L'ombra del cipresso è allungata, di Miguel Delibes

L'ombra del cipresso è allungata.

L'ombra del cipresso è allungata.

L'ombra del cipresso è allungata è un'opera scritta da Miguel Delibes Setién nel 1948. È classificato come un romanzo di apprendimento in cui la morte mette a nudo la perpetua vulnerabilità dell'essere umano, trasformato in vittima della propria circostanza. Al contrario, l'amore gioca un ruolo determinante nelle relazioni internazionali.

La paura del dolore si mostra come innesco naturale del pessimismo esistenziale che domina i protagonisti maschili della narrazione. Allo stesso modo, il cristianesimo è un catalizzatore per l'accettazione delle perdite emotive. Infine, i sentimenti di solitudine e desolazione vengono superati grazie a buoni valori come la forza di volontà, la morale e l'istruzione.

Chi l'Autore

Miguel Delibes Setién era un importante intellettuale spagnolo nato a Valladolid, il 17 ottobre 1920. Divenne noto come romanziere in stile tradizionale, sebbene abbia anche conseguito un dottorato in giurisprudenza, fu professore di storia del commercio, giornalista e capo del giornale Il nord della Castiglia.

Il suo inizio nelle lettere

La sua alta opera letteraria è iniziata nel genere del romanzo tradizionale con L'ombra del cipresso è allungata, per il quale, nel 1948, ricevette il Premio Nadal. Nel decennio successivo continuò il suo lavoro con importanti pubblicazioni come Anche se è giorno (1949) La strada (1950) Il mio idolatrato figlio Sisi (1953) y La foglia rossa (1959).

Un ampio catalogo

Miguel Delibes Setién ha ampliato la sua lista di libri eccellenti durante i decenni successivi con I topi (1962) Cinque ore con Mario (1966) Le guerre dei nostri antenati (1975)  I santi innocenti (1981) Signora in rosso su sfondo grigio (1991) A caccia (1992) y L'eretico (1998) tra gli altri. Allo stesso modo, è autore di storie molto ben realizzate come Il sudario (1970) Il principe detronizzato (1973) y Il Tesoro (1985).

Miguel Delibes e il cinema e il teatro

Alcuni dei titoli dell'autore, come I santi innocenti, sono stati portati al cinema. Allo stesso modo, Cinque ore con Mario y Le guerre dei nostri antenati sono stati adattati al teatro. La sua scrittura dimostra un legame molto forte con il suo luogo di origine, Valladolid, e con la religione, offrendo la sua prospettiva di un cattolico liberale.

Una visione critica della società

Mentre vado avantió nella sua carriera, Delibes Setién si è evolutoó verso un approccio critico alla società con riferimenti molto marcati agli eccessi e alla violenza della vita nelle città. Molti dei suoi argomenti ruotano attorno alla denuncia dell'ingiustizia sociale, al suo ironico apprezzamento per la piccola borghesia, al ricordo dell'infanzia e alla rappresentazione delle abitudini e dei valori dell'ambiente rurale.

Miguel Delibes.

Miguel Delibes.

I premi durante la sua carriera e la fine dei suoi giorni

Miguel Delibes Setién è considerato uno degli autori più importanti della letteratura in lingua spagnola. Aparte del Premio Nadal, le decorazioni più famose che ha ottenuto sono state il Premio della Critica nel 1953, il Premio Principe delle Asturie nel 1982, il Premio Nazionale di Lettere Spagnole nel 1991 e il Premio Miguel de Cervantes nel 1993.

Lo scrittore mÈ arrivato nella sua amata città natale, Valladolid, il 12 marzo 2010. Ora Puoi ottenere la storia della vita dell'autore in modo totalmente gratuito sul web.

Analisi concettuale del romanzo

La trama ruota attorno all'evoluzione sentimentale, psicologica e spirituale di Pedro. A causa delle dolorose perdite avvenute durante la sua infanzia e giovinezza, il personaggio principale propone di separarsi da tutti gli elementi che hanno un valore significativo per lui. Quindi, nasce la cosiddetta "teoria della disallocazione", nome dato dal protagonista.

La trasversalità di questo romanzo ha tutti gli elementi caratteristici di un romanzo didattico. La filosofia del pensiero metafisico si scompone attraverso un'analisi introspettiva del carattere in una struttura di pensiero molto inquadrata nei precetti cristiani.

Questo romanzo ha rappresentato la consacrazione di Miguel Delibes Setién. Lo scrittore di Valladolid ha dimostrato un'enorme versatilità potendo affrontare in modo fluido diverse competenze di base in materia di cittadinanza, problemi sociali, autonomia e iniziativa personale. L'autore riflette anche la sua visione sulla moralità, la forza di volontà e l'educazione come qualità indispensabili per potersi migliorare nella vita.

Riassunto

Pedro è un essere traumatizzato e in perenne angoscia a causa delle perdite sentimentali che subisce nel tempo. È un orfano (non ricorda i suoi genitori), deve crescere senza il calore umano così necessario per la felicità di un bambino. Questa mancanza è stata accentuata dai suoi tutori: prima lo zio e poi l'educazione ricevuta da Don Mateo, un maestro che gli ha instillato una percezione pessimistica dell'esistenza.

La morte è il destino inevitabile che porta via tutto ciò che conta per Pedro: i suoi cari, il suo amico Alfredo e la sua terra natale, Ávila. La guerra è descritta come l'ombra distruttiva che incombe su ogni ambiente tranquillo che tocca. In questo contesto di tremenda crisi esistenziale, Pedro decide di diventare un marinaio senza amore e senza possedimenti.

La paura della sofferenza diventa malsana al punto che qualsiasi piccola perdita aumenta il tuo desiderio di isolamento e auto-protezione. Cerca quindi di evitare il più possibile il contatto prolungato con altre persone, oggetti o luoghi che potrebbero generare il tuo affetto. Tuttavia, Pedro non può fare a meno di innamorarsi di Jane, di conseguenza la sua postura vacilla e si sente di nuovo vulnerabile.

Nel momento culminante La morte di Jane mi riporta alla mente tutti i pensieri, i sentimenti e le afflizioni che cerco così coscienziosamente di evitare fin dalla sua infanzia. Ma l'amato ha aperto il cuore di Pietro in modo irreversibile. Di conseguenza, il protagonista comprende il disallineamento come una fase circostanziale della sua vita.

Citazione di Miguel Delibes.

Citazione di Miguel Delibes.

Infine, Pedro si è liberatoó di tutto il peso del suo passato accettando e apprezzando ciascuno dei momenti che può ricordare, dando un valore speciale ai momenti che ha potuto condividere con i suoi cari. Il romanzo stesso, in un testo da ispirare.

Articolo correlato:
Testi letterari che ispirano

Frammento

«In questo periodo e durante tutte queste avventure ho continuato a vivere come sempre, solo per me stesso. La vitalità esterna non poteva commuovermi perché non lo sapevo; Ho rifiutato tutte le sue possibili tentazioni, ed è arrivato un momento in cui ho pensato che fosse una cosa semplice seguire senza esitazione la linea che mi ero prefissato. Ha sostenuto un'esistenza ottusa, schietta, senza protuberanze ...

“… Ovviamente non mi sono mancati neanche loro. Mi ero fatta vivere così e ogni variazione temporanea mi avrebbe sconvolto, rimescolando nella mia anima i residui del mio pessimismo. In questo modo ho quasi raggiunto il punto di stabilità che cercavo tanti anni fa: vivere in modo indipendente, senza legami cordiali, senza affetti ... L'unico legame che mi legava al mio passato era il ricordo di Alfredo e del mio maestro casa con il prezioso carico dei suoi abitanti ".


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Delvis Toledo di Cienfuegos suddetto

    La sombra… è stata per me una lettura memorabile: camminare con Pedro per le strade notturne di Ávila è stato meraviglioso. Forse l'atmosfera pessimistica è disapprovata da alcuni critici o altri lettori, ma penso di essere stata una risorsa incredibile che eleva il romanzo in un modo unico, che ho visto poco in altri testi.
    Affascinante!