«Morire non è ciò che fa più male» di Inés Plana va in svendita

Oggi, 9 gennaio, il primo libro di Ines Plana, "Morire non è ciò che fa più male". Un libro che è stato curato da Pianeta dei libri, in particolare da Espasa, e con cui l'autore ha trascorso gli ultimi 5 anni della sua vita.

Ma di cosa si tratta "Morire non è ciò che fa più male"? Che tipo di libro è? Di seguito vi racconteremo tutto questo e altro ancora.

Sinossi di «Morire non è ciò che fa più male»

Un uomo appare impiccato in una pineta alla periferia di Madrid, con gli occhi cavati. In una delle sue tasche c'è un pezzo di carta con il nome e l'indirizzo di una donna: Sara Azcárraga, che abita a pochi chilometri dalla scena del crimine. Fragile, solitaria, solitaria bevitrice di vodka, Sara evita ogni contatto con le persone e lavora da casa. Il tenente della Guardia Civile Julián Tresser si occupa del caso, assistito dal giovane caporale Coira, che per la prima volta deve affrontare un'indagine penale, un'indagine difficile, quasi senza indizi, con troppi enigmi. Mentre il tenente Tresser avanza nelle sue indagini, scoprirà fatti che trasformeranno la sua esistenza in tragedia e lo condurranno in un viaggio all'inferno che segnerà per sempre la sua vita.

Romanzo straordinario con una trama ipnotica incorporata come un puzzle e personaggi con un'anima combattuta tra il bene e il male.

Dati del libro

  • Fecha de publicación: 09/01/2018
  • Numero di pagine: 440 pagine
  • Presentazione: cartonato con sovraccoperta
  • Prezzo: 19,90 euro

Chi è Inés Plana?

Inés Plana è nata a Huesca, precisamente a Barbastro. Si è laureata in Scienze dell'Informazione presso l'Università Autonoma di Barcellona, ​​ma ha sempre sviluppato la sua carriera professionale a Madrid. Ha lavorato su diversi supporti di stampa e, in ambito editoriale, ha ideato e coordinato diverse raccolte di titoli legati alla divulgazione della storia e dell'arte. Attualmente è il direttore della rivista "Vivi bene". 

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.