Amore nel tempo del colera

Gabriel Garcia Marquez.

Gabriel Garcia Marquez.

La carriera letteraria di Gabriel García Márquez è ricca di pubblicazioni immortali che lo hanno reso il vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 1982. Uno dei suoi libri più acclamati è Amore nel tempo del colera (1985), la cui struttura, nelle parole dell'autore neogranadino, è “praticamente una telenovela”. Ciò a causa di una trama "molto lunga, molto complicata e piena di luoghi comuni".

inoltre, "Gabo" —il soprannome dello scrittore colombiano— indicato Madame Bovary (1856) di Gustave Flaubert come influenza determinante per l'elaborazione di questo romanzo. Allo stesso modo, Márquez ha preso molti elementi dalla relazione dei suoi genitori per mettere insieme questa storia. Il risultato è un sublime tributo all'amore eterno, all'avventura e alla morte.

analisi Amore nel tempo del colera

quadro storico

Sebbene non ci siano riferimenti espliciti agli anni coperti dal romanzo, ci sono diversi fatti storici che permettono di inquadrarlo. Ad esempio, il matrimonio tra Fermina Daza e il dottor Juvenal Urbino ebbe come padrino il dottor Rafael Núñez (1825-1894). Quest'ultimo divenne presidente della Colombia in tre diversi periodi tra il 1880 e il 1887.

Altri eventi storici raccontati

  • I racconti di Hoffman, l'opera ha debuttato a Parigi il 10 febbraio 1881
  • L'assedio di Cartagena guidato dal generale rivelato Ricardo Gaitán Obeso (1885)
  • Appare il presidente colombiano Marco Fidel Suárez (ha ricoperto la carica tra il 1918 e il 1921)
  • Allude al mandato di Enrique Olaya Herrera, un politico liberale che ha presieduto il paese del caffè tra il 1930 e il 1934.

Eventi reali descritti nel romanzo

Fermina, Florentino e il dottor Urbino sono personaggi completamente di fantasia. Tuttavia, molti dei suoi atti si sono verificati nella vita reale. In relazione agli inizi della storia d'amore dei suoi genitori, García Márquez ha spiegato: "Gli amori di Florentino Ariza e Fermina Daza, così infelice nei primi anni, sono una copia letterale, minuto per minuto, dell'amore dei miei genitori".

Personaggi principali

Fermina Daza

Donna fiera di tendenze impulsive e di carattere forte. Nonostante la sua mentalità ribelle, in fondo tende a sentirsi insicura di se stessa.. Per questo usa la rabbia per non avere paura. In ogni caso, alla fine cede ai desideri della sua famiglia, pone fine alla loro relazione con il vero amore - Florentino - e accetta di sposare il dottor Urbino.

Fiorentino Ariza

Imprenditore di umili origini con il dono di un poeta che si innamora ferventemente di Fermina, al quale giura fedeltà eterna. Per comunicare con la sua amata, ha l'aiuto di Escolástica, la zia della giovane donna. Riesce a mantenere la sua promessa per un po', ma dopo aver perso la verginità con uno sconosciuto a bordo di una nave, diventa un donnaiolo incallito.

Giovenale Urbino

Il marito di Fermina e un medico dedito all'eradicazione del colera dalla sua gente. È un uomo molto ammirato per la sua dedizione agli altri. Tuttavia, il dottore non è così etero come pensano tutti gli abitanti del villaggio, poiché commette adulterio con uno dei suoi pazienti (Bárbara Lynch).

Sinossi

L'ambientazione principale del romanzo è la costa caraibica colombiana, in particolare intorno Cartagena. Là, Florentino e Fermina si innamorano in tenera età. La ragazza finisce però per sposarsi con il dottor Juvenal Urbino, un giovane molto ricercato dalle donne single del paese e più adattato alle pretese di Lorenzo Daza, il padre di Fermina.

Citazione di Gabriel Garcia Márquez

Citazione di Gabriel Garcia Márquez

Data questa circostanza, Florentino decide di aspettare 50 anni fino alla morte del dottore. Dopo essere stato lasciato da lei, il protagonista diventa proprietario (insieme ai fratelli) di una compagnia fluviale per ascendere socialmente. In mezzo al suo dispetto va a letto con più di cento donne, ma non riesce mai a dimenticare Fermina; nemmeno mezzo secolo dopo.

Una storia d'amore con un parallelo attuale

Editoria e vendita

La prima edizione di Amore nel tempo del colera è stato rilasciato il 5 dicembre 1985. Erano passati allora due anni da quando Gabriel García Márquez aveva ricevuto il Premio Nobel per la Letteratura. Il libro ha registrato buoni numeri di vendita ed è stato tradotto in una mezza dozzina di lingue fino ad oggi. Inoltre, il titolo ha ricevuto numerosi premi, tra cui:

  • miglior libro di narrativa Los Angeles Times (Stati Uniti, 1988)
  • Premio Gutenberg, miglior romanzo straniero (Francia, 1989).

Già in tempi più recenti, l'editore Penguin Random House ha riferito che le vendite del titolo sono aumentate notevolmente dall'apparizione della pandemia di Covid-19. Di, Cristóbal Pera direttore di Vintage Spanish —una sussidiaria di Penguin Random House— ha dichiarato: "in fondo parla dell'amore che vince il colera, una pandemia, e dà molta speranza" (Tempo, 2020).

Adattamento al grande schermo

L'amore ai tempi del colera (2007) è stato il primo adattamento cinematografico di un titolo di García Márquez realizzato da uno studio di Hollywood. In essa i protagonisti sono stati interpretati da Giovanna Mezzogiorno nel documento Fermina, Javier Bardem come Florentino Ariza e Benjamin Bratt che rappresenta il dottor Urbino, sotto la direzione di Mike Newell.

Chi l'Autore

Figlio di Gabriel Eligio García e Luisa Santiaga Márquez Iguarán, Gabriel José de la Concordia García Márquez è nato il 6 marzo 1927 ad Aracataca, Maddalena, Colombia. L'opposizione del padre di Luisa, il colonnello Nicolás Ricardo Márquez Mejía (con il quale il futuro scrittore trascorse la prima infanzia), al rapporto dei suoi genitori si sarebbe riflessa in Amore nel tempo del colera.

Inoltre, l' Il colonnello ha influenzato "Gabito" con le sue storie di morte ed eventi come il massacro delle piantagioni di banane (1928). Nel suddetto evento, circa 1800 lavoratori in sciopero della United Fruit Company degli Stati Uniti sono stati uccisi dall'esercito colombiano. Questa tragedia è stata catturata da García Márquez nel suo romanzo consacrante, Cent'anni di solitudine.

Carriera letteraria

Le prime pubblicazioni letterarie di Gabo coincisero con l'inizio del suo lavoro giornalistico in Lo spettatore della Colombia nell'anno 1947. Allo stesso modo, il suddetto giornale pubblicò tutte le creazioni di García Márquez fino al 1952. Con il giornalismo, insieme alla creazione di romanzi, García Márquez intendeva creare una società più equa.

Decennio e mezzo dopo la sua produzione è stato messo in vendita Cent'anni di solitudine (1967) a Buenos Aires; il resto è storia. Fino alla sua morte, avvenuta il 17 aprile 2014 in Messico, l'autore della Nuova Granada ha pubblicato una dozzina di romanzi, quattro racconti, tre narrazioni di saggistica, diciassette testi giornalistici, un'opera teatrale e numerosi testi, tra memorie, discorsi e laboratori cinematografici.

I romanzi di Gabriel Garcia Màrquez

  • Rifiuti (1955)
  • Il colonnello non ha nessuno che gli scriva (1961)
  • Momento sbagliato (1962)
  • Cent'anni di solitudine (1967)
  • L'autunno del patriarca (1975)
  • Una cronaca di una morte annunciata (1981)
  • Amore nel tempo del colera (1985)
  • Il generale nel suo labirinto (1989)
  • Amore e altri demoni (1994)
  • Ricordi delle mie tristi puttane (2004).

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.