Latino: il padre del romanticismo

Tablet in latino.

Antica tavoletta in pietra di epoca medievale con incisioni latine.

Il latino è una lingua del ramo italico parlata nell'antica Roma. Oggi questa lingua è considerata morta, cioè non è la lingua madre di nessun cittadino del mondo. Si può dire che questo dialetto sia morto quando ha smesso di evolversi, nel I secolo; in seguito, con l'apparire delle sue diversificazioni, il suo uso originario diminuì ancora di più, fino a cadere in disuso tra i comuni abitanti.

Successivamente, nel Medioevo, nell'età moderna e nell'età contemporanea, il latino continuò ad essere usato, ma come lingua scientifica, e questo continua ancora oggi. Da questa lingua è stato creato un gran numero di lingue europee note come lingue romanze: Portoghese, spagnolo, francese, italiano, rumeno, galiziano, catalano, Asturleonés, aragonese, vallone, occitano, romanico e dalmata. La Chiesa cattolica lo usa come lingua liturgica, oltre alle lingue vernacolari.

Un po' di storia

Le prime apparizioni del latino risalgono all'anno Mille a. C., in una regione dell'Italia centrale chiamata Lazio, Lazio In latino. Da qui il nome di questa lingua e degli abitanti della zona, latino. Sebbene le prime testimonianze scritte compaiano nel VI secolo a.C. C.

Il latino era originariamente considerato una lingua contadinaPertanto, la sua estensione territoriale era molto limitata. Si parlava a malapena in alcune parti d'Italia, a parte Roma.

Superato il suo periodo più duro, la dominazione etrusca e l'invasione dei Galli, Roma potrebbe iniziare ad estendere il suo impero in tutto il resto d'Italia, e con questo la sua lingua si diffuse. Entro la fine del IV secolo a.C. Roma era una potenza e, sebbene gli Etruschi abbiano lasciato il segno nella lingua e nella cultura romana, furono i Greci a dare al latino un lessico più ampio.

Da quel momento Il latino romano divenne una lingua unitaria, poiché fu imposto al latino del Lazio, portando di conseguenza che c'erano poche differenze dialettali. Le influenze latine del Lazio hanno lasciato il segno nel latino letterario. Molti grandi uomini lo hanno usato nelle loro opere, Marco Tulio Cicero era uno di loro.

Mentre Roma conquistava le province, dalla Gallia alla Dacia, oggi la Romania, Il latino si espanse, sviluppandosi sia come lingua letteraria che come lingua lingua franca. A questo punto si comprende quindi come il rumeno sia una lingua romanza discendente direttamente dal latino.

Letteratura latina

Il Colosseo Romano.

Il Colosseo Romano, pezzo emblematico della culla del latino, Roma.

I romani usavano, principalmente, lo stile della letteratura greca per scrivere le loro opere. Hanno lasciato una grande eredità, producendo un numero enorme di libri tra storia, commedia, satira, poesia, tragedia e retorica. Anche dopo la caduta dell'Impero Romano, la lingua latina era ancora di grande importanza.

La letteratura latina può essere divisa in due grandi periodi: la letteratura primitiva e la letteratura classica. Del primo periodo rimangono solo poche opere. In questo momento, gli scrittori Pauto e Terence sono i più apprezzati in termini di produzione letteraria, non solo del loro periodo, ma di tutti i tempi.

Né sono rimasti molti volumi di letteratura classica, tuttavia alcune opere sono state riscoperte secoli dopo. Questa seconda tappa è quella che è considerata il vertice della letteratura latina e si divide in due: l'età dell'oro e l'età dell'argento. Tutto ciò che è stato scritto dopo la metà del II secolo viene spesso ignorato e screditato.

L'eredità del latino

Col passare del tempo e il latino ha perso forza, fino a diventare una lingua morta, non ha mai smesso di usarlo. Oggi non è solo usato come lingua liturgica della Chiesa cattolica, è anche usato come linguaggio scientifico per nominare fauna e flora, tra molte altre cose.

Nelle pubblicazioni mediche è molto comune vedere frasi in latino, anche alcune pubblicazioni complete sono ancora realizzate, per quest'area, in questa lingua.

Ma, oltre a lavorare per nominare figure o istituzioni del mondo del diritto e della professione legale, La letteratura latina ha lasciato un grande segno. A partire dal Rinascimento, negli autori della letteratura latina si riconosceva uno stile eccellente, che veniva imitato coscienziosamente.

Busto di Marco Tulio Cicero.

Busto di Marco Tulio Cicero, scrittore romano.

È ovvio che il realismo magico che ha nutrito così tanto la letteratura ispanica è ereditato dalla letteratura latina. Il primo non potrebbe esistere se il secondo, l'uno è la madre dell'altro.

Modi per studiare il latino

Anche se il latino è considerato una lingua morta, questo non significa che tu non abbia un modo di imparare. Il primo elemento che devi avere per imparare una lingua è un dizionario di essa. Tramite Internet puoi ottenere un buon dizionario per aiutarti con il tuo compito.

Quando si cerca un elenco di dizionari latini consigliati, questi erano quelli con i punteggi migliori:

  • Dizionario latino delle edizioni SM
  • Dizionario latino digitale Kindle
  • Dizionario di radici latine.

I dizionari per imparare il latino di solito hanno esercizi nello stesso libro o possono portare l'audio per poter ascoltare la pronuncia corretta. Per quanto riguarda quest'altro punto dell'audio, Internet offre un gran numero di corsi e applicazioni per imparare la lingua. Inoltre, oggi, ci sono un vasto numero di file librerie con ottimo materiale sull'argomento.

Combinando un dizionario con un'applicazione o un corso online, la gestione del latino sarà molto semplice e veloce. La combinazione di metodi è uno dei modi migliori per imparare una lingua o una lingua, il latino non fa eccezione.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Serena suddetto

    informazioni molto buone. ma sarebbe utile mettere i riferimenti in apa uwu

    1.    sasha suddetto

      Secondo me, questa madre è un saggio, giusto? Sto lavorando alla mia tesi ahahah e la metterò come riferimento nella pagina web

bool (vero)