Letteratura per le brutte giornate

Letteratura per le brutte giornate

Chi altro e chi meno ha la brutta giornata occasionale nel tempo (vorrei che fosse solo una, giusto?). Approfittando quindi del fatto che è il fine settimana, che abbiamo più tempo per leggere, pensare, riposare e rilassarci, vi lascio con questi due scritti di due grandi della letteratura: Walt Whitman y Pablo Neruda. Ognuno nel proprio stile ma con un messaggio comune: vivi, vivi e vivi. 

Se hai una brutta giornata, per qualsiasi motivo, leggi questi due scritti. Prometto che dopo averlo letto ti sentirai un po 'meglio e inizierai a vedere le cose da un'altra prospettiva. Perché c'è letteratura per i brutti giorni. Perché la lettura può essere un'ottima terapia contro lo scoraggiamento.

"Don't Stop" di Walt Whitman

Non lasciare che la giornata finisca senza essere cresciuto un po ',
senza essere stato felice, senza aver accresciuto i tuoi sogni.
Non lasciarti vincere dallo scoraggiamento.

Non permettere a nessuno di toglierti il ​​diritto di esprimerti,
che è quasi un must.

Non rinunciare all'impulso di rendere la tua vita qualcosa di straordinario.
Non smettere di credere che le parole e la poesia
possono cambiare il mondo.

Non importa quale sia la nostra essenza intatta.
Siamo esseri pieni di passione.
La vita è deserto e oasi.

Ci abbatte, ci ferisce
ci insegna,
ci rende protagonisti
della nostra storia.
Anche se il vento soffia contro,

il potente lavoro continua:
Puoi contribuire con una strofa.
Non smettere mai di sognare,
perché nei sogni l'uomo è libero.

Non cadere nel peggiore degli errori:
il silenzio.
La maggioranza vive in un silenzio spaventoso.
Non rassegnarti.
Fugge.
"Emetto le mie urla attraverso i tetti di questo mondo",
dice il poeta.

Apprezza la bellezza delle cose semplici.
Puoi fare bellissime poesie su piccole cose,
ma non possiamo remare contro noi stessi.
Questo trasforma la vita in un inferno.

Goditi il ​​panico che ti provoca
avere la vita davanti.
Vivilo intensamente,
senza mediocrità.
Pensa che in te c'è il futuro
e affrontare il compito con orgoglio e senza paura.

Impara da coloro che possono insegnarti.
Le esperienze di chi ci ha preceduto
dei nostri "poeti morti",
aiutarti a camminare nella vita
La società di oggi siamo noi:
I "poeti viventi".

Non lasciare che la vita ti passi senza che tu la viva ...

"Non incolpare nessuno" di Pablo Neruda

Non lamentarti mai di nessuno o di niente
Perché fondamentalmente
Hai fatto quello che volevi nella tua vita.
Accetta la difficoltà di edificarti
E il coraggio di iniziare a correggerti.
Il vero uomo trionfa
Risorge dalle ceneri del suo errore.

Non lamentarti mai della tua solitudine o della tua fortuna
Affrontalo con coraggio e accettalo.
In un modo o nell'altro è il risultato delle tue azioni
E dimostra che devi sempre vincere.

Non essere amareggiato per il tuo stesso fallimento
Non caricarlo su un altro.
Accetta ora o continuerai
Giustificarti come un bambino.
Ricordalo in qualsiasi momento
è bene iniziare
e che nessuno è così terribile da arrendersi.
Non dimenticare che la causa del tuo presente è il tuo passato;
proprio come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente

Impara dagli audaci, dai forti;
Di chi non accetta le situazioni,
Chi vivrà nonostante tutto.
Pensa meno ai tuoi problemi
E molto di più nel tuo lavoro
e le soluzioni ti verranno incontro da sole.

Impara a nascere dal dolore
E per essere più grande
del più grande degli ostacoli
Guardati allo specchio di te stesso e sarai libero e forte
E smetterai di essere un burattino delle circostanze
Perché tu stesso sei l'architetto del tuo destino.

Alzati e guarda il sole al mattino
E respira la luce dell'alba.
Fai parte del potere della vita.
Ora svegliati, combatti, cammina, prendi una decisione
E così avrai successo nella vita;
Non pensare mai alla fortuna, perché la fortuna lo è
il pretesto dei fallimenti.

Cosa ne pensate di questi testi? Credi, come me, che la letteratura possa "salvarti" in certe situazioni? Hai altro testo per aiutarti e vuoi condividerlo? Buon fine settimana!


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Joseph suddetto

    Consiglio anche per i giorni brutti (e quelli belli) di leggere Carmen Guillén