Marco Tulio Cicero e Robert Graves. Da Roma e con Roma nel sangue.

Marco Tulio Cicero vissuto a Roma, Robert Graves ci ha fatto vivere Roma. I due hanno condiviso la Città Eterna come ispirazione e anche sono morti lo stesso giorno, il 7 dicembre. Il primo, e in modo molto brutto, in 43 a. c., il secondo in 1985. Entrambi, insegnanti di parola e scrittura con duemila anni in mezzo. Oggi, nella sua memoria eterna, condivido alcuni dei suoi frasi e frammenti Delle sue opere.

Marco Tulio Cicero

Poco da dire su una figura così nota come questo giuristaPolitico romano, filosofo, scrittore e oratore. Considerato il più grande retore e stilista di prosa in latino della Repubblica Romana, visse in uno dei tempi più affascinanti dell'antichità e quando il potere era distribuito nel mondo con nomi come Cesare o Pompeo. Anche quelli di noi che dovevano tradurlo ai tempi dell'università lo ricordano Catilinarie, Per esempio.

La sua vita e il suo lavoro furono segnati dal suo carattere insicuro e impressionabile, dalla sua difesa della repubblica e dalla sua lotta contro la dittatura di Cesare. Quel personaggio gli ha anche fatto variare le sue posizioni a seconda del clima politico e lo ha portato alla tragica fine che ha avuto. Un ritratto romanzato della sua storia, così come quella del suo tempo, può essere visto in Roma, la magnifica serie HBO di qualche anno fa.

Frammenti e frasi

Catilinarie

Per quanto tempo, Catilina, abuserai della nostra pazienza? Per quanto tempo dobbiamo essere ancora il giocattolo della tua furia? Dove finiranno gli scoppi della tua sfrenata audacia? Che cosa! La tua audacia non ha frenato né la guardia che veglia tutta la notte sul Palatino, né quelle che proteggono la città, né il terrore del popolo, né il concorso di tutti i buoni cittadini, né il tempio fortificato in cui si trova il Senato? oggi, né i volti augusti e indignati dei senatori? Non hai capito, non vedi che la cospirazione è stata scoperta? Non vedi che la tua cospirazione non è un segreto per nessuno e che tutti la considerano già incatenata?

La República

«Data la mia situazione, ho potuto godermi il tempo libero e trarne maggiori benefici rispetto ad altri, a causa della varietà di studi che mi sono piaciuti fin dall'infanzia (...) Ma nonostante tutto non ho esitato un momento espormi alle tempeste più aspre, e direi anche ai fulmini, per salvare i miei concittadini e assicurare a tutti gli altri, senza risparmiare alcun pericolo, una vita serena.

Sulla retorica

«L'oratore intermedio, che io chiamo moderato e temperato, equipaggiando solo sufficientemente le sue forze, non temerà i rischi ambigui e incerti dell'eloquenza; Anche se non hai molto successo, come spesso accade, non sarai comunque in grave pericolo; perché non può cadere da molto in alto. Ma questo nostro oratore, a cui diamo il primato, che è serio, irruento, ardente, se è nato solo per questo, o in questo ha solo esercitato, o solo a questo si è applicato, senza temperare la sua abbondanza con gli altri due stili, meritano il massimo disprezzo. Per l'oratore semplice, perché parla con precisione e anzianità, è già ragionevole, oratore medio, piacevole; ma quest'altro molto abbondante, se non è altro, di solito non sembra sano di mente ".

  • "Nelle ore di pericolo è quando il paese conosce la caratura dei suoi figli".
  • "L'amicizia inizia dove finisce o quando finisce l'interesse."
  • "Non so se, con l'eccezione della saggezza, gli dei abbiano dato all'uomo qualcosa di meglio dell'amicizia."

Robert Graves

Questo britannico è nato a Wimbledon, poeta della prima guerra mondiale convertito in romanziere, ha al suo attivo un titolo che lo ha elevato alla gloria: Io, Claudio. Impossibile dimenticare il tuo adattamento in uno dei serie più ricordata dalla televisione. Ma furono molte altre opere storiche di cui scrisse sotto il cielo Mallorca che lo ha visto morire all'età di 90 anni.

Anche la sua vita è stata segnata da scandali personali che sono stati nascosti per molto tempo. Ma ha lasciato la sua eredità poesia di guerra e titoli storici come La dea bianca, Il cibo dei centauri, Belisario, La guerra di Troia, Re gesù o Il vello d'oro.

Io, Claudio

E forse sono sopravvissuto perché le malattie non potevano mettersi d'accordo su quale di loro avrebbe avuto l'onore di finirmi. Per cominciare, sono nato prematuramente, a sette mesi di gestazione, e poi il latte della mia infermiera non mi stava bene, quindi una terribile eruzione cutanea è scoppiata su tutta la mia pelle, e poi ho avuto la malaria e il morbillo, che mi hanno lasciato leggermente sorda da un orecchio, erisipela, colite e infine paralisi infantile, che accorciò la mia gamba sinistra a tal punto che fui condannato a zoppicare perennemente.

La dea bianca

«Oggi è una civiltà in cui sono caduti in disgrazia i principali emblemi della poesia. In cui il serpente, il leone e l'aquila corrispondono al tendone del circo, il bue, il salmone e il cinghiale alla fabbrica di conserve; il cavallo e il levriero all'arena delle scommesse e il bosco sacro alla segheria. In cui la Luna è disprezzata come un satellite della Terra e la donna considerata “personale ausiliario dello Stato”. In cui il denaro può comprare quasi tutto tranne la verità e quasi tutti tranne il poeta posseduto dalla verità.

Claudio il dio e sua moglie Messalina

  • "Non c'è niente che renda un uomo così odioso e sgradevole agli occhi di una donna quanto la gelosia."
  • «La maggior parte degli uomini non sono né virtuosi né mascalzoni, né buoni né cattivi. Sono un po 'una cosa e un po' un'altra e, per molto tempo, niente: ignobili mediocrità.
  • Non ricordare mai alle persone i servizi che hai fatto per loro in passato. Se sono uomini riconoscenti e onorevoli, non avranno bisogno di promemoria, e se sono ingrati e disonesti, il rammemoratore sarà inutile '.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.