I migliori libri del XNUMX ° secolo

I migliori libri del XNUMX ° secolo

Molte volte, quelli considerati classici della letteratura o quelle opere pubblicate molto tempo fa sono solitamente visti come i riferimenti principali delle lettere. Libri che non potranno mai essere messi in ombra da quelli più contemporanei nati nell'era dei best seller e delle nuove forme narrative. Tuttavia, forse è perché non hai ancora letto nessuno di questi. migliori libri del XNUMX ° secolo che ci restituiscono la nostra fiducia nelle grandi storie.

I migliori libri del XNUMX ° secolo

Denti bianchi di Zadie Smith

Denti bianchi di Zadie Smith

Con l'arrivo del nuovo millennio è arrivato un romanzo pronto a fare il punto sulla realtà che il mondo sta attraversando. Un pianeta segnato da l'immigrazione, la diaspora e il crollo di certe tradizioni etniche messe in ombra dall'Occidente. denti bianchi divenne il potente debutto di un giovane Smith, autore di madre giamaicana e padre inglese che, attraverso le pagine, raccontò la storia e le interazioni tra tre famiglie dalla moderna Londra: i Jones, di origine giamaicana e britannica, gli Iqbal, che provenivano dall'India, ei Chalfens, di ideologia ebraica e cristiana. Caricato con un umorismo sottile e acido che camuffa sfumature più scure, White Teeth è una di quelle opere definitive quando si tratta di comprendere la globalizzazione attuale e le conseguenze del passato coloniale.

Persepolis, di Marjane Satrapi

Persépolis

Pubblicato in quattro diversi volumi i cui fumetti hanno accompagnato giornali, riviste e supplementi tra il 2000 e il 2003, PersépolisPersépolis è una graphic novel che approfondisce la dura realtà dell'Iraq, un paese verso il quale tutti gli occhi erano rivolti all'inizio del nuovo millennio. Una storia che rappresenta il ritratto dell'autrice stessa, figlia di una famiglia progressista a Teheran che vive il devastante conseguenze della rivoluzione del 1979 che ha dato origine al governo islamico. Il set di fumetti è stato adattato in un film d'animazione che ha vinto il Premio della Giuria al Festival di Cannes nel 2007.

Espiazione di Ian McEwan

Espiazione di Ian McEwan

Pubblicato nel 2001, espiazione è ambientato in una villa inglese durante la notte più calda dell'estate del 1935, momento in cui un'accusa ingiusta segna per sempre il destino dei suoi protagonisti. Un effetto domino provocato dalla fantasiosa Briony, la figlia minore dei Tallis, dopo aver visto la sorella Cecilia arrivare bagnata da una fontana mentre Robbie, il figlio della cameriera, la guarda sorridendo. Adattato al cinema nel 2007 con Keira Knightley come protagonista, Espiazione lascia una scia a metà strada tra la compassione e la totale devastazione.

Correzioni, di Jonathan Franzen

Correzioni di Jonathan Franzen

Il terzo romanzo di Franzen, originario di Chicago, divenne l'opera che consacrò l'autore non solo per la sua qualità, ma anche per essere arrivato al momento opportuno. Pubblicato pochi giorni prima degli attacchi dell'11 settembre 2001, Le correzioni racconta la storia di una famiglia del Midwest americano, i Lambert, che rievocano la paranoia degli americani della fine del XX secolo. Il lavoro ha suscitato più di un dibattito, incluso quello di un Oprah Winfrey Book Club a cui l'autore si è rifiutato di andare in quel momento, e ha vinto il National Book Award e il James Tait Black Memorial Awards.

2666, di Roberto Bolaño

2666 di Roberto Bolaño

C'è un mito e una leggenda intorno al cileno Bolaño, un autore che dopo essere morto nel 2003, ha lasciato la sua eredità lavoro postumo 2666, suddiviso in cinque volumi che assicurano il benessere economico della tua famiglia. Una decisione che è stata finalmente sostituita dal lancio del libro in un volume unico che ha stupito fin dal primo momento critica e pubblico. Ambientato nella città di confine di Santa Teresa, che potrebbe essere la Ciudad Juárez del Messico, 2666 si addentra in un impero del male gestito da scrittori scomparsi, donne assassinate e agenti di polizia corrotti. Senza dubbio, uno di le opere più importanti della letteratura spagnola contemporanea.

The Road, di Cormac McCarthy

Autostrada di Cormac McCarthy

Inserito nel 2006, Strada McCarthy era un prima e un dopo nel genere di romanzo post-apocalittico. Con brutale durezza, l'autore di No Country for Old Men ci immerge in una futura America assediata dagli effetti di quello che avrebbe potuto essere un olocausto nucleare. Paesaggi bianchi percorsi da un padre e suo figlio che devono sopravvivere in un nuovo mondo dominato dalla paura e, soprattutto, dalla fame. Diventa un fenomeno di vendita al momento del lancio, il romanzo ha vinto il Premio Pulitzer e il James Tait Black Memorial Prize oltre ad essere adattato in uno schermo nel 2009.

La meravigliosa breve vita di Óscar Wao, di Junot Díaz

La meravigliosa breve vita di Óscar Wao di Junot Díaz

Pochi libri hanno trattato la diaspora in modo così toccante (e realistico) come questo libro, un capolavoro del domenicano Junot Díaz con sede negli Stati Uniti. Pubblicato nel 2007, La meravigliosa breve vita di Oscar Wao racconta la vita di tre generazioni di immigrati attraverso un piccolo nerd che vive con la sua famiglia nel New Jersey e trascorre le estati a visitare la nonna nella Repubblica Dominicana. Radiografia di un paese caraibico dai tempi di Rafael Leónidas Trujillo ai giorni nostri, l'opera ha vinto sia il Premio Pulitzer che il National Book Critic Circle Awards nel 2008. Un vero classico contemporaneo.

Americanah, di Chimamanda Ngozie Adichie

Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie

La letteratura africana è stata sempre repressa dal giogo straniero durante il periodo coloniale. Una realtà che è riuscita a scappare nel XXI secolo attraverso tutti quei figli di immigrati che hanno saputo saltare su altri lidi e raccontare gli orrori e la realtà di un continente come l'Africa in cui c'è ancora molto da fare. Ambasciatore di un femminismo equo e a Cultura nigeriana che difende alla minima occasione, Ngozie Adichie ha lasciato parte della sua testimonianza espressa in libri potenti come Half Yellow Sun, la raccolta di storie Something around your neck o, soprattutto, Americanah, la storia di una giovane donna nigeriana e dei suoi numerosi ostacoli a una vita prospera in America.

Quali sono per te i migliori libri del XNUMX ° secolo che hai letto finora?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.