James Ellroy. The Mad Dog compie 72 anni. Selezione della frase

James ellroy, la Cane rabbioso del romanzo poliziesco nordamericano, compie 72 anni oggi. Quindi ci sono già alcuni marzo che abbaiano con la loro diabolica letteratura. La mia storia d'amore / crepacuore con questo fantastico è culminata l'anno scorso quando Sono stato fortunato ad incontrarlo e mi ha messo alla portata delle sue zanne e dei suoi carri più affilati. L'ho già detto qui. Ma oggi, per festeggiare il suo compleanno, l'ho fatto un raid di frasi dei suoi romanzi, che ho più che segnalato, sottolineato e tentato. Che ce ne siano altri, signor Ellroy.

James Ellroy - Selezione frase

Clandestino (1982)

  • Il tempo e il luogo mi impongono. (…) Oggi è oggi e non lo sarà mai più.
  • La chiave della meraviglia è stata trovata nella morte. Avevo già ucciso, due volte, e questo mi aveva cambiato. Ma la chiave non era nella morte, ma nella scoperta di ciò che l'aveva condotta.

A causa della notte (1984)

  • Il mio obiettivo in questa vita è non fare "niente" in modo eccellente. La mia colpa era che mi piaceva farlo con le auto rubate.
  • La notte è da conquistare; solo coloro che sono al di sopra delle sue leggi possono ottenere il bottino e sopravvivere.

Sangue sulla luna (1984)

  • Non andava d'accordo con nessuno e non gli importava. Non era uno sciocco, non un atleta, non un figlio di puttana. Non era nemmeno un solitario, era solo diverso.

Suicide Hill (1985)

  • Sintomaticamente, il sergente Hopkins, un auto-definito "poliziotto duro" ed epicureo, come lui stesso descrive, ha seguito i suoi impulsi violenti e desideri sessuali con il fervore sconsiderato di un vero sociopatico.

L'assassino dell'autostrada (1986) 

  • Prendendo le loro vite, li ho incontrati nei momenti più squisiti della loro esistenza.
  • Ho tirato fuori la mia ascia d'acciaio opaca rivestita di teflon con il bordo garantito e l'ho colpito al collo con essa. La testa era nettamente separata dal tronco e il sangue sgorgava dalla cavità; le sue braccia e le sue gambe sussultarono, poi tutto il suo corpo crollò a terra. La forza del colpo mi fece girare, e per un secondo la mia vista abbracciò l'intera scena: le pareti macchiate di sangue, il cadavere che espelleva un geyser arterioso dal collo, mentre il cuore continuava a battere di riflesso.

La dalia nera (1987)

  • Ci sono persone incapaci di rispondere adeguatamente alla cortesia.
  • Mi sentivo dieci volte più spaventato di quanto non fossi mai stato sul ring, e non perché il caos si stesse avvicinando a noi da tutte le direzioni. Ero terrorizzato, perché in realtà i buoni erano i cattivi.

Il grande deserto (1988)

  • Sono contento che stare con te sia pericoloso. È confortante.
  • Tutto si riduceva al denaro, il denominatore comune che equivale a tutto.

 Confidenziale di Los Angeles (1990)

  • I poliziotti hanno subito le stesse tentazioni dei civili, ma hanno dovuto contenere i loro istinti in misura maggiore per fungere da modelli morali in una società sempre più erosa dalla crescente influenza del comunismo, della criminalità, del liberalismo e dell'ottusità morale.
  • Le note indicavano un uomo limitato che cercava le stelle e le raggiungeva quasi tutte. Limiti superati con furiosa perseveranza. Giustizia assoluta, anonima, senza promozioni né gloria. […] Wendell Bud White visto per la prima volta.

Jazz bianco (1992)

  • Il suo addio: siamo troppo belli per perdere.
  • Anche tu sei un osservatore, ragazzo. Sei entrato in contatto con le tue tendenze oscure e ora ti godi l'emozione di essere un semplice spettatore.

America (1995)

  • Non puoi perdere ciò che non hai mai avuto.

I miei angoli bui (1996)

  • Non era né più né meno che la mia salvezza.
  • I morti appartengono ai vivi che li rivendicano più ossessivamente.

perfidia (2014)

  • La storia colpisce sia gli individui che le nazioni. La storia assume la forma di un debito colossale che la gente comune paga col sangue.
  • Adorava gli uomini e impazziva per il desiderio represso. Questo mi ha portato a successive avventure con musicisti jazz inaffidabili. Il sesso non era quello che immaginavo. Era tensione, odore e scomode alleanze prosaiche. È stata una rivelazione dolce e triste e tutte le mie speranze sono state deluse.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.