Libri di Roald Dahl

Libri di Roald Dahl.

Libri di Roald Dahl.

Roald Dahl era un eminente romanziere gallese, poeta, scrittore di racconti e sceneggiatore di origine norvegese.. Ha guadagnato fama mondiale grazie a opere molto popolari come James e la pesca gigante (1961) Charlie e la fabbrica di cioccolato (1964) Racconti di inaspettati (1979) Le streghe (1983), Matilde (1988) o Agu Trotto (1990). Nato a Llandalf (Cardiff), il 13 settembre 1916, ha avuto una vita piena di momenti epici che sono serviti da ispirazione. Il suo impatto è stato tale che persino Emma Watson consiglia di leggerlo.

Ma non tutto era facile, anche per lui la morte dei propri cari era un evento ricorrente. È stato coinvolto in varie controversie fino ai suoi ultimi giorni, soprattutto a causa delle sue dichiarazioni anti-israeliane, o per i problemi sorti durante gli adattamenti cinematografici di alcune delle sue creazioni letterarie. Tuttavia, è ricordato per la sua enorme eredità intellettuale, così come per il suo altruismo. Tra i loro contributi spiccano il parole che ha inventato che sono state incluse nel dizionario inglese di Oxford.

La vita di Roald Dahl

infanzia

Harald Dahl e Sofie Magdalene Hesselberg erano i suoi genitori. Quando il piccolo Roald aveva 3 anni, sua sorella Astrid morì di appendicite. Poche settimane dopo suo padre morì di polmonite. Date le circostanze, la cosa logica per la madre vedova sarebbe stata tornare nella nativa Norvegia, ma è rimasta in Gran Bretagna. Lo ha fatto perché il desiderio di suo marito era quello di istruire i propri figli nelle scuole britanniche.

Istruzione elementare

Fino all'età di otto anni Dahl ha studiato alla Llandalf Cathedral School, Ha poi frequentato per sei anni la St. Peter's School privata nella città costiera di Weston-super-Mare. Al suo tredicesimo compleanno, l'adolescente Roald è stato iscritto alla Repton School nel Derbyshire, dove era capitano della squadra dei cinque della scuola e ha lavorato come assistente fotografico.

Roald Dahl.

Roald Dahl.

La nascita del famoso Charlie e "Boy"

Il suo soggiorno a Repton ha dato origine alla trama della sua famosa storia per bambini Charlie e la fabbrica di cioccolato (1964)Come azienda locale ogni tanto inviava scatole di dolci che facevano assaggiare agli studenti. Trascorreva anche le vacanze estive con i suoi parenti in Norvegia, che sarebbero servite come ispirazione per la scrittura. Ragazzo: storie d'infanzia (1984). Sebbene possa sembrare un'opera autobiografica, Dahl lo ha sempre negato.

Istruzione superiore

Dopo il liceo, ha seguito un corso di esplorazione a Terranova con la Public Schools Exploring Society. Successivamente, nel 1934, continuò i suoi studi nel Regno Unito con la Royal Dutch Shell, una compagnia petrolifera. Due anni dopo fu inviato a Dar-es-Salaam (l'attuale Tanzania) per completare il suo addestramento alla Shell House, dove fornì carburante sotto il pericolo latente di leoni e insetti altamente aggressivi.

Il suo arruolamento nella seconda guerra mondiale

Quando scoppiò la seconda guerra mondiale nel 1939, Roald Dahl si trasferì a Nairobi per arruolarsi nella Royal Air Force. Dopo aver completato un addestramento di quasi otto ore totali, ha iniziato a volare da solo e ad ammirare la fauna selvatica del Kenya (ha usato alcune di quelle esperienze per i suoi libri in seguito). Nel 1940 ha continuato la sua formazione avanzata in Iraq, è stato nominato ufficiale e ordinato agli 80vo Squadra RAF.

Quasi incidente mortale

Le sue prime missioni consistevano principalmente nel trasporto di carburante a bordo di un Gloster Gladiator. In uno di loro, il 19 settembre 1940 subì un atterraggio di fortuna, quasi fatale, in Libia a causa di un errore nel luogo designato (tra le linee britanniche e italiane). Ciò è stato determinato in una successiva indagine della RAF. Roald Dahl è scappato a malapena dall'aereo in fiamme con un cranio fratturato, un naso rotto e un cieco.

Charlie e la fabbrica di cioccolato.

Charlie e la fabbrica di cioccolato.

Recupero miracoloso

Nonostante i medici prevedessero che non avrebbe mai più volato, il giovane Roald ha riacquistato la vista otto settimane dopo. dell'incidente e fu dimesso nel febbraio 1941, tornando alle sue mansioni di volo. A quel punto, l'80a squadra era già vicina ad Atene, combattendo in circostanze molto sfavorevoli contro le forze dell'Asse. Tuttavia, dopo due mesi, Dahl ha attraversato il Mediterraneo per unirsi a loro.

La prospettiva era totalmente desolante: 14 uragani e 4 Bristol Blanheim britannici in tutto il territorio ellenico contro più di mille navi nemiche. Durante il suo primo bombardamento di navi da combattimento a Calcide, Dahl ha affrontato sei bombardieri da solo, essendo in grado di abbatterne uno per poi scappare illeso. Tutte quelle esperienze bellicose furono catturate nel suo libro autobiografico Volare da solo.

Prime pubblicazioni, matrimonio e figli

ENel 1942 fu nominato vice addetto aereo a Washington. In quella città avrebbe realizzato la sua prima pubblicazione, inizialmente intitolata Un pezzo di torta (vai tranquillo). Lì ha raccontato i dettagli del suo incidente a bordo della Gloster Gladiator, ma alla fine è stato rilasciato sotto il titolo Abbattuto sulla Libia. Nel 1943 apparve la sua prima prosa per bambini, I Gremlins, adattato al cinema diversi decenni dopo.

L'attrice americana Patricia Neal è stata sua moglie dal 1953 al 1983, con lei ha avuto cinque figli, tra loro, l'autore Tessa Dahl. Purtroppo, nel 1962 sua figlia Olivia, di sette anni, morì per una grave encefalite causata dal virus del morbillo. Theo, il loro unico figlio, soffrì di idrocefalo a causa di un incidente durante la sua infanzia. A seguito di questo evento, è stato coinvolto nella ricerca che ha portato all'invenzione della valvola Wade-Dahl-Till, un dispositivo progettato per mitigare l'idrocefalo. Un'altra delle sue figlie, Ophelia, è stata la co-fondatrice e direttrice di Parthners in Health, un'organizzazione senza scopo di lucro che supporta le persone nelle aree più povere del mondo con cure mediche.

Citazione di Roald Dahl.

Citazione di Roald Dahl.

Secondo matrimonio e morte

Sua nipote, modella e scrittrice Sophie Dahl (la figlia di Tessa), ha ispirato uno dei personaggi principali di Un gigante bonario (1982). Si è sposato per la seconda volta nel 1983, con Felicity Ann d'Abreu Crosland, la migliore amica della sua prima moglie. Msollecitato il 23 novembre 1990, nella sua casa nel Buckinghamshire, a causa della leucemia.

Tra gli onori post-mortem ricevuti c'è l'apertura della Roald Dahl Children's Gallery al Bucks County Museum. e il Roald Dahl Museum - Historic Center è stato inaugurato nel 2005 a Great Missenden. Allo stesso modo, la Fondazione che porta il suo nome ha continuato l'impegno dell'autore gallese in settori come la neurologia, l'ematologia e l'alfabetizzazione della popolazione nelle regioni vulnerabili.

I libri più conosciuti Roald Dahl

Charlie e la fabbrica di cioccolato

Il lancio del terzo libro per bambini di Roald Dahl - after I Gremlins y James e la pesca gigante- Ha significato una svolta nella sua carriera letteraria. Pertanto, non sorprende che questo lavoro sia stato adattato con successo per il grande schermo due volte (1971 e 2005). La storia pubblicata nel 1964 si concentra su Charlie Bucket, un ragazzo di una famiglia molto povera che vive con i suoi genitori e nonni, soffrendo la fame e il freddo.

La fortuna del protagonista cambia quando vince uno dei cinque biglietti d'oro che garantiscono un tour attraverso la fabbrica di cioccolato del paese.. Il posto è solitamente chiuso per evitare lo spionaggio ed è di proprietà dell'eccentrico milionario Willy Wonka. Questo eccentrico ha organizzato tutto questo per scegliere un erede tra i cinque partecipanti. Dopo una serie di eventi teatrali, Charlie viene nominato vincitore e si trasferisce in fabbrica con tutta la sua famiglia.

Racconti di inaspettati

È una magistrale raccolta di 16 racconti brevi venuti alla luce nel 1979. In precedenza, le storie erano state pubblicate su diversi supporti di stampa. L'umorismo nero, la suspense e l'intrigo sono elementi comuni in tutti loro. Altri sono particolarmente sulla vendetta (Lady turton, suora Dimittis) o risentimento (Agnello arrosto, l'ascesa al paradiso). E, allo stesso modo delle storie dei loro figli, di solito finiscono con una favola morale.

Le streghe

È stato pubblicato nel 1983. Il suo adattamento cinematografico (1990) diretto da Nicolas Roeg ha causato polemiche perché i cambiamenti apportati, dal momento che non si adattavano al romanzo, hanno dispiaciuto molto Dahl. È una storia raccontata in prima persona da qualcuno che ha avuto incontri con una coppia di streghe "che non sono come quelle delle storie". Il primo voleva dargli un serpente; con la seconda era anche peggio.

Matilde.

Matilde.

Parallelamente, il relatore racconta del fatale incidente automobilistico subito dai suoi genitori, per i quali è stato allevato dalla nonna in Norvegia. La tata gli descrive quali sono le caratteristiche tipiche di una strega e lo avverte dei loro precedenti attacchi a 5 bambini che conosceva. Ma identificare le streghe è complicato, si vestono come donne normali mentre completano la loro missione segreta: distruggere i bambini del mondo.

Matilda

Questo lavoro di Dahl pubblicato nel 1988 deve essere il più familiare ai Millennials, questo grazie al celebre lungometraggio omonimo (1996) diretto da Danny DeVito. La protagonista è Matilda Wormwood, una bambina di cinque anni estremamente intelligente, avida lettrice e molto intraprendente. È figlia di genitori piuttosto pigri e ignoranti delle sue virtù.

La sua insegnante, La signorina Honey, notando le sue straordinarie qualità, chiede al Preside Trunchbull che Matilda frequenta un corso più avanzato. Il preside rifiuta, poiché in realtà è una persona malvagia che si diverte a punire i bambini senza motivo. Nel frattempo, Matilda sviluppa poteri di telecinesi, essendo in grado di muovere gli oggetti con il suo sguardo.

La signorina Honey è curiosa delle capacità della ragazza e la invita a casa sua. Lì Matilda osserva che la sua insegnante è molto povera e soffre sotto le cure di sua zia, che è (rivelata in seguito) la signora Trunchbull. Quindi, Matilda escogita un piano per far uscire la signora Trunchbull dalle loro vite per sempre. Quando ci riesce, Matilda viene incoraggiata da altri bambini e passa a una classe più avanzata.

Di conseguenza, il piccolo prodigio perde i suoi poteri di telecinesi perché deve usare tutto il suo cervello per avere successo nei suoi nuovi soggetti. Alla fine, Matilda finisce per vivere sotto la tutela di una signora Honey. (che non ha più a che fare con la signora Trunchbull) dopo che i genitori della ragazza sono stati arrestati per aver rubato automobili.

L'eredità artistica e letteraria di Roald Dahl

In totale, Roald Dahl ha pubblicato 18 racconti per bambini, 3 libri di prosa per bambini, 2 romanzi per adulti, 8 antologie di racconti, 5 memorie bibliografiche e un'opera teatrale. Per quanto riguarda il mondo audiovisivo, Dahl ha redatto 10 sceneggiature per film, comprese le famose puntate Viviamo solo due volte in (1967), Chitty Chitty Bang Bang (1968) y Un mondo fantastico (1971), tra gli altri.

Ha inoltre partecipato come produttore e / o conduttore a 7 programmi televisivi nel Regno Unito e negli Stati Uniti.. I suoi lavori sono stati adattati a 13 lungometraggi molto ben accolti dal pubblico, come James e la pesca gigante (1996) Il fantastico Mr. Fox (2009) y Il GGG (2016 - titolo originale inglese di Un gigante bonario). Inoltre, le sue creazioni sono state trasferite in 9 serie e cortometraggi televisivi.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.