Javier Reverte: Libri

paesaggio africano

paesaggio africano

Quando si effettua una richiesta sul Web sui "libri di Javier Reverte", i risultati principali reindirizzano al Trilogia dell'Africa. Questa saga è una delle opere più riconosciute degli spagnoli; in essa ci mostra la sua visione di questo continente enigmatico. Reverte era un viaggiatore appassionato e curioso che sapeva catturare con la sua penna accurata molti dei suoi blog in giro per il mondo.

Mentre camminava attraverso luoghi iconici, ha scritto descrizioni accurate del paesaggio e delle persone che conosceva. In queste note, rifletteva ciascuno dei suoi sentimenti e percezioni, che in seguito ha integrato con dati storici. La sua ricca narrativa gli ha permesso di conquistare centinaia di migliaia di lettori che apprezzano la possibilità di viaggiare ogni volta che visitano i suoi libri..

I migliori libri di Javier Reverte

Il sogno dell'Africa (1996)

È un diario di viaggio in cui l'autore descrive il suo viaggio attraverso l'Africa orientale e inizia la saga Trilogia dell'Africa. L'itinerario a forma di cerchio inizia a Kampala (Uganda), prosegue fino a Dar es Salaam (Tanzania) e termina in Kenya. L'opera mostra gran parte della storia della regione, la sua colonizzazione da parte degli europei e il crollo delle monarchie africane.

Citazione di Javier Reverte

Citazione di Javier Reverte

Reverte racconta in dettaglio il suo viaggio attraverso un territorio magico e pieno di vita, con sfumature sia tristi che felici. Inoltre, lo scrittore espone i legami di amicizia che ha costruito con i vari indigeni con i quali ha condiviso. Inoltre, tra le righe fa riferimento ad alcuni importanti autori che hanno visitato e scritto sul continente, tra questi: Hemingway, Haggard e Rice Burroughs.

Cuore di Ulisse (1999)

In questa occasione, gli spagnoli viaggiano attraverso il Mediterraneo orientale e descrive la sua visita in tre paesi: Grecia, Turchia ed Egitto. Reverte ti fa vedere le varie emozioni provocate dall'incontro con tanta cultura, tradizione e letteratura. Durante il suo sviluppo, alcuni luoghi di queste tre nazioni sono dettagliati e la narrazione è completata da favole sulla mitologia greca e altri eventi storici rilevanti.

Mentre lo sviluppo del testo procede sono incluse alcune personalità - reali e fittizie - rappresentative di tempi antichi. Questi includono: Omero, Ulisse, Elena di Troia e Alessandro Magno. Durante il viaggio, Reverte sottolinea anche luoghi significativi, come la costa turca, il Peloponneso, Rodi, Itaca, Pergamo, Corinto, Atene, l'isola di Kastellorizon e Alessandria.

Il fiume della desolazione. Un viaggio attraverso l'Amazzonia (2004)

In questa occasione, il viaggiatore è immerso in un torrente di energia imponente, pieno di leggende e avventure: l'Amazzonia. Entrando nelle acque amazzoniche, il reverte narra frammenti di storie indigene. Il viaggio inizia nel giugno 2002 nella città di Arequipa, nel sud del Perù. L'obiettivo finale è arrivare dove nasce un affluente così maestoso: il Nevado del Mismi.

Lungo il suo percorso, oltre a conoscere alcune città e paesi, Reverte interagisce anche con gli abitanti delle sponde del mitico torrente. Il percorso garantisce l'imbarco di navi passeggeri, canoe e persino un aereo in un paio di occasioni. Nonostante si sia ammalato di malaria, l'autore riesce a riprendersi ea completare il suo viaggio nell'Atlantico brasiliano.

Il tempo degli eroi (2013)

È un romanzo sulla vita del generale Juan Modesto, che ha servito come capo delle truppe comuniste nella guerra civile spagnola. La storia inizia nel marzo 1939, durante gli ultimi giorni del conflitto armato. I repubblicani si preparano a lasciare il potere ei franchisti avanzano attraverso le ultime conquiste. In quel momento Modesto - insieme ad altro personale militare - organizzò l'uscita del governo.

La trama descrive aspetti della vita personale del generale, come ricordi della sua infanzia e piccoli frammenti della sua vita sentimentale. Intanto si raccontano le battaglie che ha combattuto e come le truppe hanno vinto le loro paure. Lealtà e compagnia, riempivano i soldati di galanteria per superare i momenti più difficili.

Chi l'Autore

Javier Reverte

Javier Reverte

Javier Martinez Reverte È nato venerdì 14 luglio 1944 a Madrid. I suoi genitori erano: Josefina Reverte Ferro e il giornalista Jesús Martínez Tessier. Fin da giovane è stato attratto dalla professione del padre, qualcosa che si poteva vedere nella sua passione per la scrittura. Non in vano decide di proseguire gli studi universitari in Filosofia e Giornalismo.

Dopo la laurea, Ha lavorato per più di tre decenni come giornalista in diversi media spagnoli. La sua esperienza lavorativa include i suoi 8 anni (1971-1978) come corrispondente per la stampa in città come Londra, Parigi e Lisbona. Durante la sua carriera ha anche lavorato in altre funzioni associate alla sua professione, come: giornalista, cronista politico, redattore editoriale e caporedattore.

Letteratura

I suoi primi passi come scrittore sono stati attraverso sceneggiature per programmi radiofonici e televisivi. All'inizio degli anni '70 si è concentrato su due delle sue passioni: la letteratura ei viaggi.. Nel 1973 entra formalmente nell'arena letteraria con L'avventura di Ulisse, lavoro in cui ha catturato alcune delle sue esperienze come giramondo.

Negli anni 80' si cimenta in altri generi: narrativa e poesia. Ha avuto inizio con la pubblicazione dei romanzi: Il penultimo giorno (1981) y Morte prematura (1982), e successivamente la raccolta di poesie Metropoli (1982). Proseguì con i libri di viaggio e nel 1986 presentò la sua prima saga: Trilogia dell'America Centrale. Questo è composto da tre romanzi in cui descrive gli anni difficili della regione nel corso del tempo.

Reverte ha costruito un portfolio letterario ampio e impeccabile, con un totale di 24 testi dai suoi viaggi intorno al mondo, 13 romanzi, 4 poesie e un racconto. Tra le sue opere più importanti ci sono: Il sogno dell'Africa (1996, Trilogia dell'Africa), Cuore di Ulisse (1999) Tracce clandestine (2005) Il fiume di luce. Un viaggio attraverso Alaska e Canada (2009) e la sua opera postuma: L'uomo per l'acqua (2021).

Premi

Durante la sua carriera di scrittore è stato premiato tre volte. Il primo, in 1992 con il premio del romanzo della Fiera del libro di Madrid per Uomo di guerra. Poi nel 2001 ha ricevuto il romanzo Ciudad de Torrevieja per La notte si è fermata (2000). Il suo ultimo riconoscimento è arrivato 2010, con Fernando Lara de Novella per Quartiere zero.

Morte

Javier Reverte è morto nella sua città natale, il 31 ottobre 2020. Questo, prodotto di chi soffre di cancro al fegato.

Opere di Javier Reverte

Libri di viaggio

  • L'avventura di Ulisse (1973)
  • Trilogia dell'America Centrale:
    • Gli dei sotto la pioggia. Nicaragua (1986)
    • Il profumo di Copal. Guatemala (1989)
    • L'uomo di guerra. Honduras (1992)
  • Benvenuto all'inferno. Giorni di Sarajevo (1994)
  • Trilogia dell'Africa
    • Il sogno dell'Africa (1996)
    • Vagabondo in africa (1998)
    • Le strade perdute dell'Africa (2002)
    • Cuore di Ulisse. Grecia, Turchia ed Egitto (1999)
  • Biglietto di sola andata (2000)
  • L'occhio sentimentale (2003)
  • Il fiume della desolazione. Un viaggio attraverso l'Amazzonia (2004)
  • L'avventura del viaggio (2006)
  • La canzone di Mbama (2007)
  • Il fiume di luce. Un viaggio attraverso Alaska e Canada (2009)
  • Nei mari selvaggi. Un viaggio nell'Artico (2011)
  • Colline che bruciano, laghi di fuoco (2012)
  • Paesaggi del mondo (2013)
  • Canta l'Irlanda (2014)
  • Un autunno romano (2014)
  • Un'estate cinese (2015)
  • New York, New York (2016)
  • confina (2018)
  • suite italiana (2020)

Novelas

  • Il penultimo giorno (1981)
  • Morte prematura (1982)
  • Campi di fragole per sempre (1986)
  • La signora degli abissi (1988)
  • Tutti i sogni del mondo (1999)
  • La notte si è fermata (2000)
  • Il dottore di Ifni (2005)
  • Lascia che il tuo regno venga (2008)
  • Signore Paco (1985)
  • Quartiere Zero (2010)
  • Il tempo degli eroi (2013)
  • Bandiere nella nebbia (2017)
  • Uomo in mare (2021)

poesia

  • Metropoli (1982)
  • Il vulcano ferito (1985)
  • Tracce clandestine (2005)
  • poesie africane (2011)

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.