Le streghe

Citazione di Roald Dahl.

Citazione di Roald Dahl.

Il nome di Roald Dahl è sinonimo di successo letterario e commerciale, ma anche di opere immortali e grandi controversie. Una delle creazioni dell'autore gallese che riunisce tutte queste caratteristiche è Le streghe (1983). È un testo di letteratura per ragazzi con sfumature di dark fantasy, tanto lodato quanto diffamato dal momento della sua uscita.

Le voci contrarie Le streghe -titolo originale in inglese- indica un approccio misogino e un finale che può incitare al suicidio. È più, il libro è ancora bandito da alcune biblioteche britanniche e americane. D'altra parte, questo libro si colloca all'81° posto tra i migliori romanzi per bambini della storia secondo il Diario della biblioteca scolastica dagli Usa

analisi Le streghe

Personaggi

principales

  • Luke, un ragazzo inglese di rimase orfano sette anni dopo la morte dei suoi genitori in un incidente d'auto
  • La nonna di Lucache ha conoscenza essenziale sulle streghe.

Complementare

  • Le donne della "Royal Society for the Prevention of Cruelty to Children".
  • La Grande Strega Suprema, la maga più temuta e il male del mondo.
  • Bruno Jenkins, un ragazzo che viene trasformato in un topo dalla Grand High Witch e finisce per esserlo L'alleato di Luca e la nonna del protagonista.
  • I genitori di Bruno; in particolare, la signora Jenkins che soffre di paura dei topi.
  • I commensali alla festa dell'hotel.

argomento

La nonna di Luke dice a suo nipote che le streghe sono reali e dettagli quali sono i segnali più utilizzati per identificarli. Queste entità malvagie non hanno l'aspetto spettrale delle fiabeAl contrario, sono donne bellissime, apparentemente normali. In effetti, le streghe inglesi dirigono la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Children.

Il vero obiettivo dell'associazione delle streghe è trovare tecniche più affettive per l'annientamento dei bambini. Per raggiungere il suo obiettivo, il suddetto gruppo di streghe organizza ogni anno una festa in un sontuoso hotel di Bournemouth. Quindi il nucleo della storia descrive come Luke si propone di impedire ai cattivi di trasformare tutti i partecipanti al gala in topi.

narrazione e stile

il libro si trova narrato in prima persona con un linguaggio conciso adeguato a ciascun personaggio. Allo stesso tempo, il susseguirsi di paure trasforma la lettura in un "cocktail" piuttosto accattivante per i lettori. Per questi motivi l'autore riesce a trasmettere un senso di veridicità negli eventi riportati, che possono essere classificati in tre gruppi di sequenze ben differenziati.

Parti del romanzo e ambientazioni

Il primo terzo del testo comprende Il soggiorno di Luke in Norvegia sotto la cura della nonna. La seconda sezione mostra il ragazzo con la nonna durante le tue vacanze estive al Grand Hotel di Bournemouth, in Inghilterra. Lì scoprono che le donne che soggiornano nell'ostello sono streghe sotto copertura.

Intanto le femmine perverse Scoprono Luke e lo trasformano in un topo.. Più avanti, la terza parte del libro racconta come il bambino-roditore riesce a vanificare i piani dei maghi quando li convince a provare il loro "creatore di topi". Infine, il protagonista e sua nonna tornano nei territori nordici, dove promettono di sradicare tutte le streghe del pianeta.

Un romanzo per bambini molto controverso

L'esposizione delle donne attraenti presentate nel testo come streghe malvagie Non è esattamente una fonte di ispirazione per la causa femminista. In realtà, questo approccio è la principale prova dei critici più accaniti del romanzo, che affermano che "insegna ai ragazzi a odiare le donne".

Un altro aspetto molto discusso è la fine del libro. Il motivo: la nonna rivela a Luke che nella sua forma di roditore difficilmente vivrà un decennio. Tuttavia non gli importa perché, vista l'età avanzata della vecchia (86), probabilmente non vivrà più di nove anni. Dunque, i critici vedono un messaggio segreto di suicidio come un modo per evitare di crescere.

Sull'autore, Roald Dahl

Figlio di Harald Dahl e Sofie M. Hesselberg (entrambi cittadini norvegesi), Roald Dahl è nato il 13 settembre 1916 a Llandaff, Cardiff, Galles. Quando il futuro scrittore aveva solo pochi anni, perse sua sorella e suo padre. Tuttavia, la madre decise di rimanere nel territorio britannico (invece di tornare nel suo paese natale), poiché il desiderio del signor Harald era quello di educare lì i suoi figli.

Roald Dahl.

Roald Dahl.

Durante la sua adolescenza, Roald Ha studiato al Repton College nel Derbyshire, dove eccelleva in varie attività extracurriculari e sportive. Inoltre, gli studenti di detta scuola hanno ricevuto cioccolatini gratuiti da una fabbrica vicina per farli provare. Evidentemente, questo evento lo ha ispirato a scrivere Charlie e la fabbrica di cioccolato (1964), il suo libro più famoso.

Una giovinezza piena di viaggi e avventure

Il giovane Dahl era un viaggiatore frequente, trascorreva la maggior parte delle sue vacanze estive con la sua famiglia norvegese ed esplorava Terranova dopo il liceo. Nel 1934 entrò a far parte della società Royal Dutch Shell; due anni dopo fu mandato a Dar-es-Salaam. In Tanganica (l'attuale Tanzania), ha incontrato animali selvatici mentre svolgeva compiti di rifornimento di carburante.

Dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, Dahl fu ammesso alla Royal Air Force.. Grazie a ciò ha potuto apprezzare i vasti orizzonti dei paesaggi africani durante alcuni voli di ricognizione. Sebbene all'epoca non gli fosse stato ordinato di entrare in combattimento, subì un incidente in Libia (settembre 1940) a causa di uno spostamento errato e fu abbattuto dalle forze italiane.

I primi scritti

Dopo essere stato salvato dal deserto e aver trascorso cinque mesi in ospedale, Dahl si è trasferito all'80th Squadron della British Expeditionary Force. A metà del 1941 gli fu ordinato di bombardare una flotta di navi a Calcide, in Grecia. in netto svantaggio, poiché ha affrontato sei aerei nemici da solo con il suo uragano. Questi eventi compaiono nel testo autobiografico Volare da solo (1986).

La sua prima pubblicazione scritta è stata Vai tranquillo (1942) una storia sul suo incidente aereo in Nord Africa che è apparso nel Sabato Evening Post di Washington. A quel tempo, Dahl prestava già servizio come vice addetto aereo nella capitale degli Stati Uniti. In territorio nordamericano ha incontrato chi era sua moglie entre 1953 y 1983, l'attrice Patricia Neal, con chi ebbe cinque figli.

Carriera letteraria

Dal 1943 e fino alla sua morte, avvenuta il 23 novembre 1990 (a causa della leucemia), Roald Dahl ha pubblicato quasi 50 pubblicazioni scritte. La maggior parte (e le più note) delle sue creazioni letterarie erano in prosa per bambini (17 in tutto). Inoltre, lo scrittore gallese si è distinto con poesie, romanzi di narrativa, antologie, memorie e sceneggiature per film e televisione dei suoi figli.

Alcuni dei suoi libri per bambini si sono adattati al cinema negli ultimi tempi

  • James e la pesca gigante (Walt Disney Pictures, 1996)
  • Matilda (TriStar Pictures e Jersey Films, 1996)
  • Charlie e la fabbrica di cioccolato (Village Roadshow Pictures, 2005)
  • Il fantastico Mr. Fox (Volpe del XX secolo, 20)
  • Le streghe (Esperanto Filmoj e Image Movers, 2020).

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.