Più bar che librerie ... O no?

Essendo sincero e con il cuore in mano, dirò che in molte conversazioni sulla letteratura e sui libri con gli amici ho criticato il fatto che in Spagna, il nostro paese, ci sono più bar che librerie. Tutti sanno quanto sia brutto il mercato dei libri da queste parti e tutti sanno anche che, come noi spagnoli, pochi sanno godersi una bella terrazza al sole con qualche birra ... Una cosa non toglie l'altra, cioè chiaro, e c'è tempo per tutto: per leggere e per uscire con gli amici, ma cosa in Spagna ci sono più bar che librerie è un dato di fatto ... o no?

Ebbene, fortunatamente non del tutto! Abbiamo trovato una piccola città in Spagna dove ci sono più librerie che bar… Vuoi sapere dove si trova? Successivamente, sveliamo questo mistero che il grande Iker Jiménez potrebbe studiare e indagare ...

Urueña, Villa del libro

È a Valladolid, a circa 50 chilometri a nord-est in particolare e ha ufficialmente la categoria di villaggio del libro. Ma Urueña non è solo un eccellente angolo letterario, ma ha anche molto da insegnare ...

Non è pensabile che una città con una popolazione di soli 200 abitanti (dati approssimativi) abbia un totale di 5 musei (abbiamo appreso che uno riguarda la musica, un altro la storia del libro e un altro ha una vasta collezione di pop- su storie) e 11 librerie ... come lo leggi! Non ci potevo credere ... Se questo è non sapere come prendersi cura di ciò che è importante, la cultura, i libri e ciò che possono insegnarci e trasmettere, non sappiamo cosa può essere.

Ci sono altre ville nel libro, ma in Spagna Urueña è l'unica. Altri che puoi visitare sono Wigtown, nel Regno Unito, Tuedrestand, in Norvegia o Fontenoy-la-Joûte in Francia. 

Popolo di Urueña, a nome di Letteratura attuale, e in modo molto particolare nel mio, grazie, grazie, grazie!


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Alberto Fernandez Diaz suddetto

    Ciao di nuovo, Carmen.

    Urueña mi sembrava familiare, ma non sapevo o non ricordavo che fosse nella provincia di Valladolid.

    Hai perfettamente ragione: è incredibile di questa città. Non sapevo cosa dici di lui. Quello che mi chiedo è: con così pochi abitanti, come possono esserci affari per così tante librerie?

    Mi piacerebbe visitare i tuoi musei. E, naturalmente, le tue librerie.

    Sicuramente pochissime persone in Spagna sanno cosa dici in questo articolo. Molto interessante.

    Purtroppo sai già che il punto forte degli spagnoli non è la cultura. Vorrei che non fosse così.

    Un abbraccio e grazie per aver condiviso queste informazioni.

    Buona Pasqua.