più sublimi è stato intitolato "Disobbedienza civile". Era una lezione scritta dall'autore stesso che di seguito descriveremo letteralmente alcune delle citazioni più notevoli, parola per parola, perché non c'è spreco di sorta. Ma prima esamineremo alcune informazioni importanti sulla sua vita e sul suo lavoro.

Vita e lavoro

Thoreau nacque il 12 luglio 1817 a Concord e morì il 6 maggio 1862 all'età di 44 anni. Versatile dove esistono, ha spaziato da creatore di matite a naturalista a docente e geometra. Thoreau oggi è considerato il padre fondatore della letteratura americana. Nato in una famiglia umile, era una persona irrequieta e sempre desiderosa di indagare e scoprire nuovi campi educativi che potessero portare qualcosa di nuovo alla sua conoscenza. Ha studiato all'Harvard College, un college che anni dopo sarebbe diventato la prestigiosa università americana che è oggi.

Tra le sue opere più importanti ci sono:

  • "Il servizio" (1840).
  • "A Walk to Wachusett" (1842).
  • «Paradise (to be) Recovered» (1843).
  • "The Lanlord" (1843).
  • "Sir Walter Raleigh" (1844).
  • "Araldo della Libertà" (1844).
  • "Thomas Carlyle e il suo lavoro" (1847)
  • "Una settimana sui fiumi Concord e Merrimac" (1849)
  • "Disobbedienza civile" (1849)
  • «Un'escursione in Canada» (1853)
  • "Schiavitù in Massachusetts" (1854)
  • "Walden" (1854)
  • "Gli ultimi giorni di John Brown" (1860)
  • "Camminare" (1861)
  • "Tinte autunnali" (1862)
  • "Mele selvatiche: la storia del melo" (1862)
  • «Escursioni» (1863)
  • "Una vita senza principi" (1863)
  • "Notte e chiaro di luna" (1863)
  • "The Highland Light" (1864)
  • "The Maine Woods" (1864)
  • Cape Cod (1865)
  • "Inizio della primavera in Massachusetts" (1881)
  • "Estate" (1884)
  • "Inverno" (1889)
  • "Autunno" (1892)
  • «Miscellanie» (1894)

Gran parte del suo lavoro è stato influenzato dai seguenti movimenti, concetti e persone:

  • L'indipendenza dell'India.
  • Movimento per i diritti civili.
  • Movimento operaio britannico.
  • Movimento ambientale.
  • Movimento hippie.

Tuttavia, oggi, le parole di questo autore sono pronunciate sia dai marxisti che dai conservatori, dai liberali e dai socialisti, ... Successivamente, vedremo di cosa parlava "Disobbedienza civile".

Disobbedienza civile

Se vuoi leggere questa disobbedienza civile puoi farlo qui di seguito link. È una delle letture più arricchenti che puoi fare oggi.

Se invece vuoi goderti alcuni dei suoi eventi più importanti, eccone alcuni:

  • Non importa quanto piccolo possa sembrare l'inizio: ciò che è fatto bene, ben fatto rimane per sempre.
  • Non conosco nessun fatto più esaltante dell'indiscutibile capacità dell'uomo di elevare la propria vita attraverso uno sforzo cosciente. È qualcosa, certamente, poter dipingere un quadro particolare, scolpire una statua o, infine, rendere belli alcuni oggetti; tuttavia, è molto più glorioso scolpire o dipingere l'atmosfera, il mezzo attraverso il quale guardiamo a noi stessi, che è moralmente fattibile. Influenzare la qualità della giornata, questa è la più alta delle arti. Ogni uomo ha il compito di rendere la propria vita degna, fin nei minimi dettagli, della contemplazione della sua ora più alta e critica.
  • Quanto più efficacemente ed eloquentemente può combattere l'ingiustizia chi l'ha subita, anche in minima parte, nella propria carne.
  • Vivi libero e non scendere a compromessi. C'è poca differenza tra l'isolamento in una fattoria o in una prigione.
  • L'Harivansa dice: "Una casa senza uccelli è come carne non condita". La mia casa non era così perché, all'improvviso, ero diventato un vicino di casa degli uccelli, non perché ne avessi imprigionato uno, ma perché ero in gabbia vicino a loro.
  • Mi costa meno in ogni modo incorrere nella pena della disobbedienza allo Stato, di quanto mi costerebbe obbedire. Mi sentirei come se valessi meno in questo caso.
  • Il meglio che un uomo può fare per la sua cultura quando è ricco è realizzare quei progetti che sognava quando era povero.
  • Lo scoiattolo che uccidi per scherzo muore davvero.
  • Ci sono leggi ingiuste: dovremmo accontentarci di rispettarle, lavorare per emendarle e obbedirle fino a quando non avremo avuto successo, o dovremmo infrangerle dall'inizio?
  • Ogni uomo che ha più ragione dei suoi vicini costituisce già la maggioranza di uno.
  • Sotto un governo che imprigiona ingiustamente chiunque, la casa di un uomo onesto è la prigione.
  • Il miglior governo è quello che non governa affatto, e quando gli uomini saranno pronti, questo sarà il tipo di governo che tutti avranno..
  • Il governo stesso, che è solo il mezzo scelto dal popolo per compiere la sua volontà, è ugualmente soggetto ad abusi e corruzione prima che il popolo arrivi ad agire attraverso di esso..
  • Il cittadino dovrebbe rinunciare alla propria coscienza, anche solo per un momento o in minima misura a favore del legislatore? Allora perché l'uomo ha una coscienza? Penso che dobbiamo essere prima uomini e poi sudditi. Non è desiderabile coltivare tanto rispetto per la legge quanto per ciò che è giusto. È stato detto abbastanza sinceramente che una società non ha coscienza, ma una società di uomini coscienti è una società con una coscienza. La legge non ha mai reso gli uomini una virgola più giusti; Inoltre, grazie al suo rispetto per lei, anche i più generosi si trasformano di giorno in giorno in agenti di ingiustizia. Un risultato comune e naturale di un rispetto improprio della legge è che puoi vedere una fila di soldati: colonnello, capitano, caporale, soldati, dinamitardi e tutti, che marciano in ordine ammirevole attraverso montagne e valli verso le guerre, contro la loro volontà, sì, contro il suo buon senso e la sua coscienza, il che rende questa, davvero, un'ardua marcia di cuori pulsanti. Non hanno dubbi che stanno svolgendo un'occupazione detestabile, avendo tutti inclinazioni pacifiche ".

Ed ecco un video per chi preferisce l'audiolibro su questa magnifica conferenza.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.