L'eretico

Miguel Delibes.

Miguel Delibes.

L'eretico è l'ultimo romanzo del famoso scrittore di Valladolid Miguel Delibes. È stato pubblicato in Spagna nel 1998 da Ediciones Destino. È una narrazione del genere storico che riflette gli sfortunati eventi accaduti durante la "caccia ai luterani" nelle terre di Cervantes nel XVI secolo. Questo libro è considerato una delle opere più complete dell'autore, che gli ha permesso di vincere il Premio Nazionale di Narrativa nel 1999.

Miguel Delibes ha avuto una prolifica carriera letteraria, distinguendosi come uno dei più importanti romanzieri del dopoguerra spagnolo. Il suo vasto repertorio contiene più di 60 opere, tra romanzi, racconti, saggi, libri di viaggio e di caccia. Il suo successo si riflette nei suoi venti premi e riconoscimenti, nonché negli adattamenti delle sue opere al cinema, al teatro e alla televisione.

Riassunto di L'eretico

Famiglia Salcedo

I Salcedes, Don Bernardo e sua moglie CatalinaSono una coppia di buona posizione sociale, grazie alla loro attività con i tessuti di lana. Da quasi otto anni hanno tentato di generare - senza successo- all'erede dei suoi beni e patrimoni. Su raccomandazione di conoscenti, vanno dal dottor Almenara, che, da tempo, li aiuta con varie tecniche di fecondazione.

Voglia di gravidanza

Nonostante l'esecuzione di varie procedure, doña Catalina non è riuscita a rimanere incinta, così ha deciso di rinunciare all'idea. Poco dopo, quando le speranze erano perse, la signora era su nastro. Don Bernardo fu molto contento della notizia, poiché finalmente furono benedetti con un figlio.

Un evento terribile

Il 30 ottobre 1517 Dona Catherine ha concepito un bambino sano che battezzarono Cipriano. Tuttavia, nonostante le gioie prodotte dall'arrivo, non tutto era felicità. Al momento del parto, la donna presentava complicazioni a cui i medici non potevano rimediare, e nel giro di pochi giorni è morta. La signora Salcedo fu sepolta con onori e magnificenza, poiché riguardava una persona della sua classe sociale e distinzione.

rifiuto

don Bernardo è stato devastato dopo la morte della moglie e ha rifiutato il bambino per averlo ritenuto colpevole dell'accaduto. Nonostante questo, l'uomo deve avere prendersi cura di cerca un'infermiera per Cipriano. È così che assunzioni minervina, una ragazza di 15 anni che aveva subito la perdita del suo bambino, così ha potuto allattare il piccolo senza problemi.

Inviato in un orfanotrofio

minervina ha fatto da babysitter al bambino per anni, si prese cura di lui e gli diede l'amore di una madre di cui avevo bisogno. Fin da quando ero piccolo, Cipriano era dolce e perspicace, qualità negative per Don Bernardo, che ha cercato di inibirlo. Suo padre non fece alcuno sforzo per amarlo e nel tempo quell'odio fu ricambiato. Questo ha causato quest'uomo interiorizzalo —Come modalità di punizione— in un orfanotrofio.

Tempo difficile

Il soggiorno di Cipriano in ostello è stato difficile, ecco dovuto affrontare la miseria oltre al maltrattamento. Tuttavia, in quel luogo fu educato e ottenne varie conoscenze. In quegli anni ha sentito parlare delle prime correnti protestanti sul cattolicesimo in Europa. Collaborò anche con i suoi compagni per curare i malati della peste che devastò la Castiglia, che fece migliaia di morti.

Orfano ed erede

La terribile epidemia ha toccato da vicino CiprianoCome ha perso suo padre per mano della peste. Dopo la morte di don Bernardo, il giovane, ora orfano, è l'unico ereditato dei beni della sua famiglia. Ben presto, ha rilevato l'attività e ha avuto buone idee che l'hanno resa più prospera. La sua nuova creazione - giacche foderate in pelle - è stata molto apprezzata dalla popolazione e ha aumentato le vendite.

Grandi cambiamenti

La vita di Cipriota migliorata notevolmente, compreso trovato l'amore accanto Teo, una bella donna con cui si è sposato. Insieme a lei, ha passato dei bei momenti. Tuttavia, la felicità svanì gradualmente, poiché la coppia non poteva avere figli. Teo è diventato così ossessionato che finito sbilanciato mentalmente y fu ammesso in un istituto dove finalmente è morta.

Fine inaspettata e crudele

Questo ha cambiato la vita di Cipriano —Un uomo molto religioso—, perché si incolpò dell'accaduto e gli fu imposta una penitenza per il resto dei suoi giorni. Da allora, iniziò l'incontro con i gruppi luterani sotterranei, che ha agito con grande discrezione per sopravvivere alla Santa Inquisizione.

La sua realtà è stata trasformata quando Felipe II —Fedeli cattolici— ha sostituito suo padre in eil trono, Ebbene questo ordinato di porre fine a tutti gli eretici esistente nel regno. La caccia è stata implacabile; un terribile destino attendeva i protestanti dell'epoca che furono catturati e non rinnegarono la loro fede. Chi si è ritirato è riuscito a sopravvivere. Tuttavia, Cipriano si rifiutò di rinunciare al suo dogma e rimase fedele alle sue convinzioni fino alla fine.

Dati base dell'opera

L'eretico è un romanzo ambientato a Valladolid, in Spagna, durante il XVI secolo, durante il regno di Carlos V. Il libro Si sviluppa in 424 pagine con tre parti principali suddivise in 17 capitoli in totale. La trama è descritta da un narratore in terza persona onnisciente, che racconta la vita del protagonista, Cipriano Salcedo.

Riassunto biografico dell'autore, Miguel Delibes

Miguel Delibes Setien È nato il 17 ottobre 1920 nella città spagnola di Valladolid. I suoi genitori erano María Setién e il professor Adolfo Delibes. Ha studiato la scuola elementare al Colegio de las Carmelitas nella sua città natale. All'età di 16 anni, ha completato il suo diploma di maturità presso la Scuola di Lourdes. Due anni dopo —Dopo l'inizio della guerra civile in Spagna—, arruolato volontariamente nella Marina Militare.

Citazione di Miguel Delibes.

Citazione di Miguel Delibes.

Nel 1939, dopo la fine del conflitto armato, Tornò a Valladolid e iniziò a studiare all'Istituto di Commercio. Dopo la laurea si iscrive alla Scuola di Arti e Mestieri per studiare Giurisprudenza. Allo stesso tempo, ha lavorato come fumettista e critico cinematografico per il quotidiano Il nord della Castiglia. Nel 1942 fu nominato Intendente Mercantile nel centro di Altos Estudios Mercantiles de Bilbao.

Gara letteraria

Ha iniziato nel mondo letterario con il piede giusto grazie al suo lavoro L'ombra del cipresso è allungata (1948) romanzo per il quale ha ricevuto il premio Nadal. Due anni dopo pubblicò Anche è giorno (1949), opera che gli fece subire la censura da parte dei franchisti. Nonostante ciò, lo scrittore non si è fermato. Dopo il suo terzo libro, La strada (1950), presentava opere ogni anno, inclusi romanzi, racconti, saggi e diari di viaggio.

Dal febbraio 1973 —e fino al giorno della sua morte—, Delibes occupò la cattedra "e" della Royal Academy spagnolo. Nella sua lunga carriera di scrittore, ha ricevuto importanti riconoscimenti per le sue opere, oltre a titoli causa onoraria in diverse università. Si distinguono da loro:

  • Premio Principe delle Asturie per la letteratura (1982)
  • Dottore honoris causa dell'Università Complutense di Madrid (1987)
  • Premio nazionale per le lettere spagnole (1991)
  • Premio Miguel de Cervantes (1993)
  • Medaglia d'oro di Castilla y León (2009)

Vita personale e morte

Immagine segnaposto Miguel Delibes Ha sposato Ángeles de Castro il 23 aprile 1946, con cui aveva sette figli: Miguel, Ángeles, Germán, Elisa, Juan Domingo, Adolfo e Camino. Nel 1974, la morte della moglie segnò un prima e un dopo nella sua vita, motivo per cui rallentò il ritmo delle sue pubblicazioni. 12 marzo 2010, dopo aver sofferto a lungo di cancro, morto nella sua residenza en Valladolid.

A partire dal 2007, per l'87° compleanno dell'autore, le case editrici Destino e Círculo de Lectores hanno pubblicato sette libri che raccolgono le sue opere. Questi sono:

  • Il romanziere, io (2007)
  • Souvenir e viaggi (2007)
  • Il romanziere, II (2008)
  • Il romanziere, III (2008)
  • Il romanziere, IV (2009)
  • Il cacciatore (2009)
  • Giornalista. Il saggista (2010)

Romanzi d'autore

  • L'ombra del cipresso è allungata (1948)
  • Anche se è giorno (1949)
  • La strada (1950)
  • Il mio idolatrato figlio Sisi (1953)
  • Il diario di Hunter (1955)
  • Diario di un emigrante (1958)
  • La foglia rossa (1959)
  • I topi (1962)
  • Cinque ore con Mario (1966)
  • Parabola del naufrago (1969)
  • Il principe detronizzato (1973)
  • Le guerre dei nostri antenati (1975)
  • Il voto contestato del Señor Cayo (1978)
  • I santi innocenti (1981)
  • Lettere d'amore da una voluttuosa sessantenne (1983)
  • Il Tesoro (1985)
  • Legno eroe (1987)
  • Signora in rosso su sfondo grigio (1991)
  • Diario di un pensionato (1995)
  • L'eretico (1998)

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.