Intervista a Malenka Ramos. 10 domande all'autore di The Whisperer

Foto per gentile concessione di Malenka Ramos.

Oggi parlo con lo scrittore asturiano Malenka Ramos, con il quale ho incontrato in questi universi grazie a un comune piacere nordico: il collega Jo Nesbø, che sta facendo amicizia e collegando là fuori a mia insaputa. E devo farlo grazie in anticipo per la tua risposta immediata e gentilezza per rispondere a queste domande.

L'autore, uno dei Le rivelazioni più grandi e di maggior successo di quest'anno con il suo ultimo romanzo, Quello che sussurra, parlaci del tuo sentiero, Il suo Mi piace letterario, loro hobby, Il suo letture, Il suo progetti e la sua visione dell'attuale scena editoriale. Grazie.

Malenka Ramos

Scrittore in forum di racconti e racconti, ha creato la trilogia vendetta per una semplice scommessa: scrivere di un genere tanto difficile quanto emozionante, il romantico-erotico. Difficile perché alla fine è finito per diventare un lavoro di sei anni, basato su storie che sono arrivate ad avere un milioni di lettori in rete. Per questo motivo sono stati creati i libri di questa storia molto diversa e controversa.

Tuttavia, il suo lavoro non si limita solo al genere erotico, ma per molto tempo e nell'ombra ha anche scritto thriller e vari romanzis i cui personaggi continuano a mantenere quell'essenza che mescola e combina nei suoi libri: il ferocia dell'essere umano, il suo lato oscuro, insieme a quella passione questo le rende più reali e capaci di far innamorare un lettore esigente. Al momento è dedicato esclusivamente alla letteratura dell'orrore e del mistero. I suoi ultimi romanzi sono: Ciò che abita dentro y Quello che sussurra.

Quest'anno è stato il vincitore del concorso Taboo'ks Festival di Sitges con quell'ultimo lavoro.

Intervista

1. Ricordi il primo libro che hai letto? E la prima storia che hai scritto?

Ricordo i primi libri che ho letto: L'Iliade, di cui non ho saputo metà della storia perché era troppo piccola. Gli allegri viaggiatori, da Lerme, Le streghedi Roald Dahl ... Ho letto molti libri di Steamboat che ho perso nei trasferimenti da una casa all'altra.

2. Qual è stato il primo libro che ti ha colpito e perché?

È difficile essere scioccati perché mi piace leggere tutti i tipi di letteratura, ma devo ammettere che quando ero più grande - e un bel po '- sono rimasta sbalordita dal romanzo di Anne Rice, Verso l'Eden. Non ti dirò il motivo per cui mantieni l'intrigo.

3. Chi è il tuo scrittore preferito? Puoi sceglierne più di uno e di tutte le epoche.

Ne ho diversi: Anne Rice, Jo Nesbø, Joe Abercrombie, Dickens, Algernon Blackwood, Paul Temblay, Adam Nevill, Peter Kolosimo… Tutti molto diversi in termini di genere e stile di scrittura.

4. Quale personaggio in un libro ti sarebbe piaciuto incontrare e creare?

Ebbene, a me succede la stessa cosa dei romanzi, l'ho fatto alcuni molto interessante. Mi piacciono i personaggi di Joe Abercrombie, che porta l'avventura e l'umorismo nero a livelli più alti. Anche quelli di Anne Rice per il romanticismo oscuro e le sue lotte esistenziali, e Jo Nesbø ti avvolge nella realtà e nella crudezza ... Monza murcatto di Joe Abercrombie, Armand di Anne Rice, Harry buco di Jo Nesbø e John tace di Blackwood.

5. Hai qualche hobby quando si tratta di scrivere o leggere?

Applica Quaderni specifici per prendere appunti e organizzare il romanzo. Quaderni con copertina morbida in formato A5.

6. E il tuo luogo e momento preferito per farlo?

Il tempo per leggere o scrivere dipende dai miei impulsi. Se mi piace un romanzo, posso passare l'intera giornata a scrivere o fare ricerche per la mia storia. Ne ho a casa uno stanza piena di libri con un tavolo e una sedia da lettura. Mi piace leggere di notte. Cerco sempre di mantenerlo così, anche se porto sempre un libro nella borsa nel caso avessi un po 'di tempo durante il giorno.

7. Quale scrittore o libro ha influenzato il tuo lavoro di autore?

Beh io penso molti e dipende dalla storia. Anne Rice, per molto tempo dalla mia giovinezza, è stata un'autrice di spicco a cui devo ringraziare per il mio amore per la lettura. Tuttavia, lo stile di ciascuno viene fuori da solo. mi piace molto il racconto di Algernon Blackwood e leggo sempre una storia su di lui quando devo entrare in una situazione un po 'paranormale.

8. Quali sono i tuoi generi preferiti?

Mistero, orrore, thriller.

9. Cosa stai leggendo adesso? E la scrittura?

Comincio con il romanzo di Joe Hill, Fuego, e anche alcuni Storie vittoriane di Emilia Pardo Bazán. ho appena finito un romanzo giallo per il mio editore e mi trovo in quell'orribile processo di "Disintossicazione dalla storia" per iniziare un altro.

10. Come pensi che sia la scena editoriale per tanti autori quanti sono o vuoi pubblicare?

Le notizie che sono arrivati ​​dall'ultima fiera di Francoforte sono un po ' scoraggiante, è tutto molto
calma. Non molto movimento. Questo in termini di traduzioni. Rispetto pubblicazione Nel nostro Paese, Vedo prudenza. Almeno lo sento.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Amelia suddetto

    Quale libro hai scritto ti piace di più? Cosa fai per superare la pagina bianca?