Biografia e migliori libri di Almudena Grandes

Biografia e migliori libri di Almudena Grandes

Considerato uno dei grandi scrittori del nostro paese, Almudena Grandes custodisce una carriera fatta di storie che contengono alcune delle critiche e delle sfumature più singolari della realtà spagnola degli ultimi decenni. Esaminiamo il biografia e migliori libri di Almudena Grandes per scoprire (o riscoprire) la sua vita e il suo lavoro.

Breve biografia di Almudena Grandes

Almudena Grandes

Fotografia: Biblioteca Castilla la Mancha

Fin dalla tenera età, Almudena Grandes (Madrid, 7 maggio 1960) sapeva di voler diventare una scrittrice, soprattutto in una casa in cui sua madre e sua nonna incoraggiavano la poesia e per scrivere si usavano i colori colorati che erano sempre sulla tavola dei bambini. in invece di disegnare, arte che Grandes afferma di non aver mai imparato. Tuttavia, le convenzioni sociali, e soprattutto l'insistenza di sua madre nello studio della "carriera di una ragazza", l'hanno portata a farlo entra nella Facoltà di Geografia e Storia dell'Università Complutense di Madrid, anche se preferiva il latino.

Dopo la laurea, ha iniziato a lavorare scrivendo didascalie e testi per enciclopedie oltre a ruoli occasionali in film. Finalmente, nel 1989 pubblicherà The Ages of Lulu, romanzo di iniziazione pubblicato da Editorial Tusquets e vincitore del Il Vertical Smile Award per la narrativa erotica. Un successo tradotto in 21 lingue e che è stato raggiunto vendere più di un milione di copie, soprattutto dopo l'adattamento cinematografico di Bigas Lunas pubblicato nel 1990.

Nel 1991, Grandes ha pubblicato il suo secondo romanzo, Ti chiamo venerdì, di scarso successo, mentre nel 1994 vede la luce una delle sue opere di maggior successo, Malena è un nome di tango, un romanzo che racconta l'adolescenza e l'età adulta di una giovane donna dell'alta borghesia nel bel mezzo del periodo di transizione e che sarebbe anche stato trasformato in un film nel 1996. Con questo romanzo, inizierebbe a diventare famosa l'importanza della realtà spagnola degli ultimi 25 anni del XX secolo e l'importanza delle donne come protagoniste del suo lavoro. Una risorsa presente anche in altre sue storie come Atlante di geografia umana, incentrato sulle disavventure di un gruppo di quattro donne che rappresentano le paure ei dubbi del cambio generazionale.

Il lavoro di Grandes si è evoluto a passi da gigante negli anni successivi, essendo Il cuore congelato, pubblicato nel 2007, il suo romanzo più costoso. Incentrato sul dopoguerra, il libro ha confermato l'interesse dell'autore a essere un narratore della storia recente della Spagna, dalla guerra civile alla crisi economica. Quest'ultimo è stato l'argomento in cui ha affrontato Baci sul pane, nel 2015, un romanzo pubblicato con l'intenzione dell'autore di rivendicare l'atteggiamento dei nostri anziani, quello di persone che vivono con dignità nonostante le circostanze.

Il suo ultimo lavoro, I pazienti del dottor García, Big continua la serie Episodi di una guerra infinita iniziata nel 2010 e che le è valsa il premio Elena Poniatowska in Messico.

Oltre ad essere un romanziere, Grandes partecipa ai programmi SER Cadena e contribuisce regolarmente a El País, oltre ad essere diventata una delle voci intellettuali più influenti del panorama politico, soprattutto durante quello che è stato uno dei decenni più difficili per il nostro Paese.

In questo modo, e guardando indietro, Almudena Grandes non si è solo consolidata come una delle grandi narratori del nostro tempo, ma come voce necessaria quando si tratta di approfondire le molteplici prospettive della nostra storia più recente.

I migliori libri di Almudena Grandes

Le età di Lulu

Le età di Lulu

Pubblicato nel 1989, Le età di Lulu fu il primo romanzo pubblicato di Grandes e il momento clou della sua fulminea carriera. Una storia di apprendimento che segue le orme di Lulu, una ragazza di quindici anni che nutre desideri torridi nutriti da un amante e questo la trasforma in una donna che, già nell'età adulta, si immerge in tutti i tipi di desideri sessuali pericolosi. Il lavoro è stato vincitore del premio La Sonrisa Vertical per la narrativa erotica e adattato al cinema nel 1990 da Bigas Luna con Francesca Neri e Javier Bardem nei ruoli del titolo.

Malena è un nome di tango

Malena è un nome di tango

Il romanzo che ha consolidato la carriera di Grandes è stato pubblicato nel 1994 e adattato al cinema due anni dopo con Ariadna Gil nel ruolo principale. Una radiografia della borghesia madrilena attraverso gli occhi di Malena, una ragazzina di dodici anni che cerca di trovare il suo posto nel mondo paragonandosi alla sorella gemella Reina. Un labirinto di segreti di famiglia che entrambi cercheranno di scoprire attraverso tre decenni che raggiungeranno una transizione spagnola che cambierà tutto per sempre. Uno di migliori libri di Almudena Grandes, senza dubbio.

Ti piacerebbe leggere Malena è un nome di tango?

Atlante di geografia umana

Atlante di geografia umana

La presenza delle donne nella bibliografia di Grandes raggiunge il suo culmine in questo lavoro pubblicato nel 1998, che inizia nel Dipartimento dei Lavori di una casa editrice. Sarà qui, durante l'elaborazione di un atlante per fascicoli, quando quattro donne, Ana, Rosa, María e Fran realizzeranno la loro schiavitù alle regole di un altro tempo e la loro incapacità di costruire un mondo, o il tuo atlante, a seconda dei tuoi desideri attuali. Tour perfetto delle paure e dei desideri di una generazione tarda, il lavoro è stato adattato al cinema nel 2007 con Cuca Escribano, Montse Germán, María Bouzas e Rosa Vila come le quattro protagoniste femminili.

Non hai ancora letto Atlante di geografia umana?

Il cuore congelato

Il cuore congelato

Le 919 pagine di questo lavoro pubblicate nel 2007 hanno confermato la sfida che Grandes si era posta per costruire il suo romanzo più ambizioso. Una recensione del paure e segreti della guerra civile che sappiamo attraverso i personaggi di Álvaro, il cui padre ha partecipato alla lotta, e Raquel, nipote di un emigrante che torna a Madrid in strane circostanze. Un'opera dal finale inaspettato che elogia una prosa di Grandes tanto vibrante quanto elegante.

Ti piacerebbe leggere Il cuore congelato?

Agnes e gioia

Agnes e gioia

Prima rata del saga Episodi di una guerra infinita, che finora si compone di quattro titoli, Agnes e gioia È stato pubblicato nel 2010 riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico. Un'opera che incarna il desiderio più profondo di Grandes di portare alla luce alcune delle storie più avvincenti e oscure della più grande guerra spagnola del XX secolo. La commedia è ambientata in un'estate del 1989 in cui un gruppo di comunisti spagnoli decide di portare avanti un ambizioso piano per dominare una Spagna segnata dalla guerra e dalla voglia di coraggio di una giovane Inés trasformata in protagonista assoluta.

Cosa ne pensi del file biografia e migliori opere di Almudena Grandes?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.