Intervista ad Arantza Portabales, l'autore di Red Beauty

Arantza Portabales è nato a San Sebastián, Ma figlia di Galiziani, si sente come tale e vive in Galizia. Scrive anche in galiziano e spagnolo, e dal suo sfermare la letteratura nel 2013 ha concatenato successi (e premi) dopo aver iniziato con il genere di storia breve. L'ultimo è Bellezza rossa, il primo titolo in cui ha debuttato con il genere noir, uscito la scorsa primavera e che le ha conferito il titolo di "nuova signora" del romanzo giallo spagnolo. Oggi concedici questo intervista dove ci racconta un po 'di tutto: i suoi libri e autori preferiti, i suoi hobby come scrittrice o come vede l'attuale scena editoriale, tra le altre cose. Apprezzo molto la tua attenzione, gentilezza e tempo dedicato.

Lavoro

Tra gli altri titoli dell'opera di Arantza Portabales ci sono il suo primo libro di racconti, Ho comprato Celeste su un rastrello, pubblicato nel 2015. O il suo primo romanzo in galiziano, Sopravvivere, che ha ottenuto il XV Premio romanzo per le consegne de La voce della Galizia. Ha anche vinto il UNED Short Story Award e il Premio per racconti brevi in ​​micro-biblioteca. Il suo secondo romanzo, Lascia il tuo messaggio dopo il segnale acusticoHa avuto anche un grande impatto.

Intervista

Notizie dalla letteratura: ti ricordi il primo libro che hai letto? E la prima storia che hai scritto?

Arantza Portabales: Non riesco a ricordare il primo libro che ho letto. Ricordo sempre di aver letto. Ho un ricordo speciale di un libro di lettura scolastico quando avevo sei anni che parlava di una ragazza venuta dallo spazio. Lo leggo sempre a casa.

Per quanto riguarda le storie Ho iniziato a scrivere molto tardi. Con quasi quarant'anni ho fatto un corso di scrittura e la mia prima storia per quel corso fu chiamata Routine. Anche se ricordo una storia che si chiamava Yusi cosa ho scritto a scuola che mi è piaciuto molto.

  1. AL: Qual è stato il primo libro che ti ha colpito e perché?

AP: Un sacco di. Penso che non sia giusto dirlo. Dipende da ogni epoca della vita. Del infanzia, momo y La storia infinita. Y Agatha Christie, ovviamente. In gioventù Il nome della rosa, di Umberto Eco. E già nella mia vita adulta, tutti i La narrativa di Carver (Non sono in grado di tenere nessun libro in particolare).

2. AL: ¿Chi è il tuo scrittore preferito? Puoi sceglierne più di uno e di tutte le epoche.

AP: Prendo io Intagliatore. E anche con García Márquez.

3. AL: Quale personaggio in un libro ti sarebbe piaciuto incontrare e creare?

AP: Mi affascina Fiorentino Ariza, quell'antieroe di Amore nel tempo del colera.

4. AL: Qualche hobby quando si tratta di scrivere o leggere?

AP: Faccio fatica a concentrarmi su una cosa sola allo stesso tempo, quindi ho bisogno di rumore, TV accesa o musica per entrambi.

5. AL: E il luogo e il momento che preferisci per farlo?

AP: Lo adoro leggere al sole, sia in spiaggia che in giardino. Dove scrivo meglio è nel mio studio, ma finisco per farlo dove posso.

6. AL: Quale scrittore o libro ha influenzato il tuo lavoro di autore?

AP: Più che uno scrittore o un libro, direi che c'è un genere che mi ha influenzato molto, e quel genere è il storia breve. Ho iniziato a scrivere racconti e la mia voce letteraria beve molto da sintesi e della concisione specifico per il genere.

7. AL: I tuoi generi preferiti?

AP: Ho un debole per lui. storia breve, qualunque sia il tema.

8. AL: Cosa stai leggendo adesso? E la scrittura?

AP: Sto leggendo Alla memoria da choiva, di Pedro Feijooe scrivendo un nuovo caso di Abad e Barroso.

9. AL: Come pensi che sia la scena editoriale per tanti autori quanti sono o vuoi pubblicare?

AP: Sono stato un autore tremendamente fortunato. Non ho mai avuto problemi a farmi pubblicare. penso che è anche pubblicato in un momento in cui purtroppo ogni volta si acquistano meno libri. E credo anche che l'auto-pubblicazione possa essere una via d'uscita, ma che non funzioni per me personalmente. Me necessario qualcuno mi faccia pre filtro.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.