Richiamo di Cthulhu

Richiamo di Cthulhu

Richiamo di Cthulhu

Richiamo di Cthulhu -Il Richiamo di Cthulhu, in inglese - è il capolavoro dell'autore americano HP Lovecraft. Questa storia pubblicata nel 1928 iniziò il cosiddetto "ciclo letterario dei miti di Cthulhu", una serie di storie e romanzi di orrore cosmico. È un insieme di storie legate ad antiche creature extraterrestri che ritornano o si risvegliano per riconquistare il pianeta.

La successiva rilevanza della figura di Cthulhu all'interno della cultura americana contemporanea è innegabile.: libri, giochi da tavolo, fumetti, cortometraggi audiovisivi, lungometraggi, videogiochi... Ora, il maggior numero di menzioni dell'entità terrificante si è verificato nella musica, (nelle canzoni di band di fama mondiale come Metallica o Iron Maiden, per esempio).

Riassunto di Richiamo di Cthulhu

Home

Inverno 1926 - 1927. Frances Wayland Thurson, un illustre cittadino di Boston, viene informato della morte del prozio, George G. Angell. Quest'ultimo era un eminente professore di lingue semitico dalla Brown University. Riguardo alla morte esistono due versioni: quella ufficiale, dovuta a un arresto cardiaco avvenuto mentre l'educatore stava salendo una rampa nei pressi del molo.

Invece, la seconda versione (da alcuni testimoni) sostiene che un uomo di colore abbia spinto il professore giù per il pendio. Essendo il suo unico erede, Thurson riceve tutti i documenti investigativi e gli effetti personali da Angell. Tra i testi e gli arredi, c'è una strana scatola contenente una scultura rettangolare con iscrizioni di tipo geroglifico.

Enigma in bassorilievo

Frances interpreta la scultura come la rappresentazione di una creatura mostruosa coronata di tentacoli e circondata da un'architettura monolitica alquanto inquietante. Allo stesso modo, nella scatola ci sono ritagli di giornale; uno di questi parla del "culto di Cthulhu". Due nomi compaiono ripetutamente accanto alle notizie scritte: Henry Anthony Wilcox e John Raymond Legrasse.

Wilcox era uno studente eccentrico alla Rhode Island School of Fine Arts che mostrò la scultura rettangolare (ancora fresca) al professor Angell nel marzo 1925. L'apprendista sostenne che le incisioni sono nate da visioni che ha avuto di una città cupa di sinistri monoliti giganti ricoperti di muschio. Inoltre, Henry ha affermato di aver sentito il messaggio "Cthulhu Fhtagn".

Primo manoscritto

Angell tenne un registro scritto di tutti i suoi incontri con Wilcox. Nel frattempo, lo studente soffrì di uno strano delirio febbrile per diversi giorni con successiva amnesia temporanea. In ogni caso, il professore continuò a indagare; scoprì attraverso un'indagine che la trance di Henry coincideva con visioni simili di altri poeti e artisti.

Inoltre, i ritagli di stampa mostravano episodi di panico di massa e suicidi in diverse parti del mondo che si è verificato contemporaneamente al periodo allucinatorio di Wilcox. Allo stesso modo, nei sanatori la maggior parte dei pazienti ha sperimentato "allucinazioni" con un gigantesco mostro pieno di tentacoli e una città enigmatica.

Il Culto

Un altro dei manoscritti di Angell risale a 17 anni e parliamo di Legrasse. Si trattava di un ispettore di polizia coinvolto nelle indagini sulle misteriose sparizioni di donne e bambini nella cittadina della Louisiana. Inoltre, il detective sembra essere stato un testimone oculare dei culti di Cthulhu (il test aveva una statuetta raccolti in uno di questi riti).

Alla conferenza archeologica di St. Louis del 1908, il detective ricorse a vari specialisti per identificare la figurina. Solo l'esploratore e antropologo William Webb ha affermato di aver visto qualcosa di simile al largo della costa occidentale della Groenlandia. Questi eventi ebbero luogo nell'anno 1860, quando Webb incontrò una tribù di eschimesi bruni con un comportamento disgustoso.

Il prigioniero

Il "vecchio Castro" era stato interrogato dalla squadra di Legrasse nel 1907 dopo essere stato catturato a New Orleans durante un rito che prevedeva sacrifici umani. Castro e altri prigionieri hanno identificato la statuetta come "il sommo sacerdote Cthulhu", un'entità interstellare in attesa di svegliarsi "quando le stelle erano propizie".

Poi, i prigionieri hanno tradotto la loro canzone —Identico a quello degli eschimesi— con la frase: "Nella sua casa di R'leyh, il morto Cthulhu aspetta sognando". Dopo aver letto il secondo manoscritto, Thurson capisce che la morte del suo prozio non è stata un incidente. Per questo comincia a temere per la propria vita, perché «sa già troppo».

Città da incubo

paura, Frances abbandona l'indagine sul culto di Cthulhu (In precedenza ha incontrato Wilcox e Legrasse). Ma un file giornalistico a casa di un amico con l'immagine di una statuetta (simile all'ispettore) riaccendere il loro intrigo. La notizia in questione riguarda il caso di una nave - la Emma - salvata in mare con un sopravvissuto traumatizzato, Gustaf Johansen.

Nonostante il marinaio costernato si rifiutasse di fornire dettagli sugli eventi, Frances scopre cosa è successo attraverso il diario personale di Johansen. Apparentemente l'Emma è stata attaccata da un'altra nave, l'Aler. Le vittime si sono poi arenate sulla superficie della “…città-cadavere di R'lyeh”. Lì, Gustaf e i suoi compagni assistettero alla rinascita di Cthulhu.

Il risveglio

Gustaf è riuscito a colpire l'enorme mostro alla testa quando lo ha speronato con una nave. Da allora, nessun altro ha visto la creatura. Poco dopo essere stato soccorso, il marinaio è stato trovato sospettosamente morto. Di conseguenza, Thurson crede che i seguaci di Cthulhu cercheranno di ucciderlo a causa di tutto ciò che sa.

Infine, una rassegnata Frances accetta l'esistenza di entità di altri mondi e di domande che vanno oltre la comprensione umana. Prima di salutarsi, Thurson afferma che la città e il mostro di Cthulhu devono essere affondati, altrimenti, "Il mondo urlerebbe di orrore". La riflessione finale del protagonista recita quanto segue:

Chi conosce la fine? Ciò che è sorto ora può affondare e ciò che è affondato può emergere. L'abominio aspetta e sogna nelle profondità del mare e sulle dubitanti città umane galleggia la distruzione destruction. Verrà il giorno, ma non devo e non posso pensarci. Se non sopravvivo a questo manoscritto, prego i miei esecutori testamentari che la loro prudenza superi la loro audacia e impedisca che cada sotto altri occhi”.

Chi l'Autore

Howard Phillips Lovecraft è nato il 20 agosto 1890 a Providence, Rhode Island, Stati Uniti. È cresciuto in una famiglia borghese con tendenze di classe (un pregiudizio molto marcato soprattutto nella madre iperprotettiva). In conformità, lo scrittore ha sviluppato un'ideologia elitaria ed è venuto a dimostrare il suo razzismo in diverse occasioni (evidente nei suoi scritti).

Sebbene Lovecraft abbia trascorso la maggior parte della sua vita nella sua città natale, risiedette a New York tra il 1924 e il 1927.. Nella Grande Mela ha sposato la mercante e scrittrice dilettante Sonia Greene. Ma la coppia si separò due anni dopo e l'autore tornò a Providence. Lì morì il 15 marzo 1937, a causa di un cancro all'intestino tenue.

Fabbrica

Tra 1898 e 1935, Lovecraft ha completato più di 60 pubblicazioni tra racconti, racconti e romanzi. Tuttavia, non ha raggiunto la fama nella vita. Fu infatti dal 1960 in poi che lo scrittore americano iniziò a guadagnare notorietà come creatore di storie spaventose.

Alcuni dei suoi lavori più noti

  • Richiamo di Cthulhu
  • L'ombra di un altro tempo
  • Sulle montagne della follia
  • Il caso di Charles Dexter Ward
  • I gatti di Ulthar
  • Dall'altra parte della barriera dei sogni
  • La ricerca nei sogni dell'ignoto Kadath
  • L'ombra su Innsmouth.

Influenza di Cthulhu sulla letteratura e sull'arte successive

Ad oggi, il lavoro di Lovecraft è stato tradotto in più di venticinque lingue e il suo nome è un riferimento indiscutibile nella narrativa horror cosmica. Cosa c'è di più, i miti di Cthulhu influenzarono un buon numero di seguaci, che avevano il compito di "salvare" l'eredità di Lovecraft. Tra questi ci sono August Derleth, Clark Ashton Smith, Robert E. Howard, Fritz Leiber e Robert Bloch.

Alcuni autori che alludevano a Cthulhu

  • Ray Bradbury
  • Stephen King
  • Clive barker
  • Robert Shea
  • Robert Anton Wilson
  • Joyce Carol Oates
  • Gilles Deleuze
  • Felice Guattari.

Fumetti e fumetti

  • Phillip Druillet, Josep María Beà e Allan Moore (tutti e tre hanno realizzato adattamenti originali basati sul mostro lovecraftiano)
  • Dennis O'Neil, fumettista di Batman (La città di Arkham, per esempio, è stata inventata da Lovecraft).

settima arte

  • Il palazzo infestato (1963), di Roger Corman
  • La cosa da un altro mondo (1951), di Howard Hawks
  • Alien: l'ottavo passeggero (1979), di Ridley Scott
  • La cosa (1982), di John Carpenter
  • Re-Animator (1985), di Stuart Gordon
  • L'esercito delle tenebre (1992), di Sam Raimi
  • Colore fuori dallo spazio (2019), di Richard Stanley.

Musicale

bande di metallo

  • Angelo morboso
  • Destino Misericordioso
  • Metallica
  • Cradle of Filth
  • Sofferenza interna
  • Iron Maiden

Artisti rock e blues psichedelici

  • Claudio Gabis
  • Lovecraft (raggruppamento).

Compositori di musica d'orchestra

  • Chad piffero
  • Cyro Chamber
  • Graham Plowman.

Videogiochi

  • Alone in the Dark, Prigioniero di ghiaccio y Ombra della cometadi Infogames.
  • Il Richiamo di Cthulhu: Angoli Oscuri della Terradi Bethesda Softworks
  • Call of Cthulhu: The Official Video Game (gioco di ruolo online interattivo) di Cyanide Studio.

Critiche alla "formula lovecraftiana"

I miti di Cthulhu sono considerati quasi un movimento letterario in sé da molti studiosi di tutto il mondo. Tuttavia, Lovecraft è stato anche oggetto di critiche per l'utilizzo di uno stile compositivo —Secondo scrittori come Jorge Luis Borges o Julio Coltázar, per esempio— semplice e prevedibile.

Nonostante ciò, alcuni accademici considerano Il libro di sabbia (1975) di Borges in omaggio a Lovecraft. Ma altre voci ritengono che la vera intenzione dell'intellettuale argentino fosse quella di dimostrare la mediocrità della formula lovecraftiana. Per la sua parte, nel suo saggio Note sul gotico nel Río de la Plata (1975), Coltázar fa riferimento all'autore Stati Uniti come segue:

“Il metodo di Lovecraft è primario. Prima di scatenare eventi soprannaturali o fantastici, procede ad alzare lentamente il sipario su una serie ripetuta e monotona di paesaggi inquietanti, nebbie metafisiche, famigerate paludi, mitologie rupestri e creature dalle tante gambe di un mondo diabolico”...


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.