La Fiera del Libro di Madrid ha aumentato le sue vendite dell'8%

Il 26 maggio è iniziato a Madrid la 76a edizione della Fiera del Libro di Madrid, un evento che ha scommesso come ogni anno dal 1933 a diventare uno dei riferimenti culturali del nostro Paese e sì, anche a dare un'ennesima opportunità a una letteratura che negli ultimi cinque anni sembrava risentire di diversi fattori. Per fortuna, ieri 11 giugno, ultimo giorno della Fiera del Libro di Madrid, una figura di 8.8 milioni di euro di libri venduti e un ottimistico aumento delle vendite dell'8% rispetto allo scorso anno.

Risvegli necessari

Fotografia: Fiera del libro di Madrid

Su 367 Gli stand hanno ospitato negli ultimi sedici giorni una nuova edizione della Fiera del Libro nel parco del Retiro di Madrid. Un appuntamento in cui tutti i generi, gli autori e le correnti culturali del nostro paese e oltre i nostri confini (il Portogallo è stato il paese ospite quest'anno) si sono mescolati sotto forma di interviste, espositori colorati, eventi e un afflusso di tutte le parti della Spagna. È stato un nuovo tentativo di rilanciare una letteratura stagnante in un paese in cui il 36% della sua popolazione non legge e la crisi economica subisce alcuni danni collaterali.

E senza anticiparlo, come un grido di ottimismo, ieri si è confermata la buona notizia: la Fiera del Libro di Madrid aveva venduto fino a 8.8 milioni di euro di libri 8% in più rispetto agli 8.200.000 venduti nel 2016. Un aumento considerevole che conferma la rinascita di una cultura ravvivata dalla ripresa economica, una maggiore varietà letteraria emersa da Internet, scommesse accanite da editoriali classici e titoli come Patria, di Fernando Aramburu o Todo esto te daré, di Dolores Redondo, che sono tornati per ripristinare la fiducia nella letteratura come industria.

Non tutto, però, resta a quell'8%, dal momento che i sondaggi effettuati ai partecipanti durante la Fiera del Libro hanno dato risultati ancora più interessanti, come Il 66% dei partecipanti erano donne (contro il 34% di presenze maschili), che conferma il trend di lettura femminile nel nostro Paese, mentre Il 20% dei partecipanti ha affermato di provenire da fuori Madrid, una figura che sottolinea l'importanza della Fiera del Libro di Madrid come fenomeno culturale nazionale.

Per quanto riguarda il consumo di letteratura da parte dei partecipanti, il 55% ha dichiarato di aver speso tra i 20 ei 50 euro per i libri, il 27% tra i 50 ei 100 euro e il 10% più di 100 euro solo per la letteratura.

Percentuali che vanno a completare quegli 8.8 milioni di euro raccolti durante la 76esima edizione della Fiera del Libro che conferma l'ottimismo per una letteratura che continui a consumare, amare ma, soprattutto, contagiare quella quasi metà della popolazione spagnola allergica alle lettere.

Eri uno dei partecipanti alla Fiera del Libro di Madrid 2017?

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.