10 libri che non leggerò mai

Libri che non leggerò mai

Normalmente in questo angolo letterario parliamo di quei libri che vale la pena avere, quei libri le cui letture ci riempiono, ci confortano, ci divertono e leggeremmo anche più di una e due volte ... Ma l'articolo di oggi è all'incirca l'opposto: libri che (secondo me) non meritavano di tagliare l'albero da cui provenivano le sue foglie ...

E ripeto, questo articolo è un file mera opinioneQuello che non mi piace della letteratura, non devi dispiacerti, okay? Nessuno metta le mani sulla testa! E un'altra cosa: sono sicuro di aver dimenticato molti.

Partiamo da 3, 2, 1 ...

Mi rifiuto di leggerli

Libri che non leggerò mai 2

E questi sono i libri che non leggerò, consiglierò o leggerò mai più se l'ho già fatto:

  1. "Ambizioni e riflessioni" degli ultra conosciuti in Spagna, Betlemme Esteban. Già ho ripudiato certi canali televisivi per la comparsa di persone come questa "scrittrice" per dover vedere il suo viso stampato anche sulla copertina di un libro ... mi rifiuto! E con questo libro raggruppo tutti quelli dello stile ...
  2. "Barba blu" de Charles Perrault: Per due ragioni, non è una storia per bambini in quanto vuole essere categorizzata e ha un «cattivo insegnamento» secondo me, quello di non essere curiosi del mondo che ci circonda.
  3. "Crepuscolo" de Stephenie Meyer e tutta la sua saga ispirata a lupi e vampiri: avevo i 4 libri, li ho acquistati in un impeto di delirio e ho letto solo l'inizio di ognuno di essi ... Lungo, infumabile e assurdo ...
  4. "Don Juan Tenorio" de José Zorrilla e Moral: Semplicemente perché non mi piace leggere il teatro ... lo considero come una buona opera che è stata scritta, dovrebbe essere goduta nella sua solita cornice, un teatro.
  5. "L'alchimista" de Paulo Coelho: Forse questo libro non dovrebbe essere nella lista dei «Mi rifiuto di leggerli» perché l'ho letto per intero all'età di 15 anni ma non lo leggerei mai più ... Ricordo che mi è piaciuto molto in è tempo, ma alla lunga mi sono reso conto che è il tipico libro che si vuole caricare dal misticismo e dal mistero alle semplici riflessioni quotidiane e quotidiane ...
  6. "Fueteovejuna" de Lope de Vega: Ancora una volta una commedia che mi annoia molto da leggere ...
  7. "Attenzione all'acqua ferma" de Calderon de la Barca: Non mi piace la letteratura barocca ed eccessivamente ornata. Lo considero un libro piuttosto confuso con un tema poco attraente per me (figlie sposate e bei gentiluomini in cerca di brave ragazze…).
  8. "Un miracolo in equilibrio" de Lucia Etxebarría: È l'unico libro che ho di questo autore nella mia biblioteca personale e più volte ho provato a leggerlo non ho mai avuto alcun incentivo a continuare a leggerlo.
  9. "Il segreto" de Rhonda Byrne: È un libro che mi ha attratto molto all'epoca ma che non ho mai avuto tra le mani. E penso di essere stato io a evitare quell'incontro con questo libro. Sono dell'opinione che sia bene che la persona abbia pensieri positivi ed essere caricata di speranza in modo che la vita non risulti essere così difficile a volte, ma da qui la teoria che è correlata in questo libro, che solo con i pensieri positivi attireranno i buoni ... Ebbene no! Rhonda Byrne, non vendermi milonghe a buon mercato ... La vita è viverla, combatterla ogni giorno per cose molto buone e meravigliose che ti possono succedere, ma tutto ha il suo lavoro e la sua perseveranza ... I sogni non lo sono appagati solo volendoli, devi osare di soddisfarli e cercarli tu stesso se necessario. Non mi piace questo tipo di insegnamento vuoto e penso che renda un disservizio alla gente comune.
  10. la Bibbia: Sicuramente sarai sorpreso di vedere questo libro in questa lista ... Ho provato a leggerlo in diverse occasioni, e sono riuscito a finire solo con brevi frammenti saltati ... Da un lato mi piace il "misticismo "e la storia che questo grande libro ha letto nel mondo, davanti a Don Chisciotte, secondo della lista) ma d'altra parte è così difficile da capire e ci sono così tante teorie intorno che considero leggerlo uno spreco di tempo ... forse mi sbaglio!

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

4 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   José Antonio Ramirez de Leon suddetto

    carmen,

    Mi sembra che tu non abbia affatto torto, anche se dici, a ragione, che la tua lista non ha necessariamente o può coincidere con quella di altri lettori. Sei d'accordo con il mio, anche se non conosco l'autore spagnolo di cui parli in primo luogo. Anche le commedie mi annoiavano, erano fatte per essere viste, non per essere lette. Alla mia lista aggiungerei Ruiz Zafón, i suoi libri iniziano come un romanzo e finiscono come una telenovela. Paolo Coelho è infumabile, così come i testi di Shadows of Grey. Ce ne sono davvero tanti che non avrebbero dovuto essere pubblicati eppure hanno avuto un buon marketing, il che li rende Best Seller, soprattutto tra i lettori che si caratterizzano per la lettura di un libro all'anno.

    Saluti dal Messico

    José Antonio

  2.   Jimmy Olano suddetto

    Devi essere paziente con la Bibbia, ed è una questione di tenere sempre presente che ci sono MIGLIAIA di autori, è una tradizione orale tramandata di generazione in generazione. Le cose che oggi ci sembrano totalmente assurde (chiunque tocchi una donna con le mestruazioni sarà impura, ecc.) Hanno ALCUNA presa oggi (donne che sono morte per aver lasciato un assorbente interno troppo a lungo). E così con la lebbra e altre malattie, almeno avevano una nozione PIÙ VICINA ALLA REALTÀ (bruciare vestiti e "disinfettare") di quella che avevano nel Medioevo con la peste nera (bruciare incenso ...)

    POSSO SBAGLIARMI, ma la scienza sta scoprendo cose e fatti che la Bibbia racconta (vedo il diluvio che ha toccato Noè nel momento in cui il Mar Mediterraneo era pieno d'acqua, una delle tante volte, non so quale, seriamente , è un fatto scientifico, estraggono il sale dai fondali marini di una precedente siccità-).

    In ogni caso, non perdiamo mai la fede, POICHÉ ANCHE NON SMETTIAMO MAI DI IMPARARE OGNI GIORNO COSE NUOVE, COME DICE LA BIBBIA "ABBIAMO MANGIATO IL FRUTTO PROIBITO CHE HA DATO LUCE ALLA CONOSCENZA" O ERA PRIMATI CHE VIVONO SULLE RIVE DEI MARI Il pelo è caduto per nuotare bene e ci siamo nutriti ottimamente con i frutti di mare -come fanno oggi i giapponesi- ...

    Quanto a Coehlo, ebbene, includiamo subito tutti i libri di autoaiuto e li classifichiamo all'interno della scienza della psicoanalisi E NON NEL CAMPO DELLA LETTERATURA.

  3.   Carmen Forjan Garcia suddetto

    Non leggere i numeri 4 e 6 è, secondo me, un grosso errore.
    Saluti,

  4.   raggio suddetto

    Mi rifiuto di leggere questo post ... pareri particolari ed egoistici che non mi si addicono e infatti tanti ...